SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

La presentazione della seconda maglia dell’Italia è stata l’occasione per un grande annuncio: PUMA ha rinnovato la partnership con la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC).

Con il nuovo accordo, a effetto immediato, Puma diventa “Official Master Licensee di FIGC”. Il brand sportlifestyle avrà la gestione globale di tutte le licenze della FIGC. La scadenza del nuovo contratto è fissata al 2018, ciò significa che gli azzurri scenderanno in campo marchiati Puma per almeno altri due mondiali, in Brasile e in Russia.

Italia-Portogallo 2003

Italia-Portogallo a Genova

 

La storia tra Italia e Puma iniziò nove anni fa, nel 2003. Curiosamente proprio Genova fu teatro del match d’esordio: Italia-Portogallo 1-0, rete di Corradi.

Franz Koch, CEO di PUMA ha detto: “Abbiamo avuto un rapporto di grande successo con la FIGC nel corso degli ultimi nove anni e  siamo lieti di aver raggiunto questo nuovo accordo che ha notevolmente ampliato la nostra partnership. Questo contratto rafforza il posizionamento esclusivo di PUMA  tra i 3 top brand del mondo del calcio, poiché la Nazionale Italiana,  più di ogni altra nazionale, incarna il posizionamento unico di Puma come brand sport-lifestyle. Attraverso  il contratto di Licenza Master, FIGC ci permetterà di espandere le attività congiunte a livello globale; sarà una nuova sfida per PUMA e siamo certi che sarà un grande successo“.

Buffon World Cup 2006

Giancarlo Abete, presidente della FIGC ha commentato: “PUMA è da sempre un grande partner per noi e siamo molto felici non solo di rinnovare la nostra collaborazione, ma di ampliare e intensificare il nostro rapporto. Le idee, l’esperienza e l’impegno che PUMA ha dimostrato in questo ambito sono di primissimo livello mondiale  e ci hanno portato a costruire insieme questa nuova collaborazione. La competenza di PUMA dal punto di vista del design, delle strategie di marketing e di distribuzione globale ci rassicura e ci dà grande fiducia nel futuro” .

Nel corso della conferenza stampa il giornalista Marco Mazzocchi ha provato a punzecchiare il CEO di Puma, Franz Koch, chiedendogli se nel 2006 era contento al gol di Grosso in Germania-Italia. Diplomatica la risposta: “Ero felice a metà, spero di rivedere Italia-Germania in finale agli Europei“.

Non sarebbe male, magari con lo stesso risultato del mondiale…

  • salvatore

    ancora???? mamma mia non se ne può più anche se gli ultimi lavori non sono male però…… BASTA!

  • nuts

    splendida notizia brava puma che crede nell’italia e ora vinciamo gli europei!!!!

    • Alessio

      Speriamo di no!

      • vigne

        beh va beh insomma dai… 🙂
        non sono neanch’ io un fan della nazionale comunque ti confesso…purtroppo dico eh…ma non mi prende 🙂

    • passionemaglie.it

      Speriamo di sì invece, oltre ad essere sponsor di alcuni marchi sei anche un gufo dell’Italia? 🙂

      • William

        Ahahahahah 😉

  • wesley

    noooooooooooo!

  • angelo_89

    peggiore notizia di sempre, speravo vivamente in un ritorno di kappa o di un’entrata con colpo di scena della umbro

    • dario

      A proposito: qualcuno sa dirmi come mai nel calcio italiano non esistono squadre con Umbro come sponsor tecnico?

      • angelo

        secondo me è una marca che ha poco appeal in italia, in cui brillano solo le pacchianate della nike e dell’adidas…io comunque ricordo con chiarezza l’umbro sulla maglia dell’inter 97 98, maglie eccezionali, e lo dico da juventino, e sulla maglia del cagliari, mi sembra quando la squadra sarda risalì con zola in a…ma quella non mi sembrò granché

        • TITO

          io sono d’accordo con angelo e angelo 69. però quella del cagliari era della line. personalmente vorrei che la nazionale vestisse italiano, certo non macron, givova, erreà o legea (per questi marchi è ancora troppo presto). ma kappa era meglio. e magari diadora. sicuramente non la lotto. la lotto no. ma è puma, bisogna rassegnasi e sperare nel buon calcio, cioè che giochino bene e che vincano. d’altronde la vittoria nel 2006 è arrivata con addosso le casacche puma. ma la manifestazione era in germania e la puma è tedesca. non voglio insinuare nulla. vabè, quella squadra avrebbe vinto comunque. avrebbero vinto anche con lo scafandro da palombaro.

