SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Torniamo in Russia dove il campionato entra sempre più nel vivo e spostiamoci a Mosca.

Tra le tante formazioni che rappresentano la capitale da quest’anno si è aggiunto la Torpedo Mosca, squadra neopromossa nella massima serie, accompagnata nella sua avventura in Russian Premier League dal brand italiano Legea.

Presentazione maglie Torpedo Mosca 2014-2015

Le nuove divise, che hanno già riscosso un notevole successo tra i tifosi della squadra russa per i tratti vintage ed eleganti, sono il biglietto da visita di Legea nella massima serie russa.

Il lancio delle nuove divise rappresenta infatti la finalizzazione di un progetto di espansione nel mercato russo; un progetto in cui il marchio italiano ha già investito oltre due milioni di euro, come rivelatoci da Lorenzo Grimaldi, responsabile marketing di Legea.

Kit Torpedo Mosca 2014-2015 Legea

La prima divisa è rappresentata da un completo bianco “spezzato” da pantaloncini neri. La maglia presenta uno stile vintage ed elegante, amplificato dall’assenza del main sponsor. La casacca è bianca con un ampio colletto a polo nero chiuso verso il basso da una cucitura a X.

Torpedo Mosca divisa home 2014-2015

Due spessi bordi neri cingono le maniche richiamando il colletto a polo; sulla manica destra è esposta la patch del campionato russo. Il lettering dello sponsor tecnico è cucito in nero nella sezione destra del petto, mentre il logo Legea è cucito su entrambe le spalle.

Torpedo Mosca home kit 2014-2015

Sul petto campeggia una grande T nera che rappresenta una stilizzazione del complesso stemma societario, che comprende nella versione ufficiale, oltre alla lettera iniziale del nome della squadra, un bolide e un ingranaggio meccanico a testimoniare le origini del club nato nel 1924 come rappresentativa dell’azienda di automobili Avtomobilnoe Moskovskoe Obscestvo, di cui assunse ufficialmente il nome nel 1930.

Dettagli maglia Torpedo Mosca 2014-15

Sul retro della divisa, in armonia con il contesto della maglia, le personalizzazioni sono contraddistinte da un font lineare e senza particolari fronzoli; i caratteri sono scritti nell’alfabeto cirillico.

Font Torpedo Mosca 2014-15 Legea

I pantaloncini neri, arricchiti da un sottile orlo bianco, si caratterizzano per l’assenza dello stemma societario. La divisa home si completa con calzettoni bianchi con bordo nero ed un inserto a linee curve che li attraversa verticalmente.

Prima maglia Torpedo Mosca 2014-2015

Per le trasferte sono previste due differenti divise, sviluppate sul medesimo modello contraddistinto dal collare a stella. La prima versione è blu navy con inserti oro, mentre il colore predominante nella seconda è il grigio piombo. In entrambe le divise away la grossa T sul petto è dorata.

Torpedo Mosca maglie trasferta 2014-2015

La collezione si completa con la divisa per gli estremi difensori. La maglia è verde con inserti gialli sulle spalle e sulle maniche, i pantaloncini sono neri con inserti gialli e i calzettoni sono interamente verdi. Le numerazioni, così come la grossa T sul petto, sono bianche.

Torpedo Moscow goalkeeper kit 2014-2015

Questo è il parco maglie con cui la Torpedo Mosca cercherà di conquistare la permanenza nella massima serie. Cosa ve ne pare del lavoro proposto da Legea per i russi?

  • White 0010

    Legea ha veramente poca fantasia! Orribili!

  • paintedlige

    Pochi dettagli e maglie semplici.
    Home: 4
    Away: 5,5

  • luca

    A sorpresa le trovo molto belle; la prima in particolare mi piace un casino, nella secondo trovo che i loghi nei pantaloncini siano messi un po a ca..o. però nel complesso buono.

  • upuntou

    Stemma semplificato, font banalissimo, calzettoni e calzoncini dozzinali, senza contare che sui pantaloncini manca persino il logo della squadra.. Insomma: Divisa che “se commenta da sola”.

  • Daniele Costantini

    Bello legere del ritorno della storica Torpedo, formazione tra le più quotate del calcio sovietico, ma poi caduta in disgrazia con il crollo del sistema comunista.

