SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Un futuro luminoso è quello che si augura Umbro per le nuove maglie del PSV Eindhoven 2015-2016 presentate in un evento tenutosi al Philips Stadion.

Il brand del doppio diamante esordisce sulle casacche dei campioni in carica della Eredivisie prendendo il posto di Nike dopo venti anni.

Presentazione kit PSV Eindhoven 2015-2016

PRIMA MAGLIA PSV EINDHOVEN 2015-2016

Basata sulle tipiche strisce bianche e rosse, risalta per il colletto a polo nero inframezzato da una riga dorata e chiuso da un bottone. Le maniche sono completamente rosse con il lettering Umbro e la toppa in oro della Eredivisie riservata ai detentori del titolo.

Il pannello frontale è decorato dal logo Umbro, dallo stemma del PSV sormontato da due stelle e dal main sponsor Philips che per l’ultima stagione rimarrà sulle maglie del “suo” club. Il nero e l’oro sono presenti anche sui fianchi in un inserto rettangolare.

Prima maglia PSV Eindhoven 2015-16 Umbro

Stemma ricamato PSV Eindhoven home 2015-16 Stampa retro maglia PSV Eindhoven home PSV Eindhoven home, Eredivisie patch

Passando al retro notiamo che le strisce compaiono solo in fondo, il resto è occupato da un riquadro bianco che ospita nomi e numeri. Sul retro del collo è stampato su due righe il motto “Eendracht Maakt Macht”.

I pantaloncini neri e i calzettoni fasciati di biancorosso completano il look casalingo degli olandesi.

SECONDA MAGLIA PSV EINDHOVEN 2015-2016

Seconda maglia PSV Eindhoven 2015-16

PSV Eindhoven, dettaglio colletto away PSV Eindhoven away, retro colletto stampa PSV Eindhoven away, toppa Eredivisie manica

Più estrosa, com’è ovvio che sia, è la maglia da trasferta nel suo originale disegno a righe orizzontali in due toni di blu che le dona un look dinamico, ma che non prosegue sul retro.

Le spalle e il bordo del colletto a girocollo sono colorate di rosa fluo, così come i due inserti ai lati dei pantaloncini blu.

Away kit PSV Eindhoven 2015-2016

I calzettoni come nella divisa home sono a bande orizzontali con il diamante Umbro sul davanti e l’acronimo PSV sul retro.

La prima partita ufficiale del nuovo PSV firmato Umbro sarà il 2 agosto nella Johan Cruijff Schaal, la Supercoppa d’Olanda, avversario il Groningen. L’esordio in campionato avverrà l’8 agosto contro l’ADO Den Haag.

Cosa ne pensate del lavoro di Umbro per il suo debutto nella città di Eindhoven?

  • teo’s

    Come per il West Ham.

    • teo’s

      P.S. Sarà tornata “più piccola”, avrà preso squadre non di primissima fascia (ma comunque assai importanti per chi mastica di storia delle divise calcistiche, vedi West Ham, vedi Derby County, oltre al PSV), ma Umbro rimane ancora indiscutibilmente ed immarcescibilmente THE Tailoring nel mondo dei fornitori tecnici sportivi a livello internazionale. Teniamocela stretta.

      • https://www.facebook.com/pages/Magliette-Granata-We-R-the-legend/870897716290423?ref=aymt_homepage_panel alex_maverick

        super d’accordo. umbro top.

        • Mro

          Anche secondo me la UMBRO rimane sempre la migliore per stile, gusto, capacità di farti pensare subito a belle maglie inglesi che ci affascinavano terribilmente da bambini.

  • Giacomo

    Mi piacciono moltissimo, la prima penso che resenti la perfezione.
    Unico appunto, oltre ovviamente al rituale lettering umbro sulle maniche, é che logo umbro e stemma debbano essere allineati senza tener conto delle stelle che non hanno peso ottico, altrimenti si ottiene uno squilibrio brutto da vedere

    • SuperFity

      ottima osservazione

      • F093

        La parola “peso ottico” è la sintesi perfetta per esprimere un concetto altrimenti complicato.