        • Mario

          confermo che il cagliari aveva la Umbro nel 2007/2008

        • Mario

          e anche il Siena!

        • salvatore

          anche il napoli a suo tempo ha vestito umbro…era il napoli di Zola

      • Bobobassano

        Da 2 anni umbro e’ di proprietà della Nike la quale e’ già presente in Italia con 2 top club , gli altri grandi club hanno già contratti definiti e lunghi , forse gli basta così

      • lorenzo70

        non ti so dire con termini appropriati, perche’ non ricordo esattamente come me l’ha spiegato piu’ di un negoziante, pero’ umbro in italia in questi ultimi anni (dopo la grande abbuffata degli anni ’90, in cui molti prodotti umbro erano anche made in italy) non ha penetrabilita’ perche’ non ha una struttura. a livello di sponsorizzazioni di squadre e a livello puramente commerciale per i negozi, che infatti non riescono a rifornirsi direttamente e in modo agevole.

      • vigne

        umbro italia è fallita

  • squaccio

    Contento della puma se in futuro:
    le maglie fossero + vicine all’attuale bianca che a quella azzurra (intese come semplicità),
    il font dei nomi fosse maiuscolo e non minuscolo,
    il font dei numeri fosse + semplice e + proporzionato a quello dei nomi.

    Per il resto non mi lamento tantissimo per l’attuale lavoro della puma.
    Maglia grigia da portiere e maglia bianca molto belle; da rivedere ma cmq superiore a quella passata l’azzurra.

    • squaccio

      Dimenticavo: l’oro lasciamolo da parte PER SEMPRE….

      • ferro

        solo su coppe e medaglie olimpiche!!!:D

    • William

      Quoto ogni sillaba! Ed aggiungo che la federazione dovrebbe cambiare il logo e magari rimettere il vecchio scudo che era presente in queste maglie del 2003 (tra l’altro erano molto belli questi calzettoni, che io ho 🙂 )

  • ccc

    alcune maglie che la puma ha fornito alla nostra nazionale sono stupende, ma altre inguardabili, speriamo bene.
    adesso sono molto lontani dal prototipo ideale, ma speriamo che ci si avvicinino

  • http://www.liveshow-nicolaprati.com 19nick87

    Anch’io sarei stato favorevole ad un cambi, però Puma mi va bene a patto che la smetta con i font dei nomi minuscoli e proponga dei design piacevoli (l’ultimo ad esempio mi piace sia x home che x away)..anch’io sono d’accordo: mai più l’oro sulle nostre maglie!! Sono sicuro che ci leggono e terranno in considerazione i nostri pareri! 😉

  • Alvise

    a me il rinnovo con puma non dispiace, anzi lo trovo abbastanza positivo. alcuni vorrebbero un ritorno a kappa, cosa che avrei anche gradito, però spero che non siano gli stessi che dicono che la kappa fa sempre gli stessi modelli da 12 anni…

    • angelo

      per me la kappa fino dagli anni 80 fino al 2002 ha fatto le migliori maglie in italia.ha fornito lezioni di stile con la maglia del milan (l’adidas, che le subentrò, lasciò praticamente inalterata la maglia) e soprattutto della juventus, dando vita a lavori entrati nell’immaginario collettivo degli appassionati, come la maglia blu con le stelle oro della champions della juve, o la kombat dell’italia agli europei.si è un pò persa negli anni, riferimento esplicito alla roma, ma resta una marca di tutto rispetto.