    La loro maglia mi è sempre piaciuta, con quella grande ‘T’ sul cuore a fungere da unoco simbolo catalizzatore, e anche questa versione marchiata Legea, nelal sua smeplicità, si fa apprezzare. Certo, un font più caratteristico e originale non avrebeb nient’affatto guastato, ma per il resto è una buonissima divisa, ampiamente promossa.

    Giudizio inverso per le due away, casacche sopra cui stavolta la semplicità non paga, e con un colletto ‘stellato’ che sembra strizzare l’occhio a quello dell’Italia a Sudafrica 2010. In questo caso, si poteva e doveva osare di più.

  • Alessio

    La prima è davvero ottima, perfetta sintesi fra classicità ed innovazione.
    Meno bene la seconda che ha uno stile troppo moderno se paragonato alla prima.
    Splendido anche il completo degli estremi difensori.

  • Raffaele
    • dsg

      proprio per quello che è strabellissima!

    • sousa

      PM..un articolo sulle maglie di tutte le squadre di Holly e Benji ci starebbe! 😉

  • Andrea Rovelli

    dopo la H sulle maglie di Honduras, ecco la T di Torpedo 🙂 scelta originale, mi piace

  • Alessio

    La maglia bianca non è male, peccato per il font non eccellente.
    La seconda invece mi pare lontana dalla sufficienza.

    • giopé

      totalmente d’accordo
      la prima é molto bella le altre lasciano molto a desiderare

      • Alessio

        Grazie!

  • Luca

    La Torpedo è una squadra mitica e mi fa piacere che sia tornata nella massima serie. Le maglie sono bellissime, originali nella loro semplicità. La seconda in particolare sembra uscita direttamente da Holly e Benji…è identica a quella della Muppet! 🙂

  • paolo

    la T le rende “esotiche” e forse per questo davvero belle

  • sergius

    Maglia senza infamia nè lode ma che non snatura l’immagine del club. Semplicità per semplicità mi verrebbe da dire che se lo Spezia avesse usato queste invece che quelle squallide della salute ci avrebbe guadagnato senz’altro di più.

    • Ivan

      Condivido pienamente!

  • Burby

    Maglia semplicissima, ma almeno la si può guardare senza inorridere.

    Ridicola la “T” al posto del logo. Non si può vedere…

  • Kamaki

    La seconda e’ la maglia da allenamento del Lecce 2013/14. Chapeau, Legea!

  • Swan

    Mi ha fatto piacere sapere del ritorno della Torpedo Mosca nella Premier russa, meno quando ho saputo che avrebbe vestito Legea.
    La maglia home non è proprio da buttare, il colletto e la T sul petto le danno un tocco vintage. Gli omini sulle maniche però sono inguardabili in generale, nel contesto di una maglia vintage ancora di più.
    Volendo poi mettere la T sul petto al posto dello stemma avrebbero dovuto estrapolarla dallo stesso e non mettere una T con un carattere diverso.
    Il fatto che non sia presente sui pantaloncini è un altra mancanza clamorosa.
    Il kit away sembra uno di quelli economici per il torneo di calcetto del quartiere.

  • mosca

    Concordo con “Upuntou” sulla nota ai calzoncini!

    Inconcepibile; magari avranno pensato che non se ne sarebbe accorto nessuno, magari non hanno nemmeno elaborato l’idea di studiare il completamento del kit.
    Io già vedo di cattivo occhio quando a non essere personalizzaTi sono i calzettoni ma qui siamo al tragicomico.

    Perdonami Pm se nuovamente rimarco, ma di fronte ad una pecca così dozzinale non si può che continuare ad osservare Legea con tutte le perplessità possibili.
    Ed è una perplessità che riferisco più alla professionalità che non allo studio design.

    Peccato, ( peccato non è la parola giusta..) perché poi la home era un lavoro che, invece, sarebbe stato un bel salto di qualità anche se compensato dall’away.

    In virtù di ciò, kit impresentabile

  • Mattia

    Sarà che amo la semplicità, ma a me piacciono. Belle, semplici ed eleganti. Quello che rimane orribile é il logo legna sulle braccio a.

    P. S Ma ora quante squadre di Mosca ci sono nella loro serie A? 5?

  • mr74

    Da catalogo andante, in particolare l’away è un template vecchio di qualche anno. Però a conti fatti, e a giudicare da certi obbrobri che si vedono…direi che sono entrambe promosse, semplici e di piacevole impatto estetico e cromatico, in definitiva a giudicare da certe tamarrate proposte da diversi brand per alcuni club, comincio a non demonizzare più tanto alcuni kit da catalogo(fermo restando che siano belli come in questo caso però).

