SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Il Sassuolo Calcio ha presentato tramite un comunicato apparso sul sito ufficiale le maglie della stagione 2014-2015, ancora firmate dal marchio Sportika.

Maglie Sassuolo 2014-2015 Sportika

Due le uniche novità: il bordino dorato intorno allo sponsor Mapei e allo stemma societario più il nuovo font di nomi e numeri. Per i super appassionati segnaliamo anche il cambio della posizione del lettering Sportika, ora a destra.

Nient’altro, restano immutate anche le maglie blu e bianca da trasferta.

Font Sassuolo 2014-15 Berardi

La maglia a strisce neroverdi e quella blu, uguali in ogni dettaglio, sono in uso dal 2008. La bianca è invariata invece dal 2011.

Lo scorso anno avevamo criticato questa scelta del Sassuolo per la prima storica stagione in Serie A, ricevendo molti commenti negativi per un articolo volutamente pungente. Stavolta lasciamo spazio solo alle opinioni dei lettori.

Sassuolo-Mantova stagione 2008-2009

Sassuolo-Mantova 1-2, Serie B 2008-2009

 

Al club del patron Squinzi, forse legato alle stesse divise per motivi scaramantici, consigliamo quantomeno un restyling dello stemma. Quello attuale ha un sapore troppo catalano.

Cosa ne pensate della strategia del Sassuolo?

  • squaccio

    …beh almeno le maglie sono belle 😀

    • derrida

      sono pure carine si (tolti i logori) ma che diamine sono le stesse dal 1789

      • derrida

        *logoni

  • derrida

    da quanti anni sono identiche? 5? che 2 palle come quello sputasentenze di squinzi

  • mb–

    Pessima.

    Non meriterebbe nemmeno un articolo, anzi, magari si potrebbe aggiornare quello degli anni precedenti 😀

  • Luigi – TR

    beh ma è imbarazzante che sono almeno 3 anni che sono identiche in tutto e per tutto…mi sfugge il motivo di una tale mancanza di novità, forse ne hanno prodotte in quantità industriale e non sanno che farci ?!? 🙂

    • Daniele S.

      Potrebbe essere. In fondo, non è neppure una scelta irrispettosa nei confronti dei tifosi, che non si trovano, nel giro di due anni, con una maglia stravecchia.

      La Premier aveva sancito, anni fa, l’obbligo di mantenere medesima prima maglia per un biennio.

      • murakami

        ma mi pare che ora non sia così, o sbaglio?

  • Andrea Rovelli

    Voto 0 per l’impegno

  • Antonio

    Pioggia di sbadigli.

  • Mr. Simpatia

    Fantasia 0

  • Daniele Costantini

    Se i calcoli non sono errati, quella che andrà ad incominciare sarà la settima – SETTIMA! – stagione consecutiva in cui il Sassuolo con cambierà il suo template casalingo…

    …o il patron Squinzi è davvero affezzionato a questa maglia, oppure (come scrissi già dodoci mesi fa scorso) il merchandising sassolese fa numeri talmente esigui da non giustificare nemmeno quindici minuti per la scelta di una nuova casacca.

    D’altro canto, se per il loro simbolo sono andati ad “ispirarsi” (diciamo così, per non dire di peggio) a uno degli stemmi più noti e conosciuti del pianeta…

    • gas27

      beh, se sono davvero 7 anni allora sono veramente troppi…

    • WhiteBlue

      Ovvero quale stemma?

    • ste2479

      io abito a 20 km da sassuolo e conosco il ragazzo che gestisce un negozio sportivo che vende i prodotti ufficiali del sassuolo e ti posso dire che i numeri di vendita delle maglie sono bassissimi..
      Tanto che quelli che vogliono comprarsi la maglia cercano quella dell’anno passato in saldo….tanto è praticamente sempre la stessa..

      • collezionista_34

        Appunto, perchè non cambiarla, non stravolgerla, ma cambiarla, magari qualcuno sarà un po’ invogliato all’acquisto… diamine, non penso servano chissà che studi di marketing per arrivarci.

  • gas27

    Se il mio Milan avesse una home così con il rosso al posto del verde, la terrei pure 5 anni!!!
    Rispetto all’anno scorso cambiano solo i dettagli, ma in peggio… bruttini il nuovo font e la scritta sportika a destra
    A voler essere pignoli cambiano pure le scritte Mapei, in tutte le maglie sono bordate da un filo dorato e nella bianca è nera invece che verde…
    Comunque le maglie sono carine e se a loro portano pure fortuna questa decisione ci sta (però un pelino hanno stufato…).