  • ciobi1984

    Credo che la cosa migliore da fare per una nazionale, ove possibile, sia legarsi ad un brand che ne contraddistingua anche il carattere NAZIONALE. Mi spiego meglio: Umbro-Inghilterra e Adidas-Germania sono due esempi calzanti. In Italia, come avviene col rugby, penso che una partnership con la Kappa sarebbe stata calzante e particolarmente indicata. Detto questo, Puma a me non piace troppo, fa dei lavori troppo standardizzati (vedi le maglie africane) e soprattutto per l’Italia non mi pare che abbia mai fatto questi “capolavori” stilistici. La maglia di Germania 2006 ci piace perchè abbiamo vinto il mondiale, ma oggettivamente era agghiacciante (con quegli aloni neri poi…). Vorrei che le maglie della nazionale tornassero ad una semplicità che le possa rendere davvero autentiche e più simili al passato, ma Puma non mi pare la marca più indicata al riguardo. Comunque, almeno pagassero bene…

    • Bobobassano

      Questo conta , es. Francia + Nike = 37 mln di € all’anno , l’Italia per la storia che ha dovrebbe avere un Brand che paga tanto e che la prende come nazionale di riferimento , questa maglia e’ cmq un bel lavoro

    • lorenzo70

      mi spiace deluderti, ma italrugby e francia torneranno ad adidas dopo il 6 nazioni.

      • Paul

        Ciao. Hai la fonte? Grazie

  • mapu1739

    rivoglio NIKE !!!

  • Marco

    Per cambiare mi avrebbe rallegrato solamente il passaggio a nike, quindi va benissimo così. Partnership lunga, ci conoscono bene, sono un pò azzardati con i design, ma hanno una politica societaria solida, giovane ed in forte ascesa, soprattutto nell’ultimo anno.
    Complimenti a Puma, che si porta a casa una delle migliori nazionali sulla piazza!

  • ferro

    io non faccio distinzioni di marchi, ma di maglie , fino ad ora puma non mi ha entusiasmato in azzurro, ma l’ultima away a me piace molto, speriamo in bene e soprattutto che ci abbiano pagato bene , a proposito si sa niente delle cifre?

  • MEFISTO

    per quanto mi riguarda il meglio per l’Italia sarebbe stato il ritorno a Kappa. Marchio italiano e maglie semplici ma tecnicamente all’avanguardia….e con kappa si tornerebbe ad avere lo scudo ITALIA con le stelle esterne.

    La partnership con Puma ha di buono l’esclusività ed i lavori non sono stati mai insufficienti.

    • andreamilano

      errata corrige MEFISTO
      sappi che lo scudetto FIGC non lo ha disegnato PUMA ma la Federazione quindi qualsiasi marchio vesta gli Azzurri dovrà sempre utilizzare quello…

      • MEFISTO

        lo so, ma quando Kappa cominciò a vestire gli azzurri riuscì a convincere i vertici federali a riproporre lo “storico” scudo….

        • andreamilano

          Non credo che lo sponsor sia in grado di convincere la federazione a cambiare il proprio logo se però ne hai verificato la veridicità dell’informazione ti prego ti farcelo sapere

        • FDV

          lo storico scudo è il più falsificabile possibile, non c’è Kappa o Puma che tengano. Fu straordinario rivederlo sulle maglie azzurre, ma non credo che l’esperienza si ripeterà, con qualunque altro sponsor tecnico.

        • rudiger

          Non vedo perché questa eccezione irrinunciabile della falsificazione ce la poniamo solo noi tra le nazionali storiche. Anzi più che noi, se la pone la federazione.
          La verità è che lo stemma/logo attuale è identificativo della federazione, e non della nazionale. Cosa che a me da parecchio fastidio, soprattutto conoscendo la federazione in questione.

        • William

          Quotone per rudiger!! “La federazione in questione”… Brrrr….. Rabbrividisco!

          Comunque è vero! Nei tempi di Diadora e Nike l’Italia aveva lo scudo simile a quello della IP (sponsor nazionale), poi arrivò Kappa e si tornò allo scudo.