        Il tuo commento è un chiaro esempio di opinione garbata che denota anche precisione, competenza e acume stilistico.

        Complimenti davvero, questi contributi impreziosiscono il sito e onorano i suoi frequentatori!

        F093
        old style

  • Antonio

    Grandissima UMBRO.
    Ho le maglie di 20 anni fa e sono ancora come nuove.
    Quelle Nike e Adidas hanno perso stemmi e sponsor.
    Bellissima quella blu dell’Inghilterra che ho in collezione.

  • Giangi

    Altro chenike, gli facesa sempre quella roba

  • Mr.74

    Molto bella! Il colletto fa molto Umbro primi anni 90, e la disposizione delle strisce è semplice e coerente. L’ampio pannello bianco è compensato cromaticamente dalle maniche interamente rosse.Dall’ingrandimento il tessuto mi sembra ben lavorato e molto traspirante. Un pò azzardata cromaticamente, ma del tutto passabile l’away. Unico neo purtroppo, il lettering Umbro, che proprio non riesco a farmi piacere, ma nel complesso gran bel lavoro. Insieme alla home del West Ham, questa maglia segna il deciso rilancio della grandissima Umbro.

  • Joule

    Solo io vedo una certa somiglianza, almeno a livello di idea, tra la maglia da trasferta e la prima maglia dell’Olanda a Euro 2012 firmata Nike?
    http://www.soccerstyle24.it/2012/04/maglie-olanda-euro-2012-nike/

    • Magliomane

      mmmh, SI 😉

  • Romy

    Bellissime le maglie Nike delle ultime due stagioni, bellissima anche questa…i tifosi del PSV sono fortunati…

    • Mro

      Sì, penso anche io. Seppur non sia amante della Nike per il calcio(e in generale)concordo sul fatto che quella passata del PSV era molto bella e fatta bene con quei bordi neri sul rosso e bianco. PSV ha sempre avuto ottime maglie, quelle Adidas storiche sono favolose. Queste nuove Umbro mi piacciono molto, semplici e precise, quella da trasferta blu è ottima ugualmente, e poi la scritta PHILIPS ci sta sempre bene.

  • Mat

    Belle sono belle..
    Purtroppo però umbro è stata comprata da Nike qualche anno fa.. Trattasi quindi di una maglia nike con la sola differenza del simbolino sul petto….
    Quello per molti è un grande ritorno e una sana boccata d’ossigeno in mezzo al dominio nike-adidas-puma purtroppo non lo è….. Sad story

  • Swan

    La home è tendenzialmente bella, soprattutto il colletto sia come foggia che come colori.
    Anche il bordo nero sui fianchi mi aggrada. Ciò che mi piace meno sono le righe spezzate sul davanti in favore dello sponsor e l’ormai classico quadratone sulla schiena.
    Buono anche il resto del kit con le calze ad hoops.
    La away mi piace meno per via delle hoops sfalsate nella parte anteriore, anzi, semi hoops dato che non proseguono sul retro; nel suo insieme è comunque un kit gradevole.

  • Maver

    Non vorrei dire una fesseria,caro Mat,ma Umbro non fa più parte del gruppo Nike.È tornata a correre da sola.

  • 8gazza

    Home molto bella con troppo bianco sulla schiena.
    Away impresentabile, se fosse un lavoro di altri brand sarebbe stata sfasciata ed aggredita in lungo ed in largo!