  • Herry

    Mi permetto di fare la voce fuori dal coro.
    Per un appassionato di maglie è sicuramente poco allettante trovare praticamente la stessa divisa in due anni consecutivi, ma sono contento che per una volta sia stata rispettata la tradizione.
    Rispetto a squadre ben più blasonate come Inter e Milan, che purtroppo hanno visto rovinata la bellezza dei propri colori (soprattutto i nerazzurri), trovo significativo che si rinunci al business, fosse anche per scaramanzia presidenziale.
    L’augurio è che sia di esempio per molte società. Sperimentare sulle away si, distruggere i simboli di una squadra no.

    • WhiteBlue

      3 anni… In B erano le stesse a parte i posizionamento dei vari stemmi/loghi

    • Matteo Perri

      @Herry
      Solo per la cronaca, dovrebbe essere il settimo anno con la stessa identica maglia.

      • Herry

        Penso che se la maglia è bella (per me lo è) e soprattutto se rappresenta i colori della società, gli anni di continuità sono un valore aggiunto e un segno di rispetto.

      • Matteo Perri

        @Herry
        Sarà, ma rimango molto scettico.
        Mi piacerebbe davvero leggere i commenti per una squadra con più tifosi, esempio la Juventus, dopo 7 anni con la stessa maglia home + away/third. Solo la bianca è più giovane, questa sarà la quarta stagione.

        • Pietro

          Concordo pienamente con te Matteo

    • gas27

      Assolutamente d’accordo con te, aggiungo, sperimentare sulle away si ma con moderazione…

    • Tux

      la tradizione del sassuolo è a strisce verticali neroverdi. si possono produrre settecentoventottomila templates diversi a strisce verticali senza intaccare la tradizione, non c’è bisogno di riproporre per sette anni consecutivi la stessa identica maglia.
      O almeno cambiare away e third.
      Ormai sono arrivati al punto che le presentano con comunicati stampa, nemmeno fanno il classico happening pubblico.

  • WhiteBlue

    Si potevano cambiare…. Quando il sassuolo cambierà lo sponsor tecnico??

    • Giulio

      Lo sponsor non sarà cambiato mai, perché Squinzi è padrone di MAPEI (come anche Sportika, credo)

      • WhiteBlue

        Male male allora

      • collezionista_34

        Sicuro che Sportika sia di Squinzi? So che la ditta è di Milano, non so la proprietà, ma dubito sia la stessa…

    • forzataranto98

      Squinzi è solo padrone della MAPEI

  • Ciro

    A questo punto se cambiavano con l’adidas usavano un modello da catalogo ma almeno diverso ogni stagione

    • alex 85

      perchè cambiare con adidas che ti farebbe la stessa maglia solo con il marchio diverso?

  • Niccolò Nottingham Foresr

    Anticipo che mi dispiace per la poca diplomazia ma il me appassionato di maglie ha sopraffatto il me posato e razionale:

    Spero che il Sassuolo torni nel calcio che gli compete: ovvero quello dilettantistico.

    • Testimonial Adidas

      Concordo…..già solo per il nome dovrebbero giocare in terza….

    • WhiteBlue

      Certi commenti li trovo davvero fuoriluogo specialmente da una persona che mi sembrava seria…. Se pur ripetitive ne ho trovate di peggiori quest’anno…. Il Napoli poi diciamo che a fantasia di maglia in questi anni non si è distinta anzi si somigliano un po’ tutte da quando sono tornate in A per non parlare poi degli sponsor abominevoli…. Molto meglio il sassuolo a sto punto e di gran lunga…. W il sassuolo e spero personalmente in una sua lunga permanenza in serie A

      • Niccolò Nottingham Foresr

        Ciao WhiteBlue. Direi che non c’è nulla di fuori luogo. Nel rispetto di tutti e dello spirito del sito sento di muovere una critica (calcando volutamente la mano più del solito) perchè reputo inconcepibile il modo in cui si sta muovendo la società. Un modus operandi che reputo appunto più vicino a quello delle squadre dilettantistiche che a quello di una formazione che si appresta a disputare il secondo campionato consecutivo di Serie A.

        Il blasone e la piazza non c’entrano niente (guarda quanta con quanta cura vengono studiate le divise del Chievo). Qui si parla (personalissimo parere), di poca serietà.