  • Ettore

    Complimenti alla LEGEA per l’ottimo lavoro svolto !

  • ste2479

    sembrano le maglie da catalogo (14.90 euro tutto il completo) con cui si fanno i tornei di calcetto con gli amici.
    Zero fantasia, nomi e numeri messi a caso (guardate le differenze di posizione tra la home e la away)
    la vestibilità della away è poi qualcosa di imbarazzante (maniche fino al gomito ?? orrore !)
    sicuramente uno dei peggiori completi visti fino ad ora in questa stagione..

  • LORENZO 70

    le avesse fatte umbro o admiral sarebbero capolavori ineguagliabili.
    di solito non polemizzo, ma questa volta non riesco proprio a trattenermi. scusate

    • GIGIO

      Hai pienamente ragione

    • Matteo23

      La Legea avrebbe pure la visibilità e l’esperienza per fare buone maglie, ma si perde in cose banali: la vestibilità, le cuciture, la qualità del tessuto, i loghi messi a caso, il logo dell’azienda che cambia ogni 2 per 3, template riciclati da maglie vecchissime o addirittura da maglie da allenamento, forniture lente o sbagliate, maglie che necessitano dell’intervento di un sarto.

      Non si critica perché c’è scritto “Legea” e non “Umbro”.
      Si critica perché il lavoro non è soddisfacente.

      • Niccolò Mailli

        @ Matteo23

        Scusa se ti contraddico ma ho la maglia dell’Udinese e del Palermo di un paio di stagioni fa e la qualità del tessuto non mi sembra per nulla scadente, anzi, ti dirò che tiene molto bene ai lavaggi e non ha (a mio parere) nulla da invidiare a quella di altri brand.

        Un aspetto negativo invece (per quel che riguarda la maglia del Palermo) è piuttosto la lunghezza delle maniche. Sono un metro e novanta e quando ci gioco le devo risvoltare due volte.

  • MadeInSicily

    le maglie si commentano da sole…..dozzinali…da catalogo…voto 3

    • GIGIO

      Ehhh, lo svantaggio di chiamarsi “Legea” e non “Umbro”.
      Immagino che se ci fosse stato il diamante anziché la scritta di 5 lettere, sarebbero state sicuramente giudicate come “bellissime” ed “eleganti”…

      • MadeInSicily

        nono…ho criticato gia in passato maglie del genere…che siano umbro o legea…ragazzi che siano davvero da catalogo o da bancheralla e’ palese…non si puo dire il contrario…

  • kamaki
  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    La prima mi piace molto, moltissimo.
    La trovo fatta molto bene, soprassiedo sulla seconda.

  • fabimpara

    la prima a primo acchitto mi piace molto, ma ha ragione chi dice che è da catalogo, esattamente il KIT0023 denominato Vintage.

    Sulla seconda meglio non commentare.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Mi piace la home, quasi d’altri tempi visto lo stile e l’assenza di sponsor. Trovo un po’ troppo largo il colletto. La away invece non mi piace come template, troppo moderno per lo stile che si è voluto conferire alla maglia. Bella la sola “T” come stemma.

  • Eugenio

    Devo dire che da Legea non mi aspettavo un lavoro così semplice ed elegante.
    Davvero molto bella la prima, la seconda e la terza invece sarebbero dovute essere più fantasiose e senza il colletto a stella.
    Ah, se Legea lavorasse così in Italia .. Ma soprattutto, se lavorasse in Italia, dato che se ne vedono pochissime di maglie Legea nel calcio professionistico.

    Voti 9 – 6,5 – 6,5

  • Riccardo

    Divise semplici e normali…nulla di che
    Prima carina e tradizionale..cambia lo stile dello stemma..
    Seconda carina per i colori accostati..
    Divisa portiere così così..

    Home: 5,5
    Away: 5,5
    Portiere: 5,5

  • rudiger

    Prima divisa veramente encomiabile, con la grande T, il colletto svolazzante e i numeri all’antica. I calzettoni invece non c’entrano niente, con quella linea curva non presente in altre parti della divisa, e i pretenziosi (e brutti) loghi sulle tibie.