  • salvopassa

    Continuo a non vedere ancora al 100% un’identità forte da parte di Umbro – che volete, ci hanno abituato alla perfezione, e mo’ siamo incontentabili!
    Della prima sinceramente non mi piace molto il colletto, oltre che per i “becchi” anche per un accostamento, nero-oro, trascurato sul resto della maglia. Non mi appare come un tocco in più, ma piuttosto come una fusione a freddo. Bella maglia, ma non indimenticabile.
    Discorso dell’identità che torna prepotentemente nella seconda: davvero sembra un residuato di nike, e suppongo abbia a che fare con l’abitudine olandese alle tinte fluo. Non grido certo allo scandalo, ma tra cromatismi azzardati, righe spezzate e tono su tono, cozza un po’ con il “nuovo corso” Umbro…
    Sapete che c’è? Sembra molto più uscita dalla Umbro anni ’90!!!

    • NelloStileLaForza

      D’accordo con Salvopassa: il colletto sembra provenire da un’altra casacca.
      Non bastano i “listelli” neri sui fianchi per farlo sposare col resto della maglia.

      Se la maglia è a dominanza bianco-rossa, un terzo colore può starci (deve, in questo caso, ché il PSV ci appare familiare in bianco, rosso e nero), ma il quarto, ossia l’oro, diventa davvero indigesto.

      In compenso mi piacciono molto, nella loro semplicità, calzoncini e calzettoni.

  • boogie

    La maglia del PSV senza la scritta “Philips”… Un’altra certezza della vita radicata dall’infanzia che si sgretola inesorabilmente al cospetto dei tempi.

    • american sniper

      per ora c’è ancora

  • nickfoto

    Commoventi.

  • Amedeo

    Beh, la prima è la classica maglia del PSV, bella maglia ma non capisco un po’ di cose: la riga giallo-oro del colletto (si vede poco, ok ma comunque c’è), le righe che si tagliano per lo sponsor (si poteva benissimo lasciare le righe intere) e il retro senza righe (stesso discorso il nero dei numeri risalta ugualmente anche sul bianco-rosso) infine il lettering umbro sulle maniche, che fastidio che mi da;

    La seconda divisa è carina ma comunque niente di che.

    Voto Home: 7
    Voto Away: 7

  • passionemusica2

    Con le maniche e il retro a righe staremmo parlando di una divisa non da 10, ma da 11. Peccato.

  • Luca_M

    bella maglia, peccato per la scritta umbro sulle maniche, comunque è un bell’8.

  • Brio

    Per curiosità, che notizie ci sono sull’abbandono di Philips come main sponsor del PSV? Si sa già il marchio che andrà a sostituirli? non ne sapevo niente

  • squaccio

    Passabile la prima, pessima la seconda per quelle righe stile nike di qualche anno fa già ampiamente bocciate…

  • Angel94X

    Devo essere sincero: Di questa maglia noto più difetti che pregi.
    Nonostante lo stile della divisa sia simile al concept che sta dietro alla nuova maglia dell’Atletico (Maniche monocolore, retro uniforme), preferisco la soluzione adottata da Nike. Sarà che ventun’anni fa non ero nemmeno nei pensieri dei miei genitori, ma gli stili vintage non mi sono mai piaciuti particolarmente.
    Secondo la mia personale opinione, la ritengo una maglia appiattita e statica. Il colletto con la riga in oro non riesco ad integrarlo nel kit, le righe che si interrompono per lo sponsor danno un senso di discontinuità ripreso poi dal retro in cui le righe campeggiano solo nella parte bassa. Anche la scelta di lasciare il retro bianco è sufficientemente opinabile, sempre per una soluzione di continuità, lo avrei preferito, al limite, rosso.

    La away ricorda molto una di quelle trovate Warriors, un’idea particolare, estrosa, originale.. ma secondo me, mal riuscita. La decisione di sfasare le righe lungo la diagonale principale, quasi fossero tagliate da una spada, non mi piace per niente. Neanche i colori utilizzati mi convincono. Insomma… resto abbastanza deluso dal lavoro di Umbro..

    Home 5 e mezzo
    Away 5

    Il Psv ha visto sicuramente kit migliori.

  • marco089

    Maglia bellissima a mio parere, il lettering umbro sulle maglie a me non da fastidio.
    l’unica pecca secondo me è il rettangolo nero e oro sui lati, lo trovo inutile.