        • MEFISTO

          La Kappa non convinse la federazione a cambiare il propio logo ma solo a riproporre lo scudo sulle maglie da gioco, per rimanere coerente con il suo stile molto tradizionale. Il logo della Federazione rimase lo stesso fino all’ultimo restailing che cercò di unire lo scudo storico (che tanti estimatori ha) con il sibolo della f.i.g.c. in modo da accontettare un pò tutti.
          Il problema che ha esposto FDV è vero ed inoltre la federazione vuole essere “presente” sulle divise delle varie nazionali.

          Una soluzione, a mio gusto, sarebbe riposizionare sul cuore lo scudo ITALIA (rigorosamente con stelle esterne) e mettere il logo F.I.G.C. (quello tondo all’interno dell’attuale scudetto) su di una manica.

        • rudiger

          Faccio uno sforzo per non pensar male e fingo di essere convinto che lo stemma federale abbia come unica ragione di essere la lotta alla contraffazione: non potevano inserirlo in piccolo all’interno del colletto o sul fondo basso della maglia, come un qualunque bollino/logo commerciale e lasciare lo scudetto sul petto?
          I falsari avrebbero dovuto fare la stessa fatica e noi avremmo ancora lo scudetto.

  • FERT

    premetto che le maglie di quest’anno non sono affatto male……tuttavia credo che per una nazionale come la nostra ci vorrebbe una marca all’altezza….e non una miserabile Puma…..la peggio marca in assoluto…prima soltanto di Lotto e Legea..

    • passionemaglie.it

      Per puro spirito di conoscenza, puoi argomentare meglio il tuo commento? Vorrei davvero capire il motivo della tua scarsa considerazione di Puma, definita come “la peggio marca in assoluto”.

      In base a cosa?

  • Pingback: Seconda maglia Italia 2012-2013, presentata da Puma ufficialmente()

  • http://www.lucamoscariello.it mosca

    Tristezza.

    Sebbene le ultime away non siano male io avrei interrotto dopo, se non durante, le maglie con serigrafati i muscoli.

    Avrei aperto a Macron o addirittuta ad Errea o, nuovamente, a Kappa.
    Il sogno per me è Umbro o Le CoqSportif.
    Troverò consolazione nel pensare che almeno non c’è Nike nè Legea.

    • Max

      UMBRO E’ FORSE IL MARCHIO MIGLIORE!!!!

      • giangio87

        Umbro è solo una costola di nike.
        e di sicuro umbro o le coqsportif non pagano quanto puma… pagassero più di puma sarebbero loro le scelte… (cosa che dubito riguardo a umbro visto che proprio in italia non esiste umbro)

  • Max

    CHE BRUTTA NOTIZIA!!!!!!! UNA DIVISA DI CALCIO PUO’ ESSERE ANCHE ELEGANTE OLTRE CHE SPORTIVA (VEDI DIVISE DELL’INGHILETERRA O DELLA FRANCIA). PURTROPPO IL MARCHIO PUMA NON CONOSCE LA PAROLA ELEGANZA!!!!

  • hangingjudge

    a livello commerciale mi sembra una buona notizia, perchè puma è un top brand e avrà l’italia come nazionale di punta. a livello di design… decisamente più bassi che alti fino adesso, ma queste maglie degli europei e in generale alcuni buoni lavori visti ultimamente da parte della puma (es lazio, tottenham 2011, cile…) fanno ben sperare. i font continuo a non capirli, voto 0

  • Gianluca

    Io preferisco di gran lunga Puma ad Adidas. Nike è imprevedibile, può fare maglie stupende o pessime, e i lavori che ha fatto per la nostra nazionale, a parte un paio, tipo quella di Francia 98, non furono gran cosa. Avrei preferito Kappa, ma tant’è…mi accontento.