        • salvopassa

          Dai, augurare la retrocessione per una scelta di marketing mi pare eccessivo… mi pare ben più grave avere una società senza conti a posto…
          voglio dire, stiam qui a crocifiggere De Laurentiis per “o’ marketing” e poi ci lamentiamo se una squadra non cambia la divisa? Oh ma mica lo ordina il medico eh!
          Il Chievo farà pure divise curate, ma se poi ci appiccica sopra le pecette sulle scapole…

          …anche perché se dovessimo basarci dalla maglia il Casale e la Pro Vercelli dovrebbero vincere lo scudetto tutti gli anni… 😀

        • Matteo Perri

          Stiamo andando oltre, parliamo solo delle scelte del club e mettiamo da parte i risultati sportivi.

          Le faziosità sono da sempre bandite su PM.

        • WhiteBlue

          Matteo hai ragionissima… Capisci però unire i risultati sportivi a una questione di marketing/estetica/ecc non ci sto e mi da fastidio davvero… Una società come il sassuolo che comunque di sforzi come piccola squadra ne ha fatti (vedi questione stadio o il buonissimo mercato fatto a gennaio ecc) non merita certe uscite (d’altronde come tutte le altre squadre) nemmeno per schezo…. Sottolineo non sono tifoso del sassuolo o tanto meno non sono di sassuolo o dintorni…. Continuiamo a esprimerci sulle maglie certi commenti evitiamoli per favore….

          RISPETTO SEMPRE NEI CONFRONTI DI TUTTI E DI TUTTO!!!!

  • sergius

    In effetti la maglia del Sassuolo è sempre la stessa e questo è un limite oggettivo. Non vi è dubbio però che la home è bella, e anche le altre due non sono male, ed è altrettanto vero che tra l’insistere su un maglia bella e il cambiamento senza senso e irriguardoso come ad esempio quello voluto da Nike e Adidas per Inter e Milan, allora meglio la noia alla follia.

  • Mr74

    Anche io in questo caso remo contro, innanzitutto(cosa più importante) la maglia e’ bella nulla da dire, se si trattasse davvero di una strategia mirata, tanto di cappello al Sassuolo e a Sportika. Io penso che per un tifoso una bella maglia che duri negli anni, e’ molto meglio di tante maglie che cambiano e magari peggiorano nel tempo(e anche quest’anno di brutture in rampa di lancio ne abbiamo da buttare…), a voler essere un po’ polemici, magari metterei in discussione le altre due maglie…(anche quelle belle per carità) ma un template nuovo specie per quella blu…non sarebbe stata una cattiva idea. In ogni caso per me promossi tutti e tre i kit, e soprattutto l’idea di non cambiare per forza e forsennatamente maglia ogni anno.

    • Daniele Costantini

      In generale, non vedo nulla di male nel seguire la filosofia di certe squadre inglesi delle serie minori (ma, bada bene, lo fa spesso anche l’Arsenal), ovvero mantenere una maglia per due stagioni; un modo per venire incontro alle esigenze dei propri tifosi e non costringerli ad aprire il portafogli ogni dodici mesi. Encomiabile.

      Trovo però che questo discorso mal si presta a quanto sta accadendo in quel di Sassuolo da, ormai, sette stagioni: è dal 2008-09 che il template neroverde rimane lo stesso ( http://www.museodelcalcio.com/elenco.php?squadra=sassuolo&type=italiane ), cambiando di anno in anno solamente nel font dei numeri o nella disposizione di loghi/stemmi; neanche in occasione della storica promozione in Serie A del 2013 – la prima in oltre novant’anni di calcio sassolese – si è avuto modo di vedere una casacca disegnata all’occasione… Nel terzo millennio, in un campionato comunque prestigioso come quello italiano, la trovo una cosa fuori dal mondo.

      Soprattutto… forse comprenderei meglio questa scelta, se una divisa vecchia di sette anni venisse messa in vendita al pubblico a 15/20 euro: ahimé, nello store del club siamo invece oltre i 70 euro, come fosse una maglia… nuova! E’ questo, per me, l’aspetto più surreale della situazione.

      • Swan

        @Daniele: È chiaro che al Sassuolo simboli e colori contino poco o nulla, vedi maglie strariciclate e stemma copiato. Il fatto poi che mettano in vendita le stesse maglie a prezzo pieno è aberrante, come dici tu il prezzo giusto sarebbe sui 15-20€, oltre è una rapina.