  • Renzo

    Peccato per il retro quasi mono colore (perché anche Umbro ci è cascata?) e per le maniche senza strisce. Bello il colletto. Ok i calzettoni a strisce. La seconda non mi piace per l’ente

    • Renzo

      volevo scrivere niente e non l’ente (mannaggia al T9)

    • Renzo

      Volevo scrivere “niente” e non “l’ente”…mannaggia al T9

  • MOSCA

    Allora, la home è una divisa Umbro slegata da Nike la seconda ne porta addosso gli strascichi.

    Prima maglia notevole nel colletto e nei dettagli, pecca come tutti hanno scritto dove tutti-purtroppo- vediamo, non aggiungo nulla a mia volta.

    L’away no. Io sono Umbro posso privarmi dell’obbiettività accecato cone Saulo sulla via di Damasco, ma qua no. Proprio no.
    Su questa maglia Umbro è inesistente.

  • Magliomane

    E han fatto il retro monocolore!
    Ma perche, perche PERCHE?????

    Basta, da oggi boccio tutto cio che ha un retro diverso dal fronte. 😛

    Voto ZERO.

    • Alessio

      Bisognerebbe conoscere il regolamento della Lega calcistica olandese, ma temo che anche lì siano possibili più sponsor, quindi il retro bianco favorisce la visibilità dei marchi.
      Per il resto, mi paiono maglie un po’ distante dallo stile tradizionale della Umbro, però a me piacciono parecchio.

      • Magliomane

        E perche l’ajax non e’ monocolore allora?
        E perche sto dannatissimo monocolore c’e’ anche in paesi dove non ci sono sponsor sul retro?

        No, credo che la ragione sia un’altra.
        Temo, ma al contempo spero che sia solo una moda.
        Qualcuno ne sa di piu?

    • Matteo Perri

      È anche moda, la maggiore visibilità di una tinta unita è comunque fuori discussione.

      • Magliomane

        Allora a sto punto se devono fare tutto in funzione dello sponsor che aboliscano direttamente le strisciate.
        In campo solo rossi contro blu come al biliardino e sponsor al settimo cielo 😀

        Oh gia, dimenticavo, l’han gia fatto con l’inter l’anno scorso!

    • Junglefever

      sottoscrivo tutto, anche le parolacce che non hai scritto ma sicuramente hai pensato

  • Marcello

    Personalmente è la prima maglia Umbro che mi convince da quando la ditta è tornata indipendente. Mi sembra un saltino in avanti rispetto alle alte divise Umbro moderne.

  • Alex Naples

    Questa nuova linea umbro esclusi i lettering sulle maniche mi affascina sempre più con questi tocchi vintage vedi il colletto della home ancora un ottimo lavoro 9,0 l eccellenza assoluta l hanno già raggiunta col West Ham detto ciò credo che la umbro continuerà a sfornare divise di questo tipo almeno per me è superiore alle altre ben più citate e quotate

  • nevskji

    ok ragazzi, la prima maglia è carina e la seconda meno….ma nessuno che abbia messo in evidenza la cosa più importante dell’articolo: “La prima partita ufficiale del nuovo PSV firmato Umbro sarà il 2 agosto nella Johan Cruijff Schaal, la Supercoppa d’Olanda, avversario il Groningen.”

    LA SUPERCOPPA D’OLANDA PORTA IL NOME DI CRUIJFF!?

    • Swan

      Si, dal 1996.

  • albejuve

    La prima è la classica, voto 7, ma non mi piace mai il retro monocolore o quasi. La seconda da 7, tema simile già visto. maglie del Gk più innovative, voto 7,5. Brava Umbro!!