  • Checco

    Ho apprezzato alcuni lavori di Puma in questi anni, come la maglia del Mondiale 2006 e quella dell’Europeo 2008 (seppur rovinati dall’oro), ma dopo 9 anni e con anocra 2 anni di contratto sarebbe stato giusto cambiare nel 2014. Non ho nulla contro la Puma, è un’azienda che stimo, ma nel calcio in questi ultimi anni ha creato lavori a mio giudizio alquanto discutibili (non solo con la nostra Nazionale) e come ho scritto in un precedente commento sono stufo di vedere ancora l’Italia marchiata Puma. Il ritorno di Kappa sarebbe stata la scelta migliore, un marchio importante ormai anche a livello internazionale ma soprattutto italiano.

  • Bobobassano

    Io mi chiedo : non era meglio aspettare dopo l’europeo per fare il rinnovo che cmq scadeva nel 2014 , una eventuale vittoria o podio a euro2012 avrebbe aumentato di molto il valore monetario della nostra nazionale

  • Wario

    Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
    CHE TRAUMA!! ma come? non vedevo l’ora che arrivasse la scadenza sperando si facessero avanti nike o puma… mi tocca riniziare il conto alla rovescia per altri SEI anni… nooo non ci credo… ma è un PESCE d’APRILE in anticipo?? dai si… non è vero… dimmi che non è vero… 🙁 🙁 🙁 🙁 🙁 🙁 🙁

    • Francis

      “Trauma”, “pesce d’aprile”, “dai non è vero, dimmi che non è vero”…mamma mia, capisco il disappunto, ma pare che ti sia morto il cane! 😛
      Vai a vedere la maglia del Cile (sempre Puma), e dimmi che è brutta…

  • Salvatore Aragri

    Scusate ma chiriamo una volta per tutte.. ma la umbro che sponsorizza l’inghilterra,l’irlanda,la norvegia e la svezia,mentre per le squadre di club mi vengono nottinhgam forest,blackburn rovers,southhampton e altre.. e la stessa che io mi ricordi sponsorizzaza negli anni 90 l’inter e agli inizi del 2000 bologna e brescia,e ancora per 30 anni tutte o (quasi)le squadre inglesi ????? che caspita e sta fusione con nike.. e sopratuttio quella che adesso sponsorizza le sopracitate(inghilterra e svezia va per dirne 2) e un altra o e sempre quella della fusione con nike..????? chiaritemi sto punto 😀

    • passionemaglie.it

      Ovviamente è sempre la stessa. Non si è fusa con Nike, il colosso americano l’ha acquistata ma continua ad avere una realtà propria e distinta.

      • lorenzo70

        e invece qual’e’ il rapporto tra adidas e reebok?

      • passionemaglie.it

        Reebok è stata acquistata da adidas nel gennaio 2006.

      • Salvatore Aragri

        Mmmh e spiegami n’altra cosa,perchè lilla e glasgow rangers sponsorizzate umbro,hanno 2 template diversi per la maglia dei portieri,mentre quelli nike apparte il colore sono tale è quali ??

        • collezionista_34

          Proprio perchè pur facendo capo alla medesima proprietà, Nike e Umbro lavorano in modo del tutto independente, credo. Sicuramente per quel che riguarda la produzione.
          Per farti un esempio, magari stupido: Audi e Skoda fanno parte dello stesso gruppo automobilistico (VW), ma è evidente quanto differenti siano le loro produzioni!

  • Cesc Lampo

    Nike: Francia e Brasile ; Adidas: Germania e Argentina ; Puma: Italia e Uruguay… io credo che sia molto meglio essere uno dei due top club di un grande marchio piuttosto che firmare con Nike o Adidas e rischiare di essere trascurati… oddio trascurati no però sicuramente non avremmo le stesse attenzioni che ci da Puma… alla fine le nostre maglie sono sempre state uniche e diverse da quelle di altre squadre Puma (tranne per la versione 2010) certo, una Kappa Kombat stile Euro 2000 o Mondiale 2002 sarebbe una gran cosa anche perchè, come già detto da qualcuno, sarebbe bello che l’Italia vestisse italiano… però io sono contento del brand tedesco, le maglie del 2006 e del 2008 a me piacevano tantissimo, le possiedo entrambe assieme alla fantastica maglia per la Confederation Cup (questa secondo me incompresa) e anche la nuova sembra bella… avanti con Puma e FORZA AZZURRI!!!

    P.S.: e poi veste il “mio” Fabregas, come potrei non apprezzarla 😀

  • William

    Passionemaglie… Si potrebbe avere un articolo con excursus su tutte le maglie della nazionale tardate Puma? 😉

  • lorenzo70

    peccato!

  • Stavrogin

    Non posso dire di essere entusiasta…
    Questo per me il trend di Puma con l’Italia

    2003: 7+
    2004: 7
    2006: 5.5
    2008: 6
    2010: 4
    2012: 5

    Mi consola solo l’ultima away, a cui do un bel 7.5. Speriamo continuino su quella strada!

  • Gluko

    Posto qui una richiesta per Passione Maglie
    è possibile fare un bel “kit design” su tutte le maglie delle squadre che parteciperanno all’europeo? so che è un gran lavoro, ma data la vostra bravura penso si possa fare no? se poi ci stavate già pensando mi scuso per l’eventuale sollecitazione, grazie e come sempre tanti complimenti

  • Vito76

    Speravo che il sodalizio terminasse nel 2014 ed invece hanno voluto prolungare il contratto per altri 4 anni.Spero almeno che per i prossimi 6 anni la PUMA sforni per la nostra nazionale maglie da gioco migliori perche’ ultimamante hanno lasciato a desiderare.

  • dario

    Per me questa non è una cattiva notizia, ma a una condizione: mi basterebbe semplicemente che Puma usasse per l’Italia i template che utilizza per le squadre africane, che sono semplicemente meravigliosi. Invece Puma si è messa in testa che l’Italia debba avere un “trattamento privilegiato” rispetto alle nazionali africane: lusingante, ma i risultati sono a dir poco discutibili.

    • David3

      Sono d’accordo.

  • papponetti

    ed io che speravo in un ritorno ad un brand italiano… penso che la macron abbia un margine di crescita notevole… e poteva essere una soluzione valida dopo l’europeo. (levando i loghi dalle maniche/spalle sia ben chiaro). se proprio dovevo scegliere un brand straniero avrei preferito umbro, visto il lavoro che ha svolto per la nazionale inglese.

    • giangio87

      tutti vorremmo brand italiani che poi non sia invasivi (cosa difficile visto che anche i brand esteri lo sono… tipo adidas) ma la verità e che i contratti si fanno in base a quanto viene proposto alla federazione. se caio offre 10 e tizio ne offre 9, automaticamente vince caio

  • valentinomazzola

    ragazzi puma ha sfornato a mio parere divise eccellenti(quella del mondiale 2006 e della confederations stupende) però io amo quella nike del 95..vorrei rivedere la nazionale con il marchio americano…

  • valentinomazzola

    solo un particolare,riferito alla foto di Italia – Portogallo 😀 Toldo:Zambrotta,Nesta,Cannavaro,Panucci:Camoranesi,Zanetti,Perrotta, Delvecchio, Corradi, Miccoli..
    questa nazionale(con l’età dell’epoca) farebbe la sua porca figura tutt’ora 😀

  • Terzio

    Domanda o meglio curiosità: nella conferenza stampa del rinnovo con Puma si parlava di incontri con altri sponsor tecnici, come per far capire che la Figc si è guardata ben intorno prima di accettare. Si sà qualche indiscrezione su chi si era fatto avanti??

    • passionemaglie.it

      No, nulla è trapelato.

  • Simone

    Ma usare un logo tipo questo, con le 4 stelle sopra?

    [img]http://cdn.blogosfere.it/rugby1823/images/CONI%20logo.jpg[/img]

    • GianGio87

      quel logo è un marchio registrato oltre ad essere il logo di un ente pubblico come è il coni

    • pippo

      [img]http://i43.tinypic.com/so91uc.jpg[/img]

      Doppia bandiera Italia – Unione Europea

      • vigne

        ancora con sta banda…ma perchè sei così fissato? 🙂

  • http://www.facebook.com Anna98

    Non é giusto! Voglio l’Italia con Umbro!