  • Eugenio

    Mi sta piacendo molto Umbro… Ha sbagliato poco e niente fino a questo momento..
    Prima bellissima, soprattutto per il colletto: con tutte queste maglie Nike dove ormai il colletto non esiste più, finalmente un colletto classico ! Non mi convincono molto le maniche monocolore, ma il difetto principale è il retro, che ormai non fa più notizia.
    La seconda è molto discutibile per due motivi:
    – I colori fluo. Perché in Olanda c’è questa moda dei colori fluo ? Non li disprezzo, anzi, è bene vederli in una seconda maglia.. Ma non mi piacciono per niente le strisce tono su tono, che neanche continuano nel retro.
    – Le strisce spezzate. Non servono, mi sembrano forzate.
    In generale altre belle maglie con qualche difetto

  • Vittorio

    Sono finalmente soddisfatto. Una grande squadra torna a vestire Umbro e l’azienda di Manchester ti sforna due divise magnifiche. La prima con un colletto super elegante e una seconda dalla grafica di gran classe. Unica pecca il quadrante bianco sul retro della prima divisa che sarebbe stato meglio in rosso. Resta comunque una super divisa con calzettoni vecchia scuola. Voto 10

  • Code

    Fino ad ora Umbro REGNA

  • FDV

    Buona la home.
    Classica ed in linea con gli ultimi anni di Nike. Attendo di valutare in campo la scelta del retro bianco piuttosto che rosso come mi sarei aspettato.

    Non mi convince la riga dorata all’interno del bavero: a mio avviso lo rende un corpo estraneo rispetto al resto della maglia, aldilà del richiamo alle due stelle, alle rifiniture dello stemma e alla scritta sul retro.

    La seconda con quelle strisce orizzontali trinciate e sfalsate da un senso di elettricità, per cui per il PSV ci sta bene. Peccato che la fantasia tonal non sia ripresa anche sul retro visto che non avrebbe causato alcun problema di visibilità.

    Le “spalline” color salmone non mi fanno impazzire, in particolare per la forma che si accorda male con le strisce orizzontali del tronco. Sembrano un in più non richiesto.

  • Riccardo carnevali

    Belle entrambe come modello e stile..buon lavoro
    La prima rimane la classica, pulita e storica divisa del Psv
    La seconda bella sia per il modello che per la scelta del colore
    Se non costassero una barca di soldi per la prima ci farei un pensierino..

    Home: 8,5
    Away: 8

  • pongolein

    Davvero bellissime entrambe, ma soprattutto la home. Il nero utilizzato con sapienza esalta questa maglia che evoca alcuni modelli stupendi di fine anni 90 ma non per questo risulta meno moderna e aggressiva.
    Ambiziosa ed originale la away, ma che non mi sento di giudicare negativamente perchè laddove non è presente una precisa linea da seguire nelle divise da trasferta (anche se il blu fa parte del psv ormai da tanto tempo) per me si può osare con i template.

  • Roberto 85

    La Home è spettacolo puro, pantaloncini e calzettoni compresi! La Away non è male, spalle rosa fluo a parte, ma avrei preferito un azzurro più chiaro come quello di qualche stagione fa… In ogni caso, ottimi lavori di Umbro! Voti:
    Home 8,5
    Away 6,5

  • Zemann

    Hanno creato una prima maglia quasi perfetta:a mio avviso l’unica pecca è il colletto nero,il quale potrebbe starci se non fosse che l’altro nero della maglia sia la scritta dello sponsor.Il resto “tutto molto bello” dai pantaloncini ai calzettoni(stupendi).
    La seconda molto innovativa,anche se l’asimmetria poteva essere fatta meglio;bella la scelta dei colori e il colletto.
    Ps: LA TOPPA DEI CAMPIONI VA SUL PETTO,lotti un anno e infine vinci e…non si vede?!
    Umbro se la cava nel complesso.

  • https://www.liberopensiero.eu Simone

    Vedo molta tradizione, vedo anche un richiamo agli anni ’90. Per me la home è bellissima.

  • fabio

    Ma attualmente la Umbro non è più di proprietà della Nike? E’ un’azienda a sè?

  • FilippoVR

    Veramente MAGNIFICHE complimenti alla Umbro. La seconda é stupenda.
    Home 8,5
    Away 9