      • Mr74

        Verissimo tutto quello che dici, ma vedi io personalmente penso che in fattispecie come queste ci sono diverse prospettive nelle quali si può vedere e giudicare. Innanzitutto a prescindere da ogni altra considerazione, il conservare per più anni di seguito una casacca non è una fattispecie assurda, mai vista e/o improponibile, basti pensare che fino a, direi metà anni 90, era piuttosto logico e del tutto normale che una squadra mantenesse invariata o con impercettibili cambiamenti la propria tenuta di gioco anche per più di 3 anni di seguito, addirittura spesso era consuetudine(non una regola ma abbastanza frequente) che la maglia rimanesse inalterata fino a quando il club non cambiasse sponsor tecnico. Ovvio che poi i tempi sono cambiati, ma non necessariamente e sempre in meglio. Quanto al discorso puramente del marketing, sarebbe molto da approfondire….ma fondamentalmente io ritengo che sia più che giusto e legittimo che una maglia(benchè sempre la stessa…) si attesti su certi prezzi, nel momento in cui rimane pur sempre la maglia utilizzata dalla squadra in quel momento…..proprio per lo stesso motivo per il quale come dici tu, una maglia di un altro club che cambia di anno in anno…si deprezza anche dell’80% dopo 12 mesi, insomma…per non farla troppo contorta…se la discriminante è la maglia ufficiale che un club utilizza in un dato momento…è più che giusto che il prezzo rimanga alto. Poi fondamentalmente…visto che alla fine della fiera siamo su passione maglie, per me, come ho esordito nel post precedente, la cosa più importante rimane la bellezza della maglia, e quella nero/verde in oggetto non sarà da sindrome di Stendhal…ma è comunque molto bella, ovviamente ognuno può pensarla come vuole, ci mancherebbe altro!

        • Tux

          mah, io per quanto posso ricordare già a metà anni 80 ricordo squadre che cambiavano divise addirittura più volte nel corso della stagione. era un altro calcio, spesso la differenza era tra una divisa estiva, magari a strisce, e una più pesante per i mesi freddi, magari a bande larghe, sta di fatto però che io una squadra con la stessa divisa per sette anni di fila non la ricordo per quanto possa sforzare la memoria.
          Persino negli anni 50 o 60 da una stagione all’altra magari cambiava (solo) il colletto, da girocollo a polo, ma cambiava.

    • WhiteBlue

      In oltre non è deturpata da plurisponsor cosa che può facilmente capitare a piccole squadre

  • rudiger

    Posso capire il disappunto del tifoso o dell’appassionato di maglie. Almeno però c’è la consolazione che si è replicata una bella maglia. La prima ovviamente.

    Ps: questo commento è stato copiato e incollato da quello dell’anno scorso.

    • NelloStileLaForza

      Applausi per il PS!

  • Riccardo

    Maglie belle…ma uguali a quelle del anno scorso…quindi non è che ci sia così tanta fantasia…
    Il modello non è dei migliori…così così..

    Home: 6
    Away: 5,5
    Third: 7

  • Pietro

    E inaccettabile che per 7 stagioni il SASSUOLO non cambi nemmeno un dettaglio delle sue divise
    le maglie sono carine però vederle sette anni continui addosso ai calciatori stanca e vorrei sapere
    Se e Squinzi che le fa fare ogni anno così o è perché SPORTIKA non ha fondi per cambiarle
    Se la risposta e la seconda io chiedo a Squinzi di cambiare sponsor tecnico e gli do anche qualche consiglio
    Nonostante non sia una brand a livello mondiale io credo che le migliori maglie in A le faccia ERREA
    ma io prenderei in considerazione per il Sassuolo anche
    MACRON-GIVOVA-LOTTO che possono finalmente offrire qualche innovazione ai tifosi del Sassuolo
    Voti
    Prima-6
    Seconda-4
    Terza-4

  • Luca M

    allora le maglie non sono proprio male, quindi avrei dato home 7, away 7.25 e third 6.25, tuttavia sette anni con la stessa maglia fanno abbassare un pochino il voto per via della mancanza di innovazione, quindi: home 6.5, away 6.75 e third 5.75

  • adb95

    Fossi un tifoso del Sassuolo direi sinceramente “chi se ne frega” a chi dice che lo stemma pare quello del Barcellona. È tutt’altro che simile secondo me e di questi tempi meglio così che cambiato con restyling da bestemmie.

    diverso il discorso della maglia. Cara Sportika, io ti voglio bene ma BASTA PER FAVORE

    • Magliomane

      Tutt’altro che simile???
      Parliamone!

    • Tux

      no, è proprio uguale. e l’indizio che indica che è stato copiato sta nel pannellino superiore di destra: che senso avrebbe avuto mettere lì delle bande verticali neroverdi, se già ci sono nella parte inferiore dello stemma? la spiegazione è semplice: appunto, copiano lo stemma del Barcellona, che in quel punto ha le bande verticali giallorosse della senyera catalana e sotto le sue bande blaugrana.
      Potevano almeno metterci lo stemma della regione emilia romagna in quel punto, o quello cittadino o che so io… ma così è proprio spudorata.
      e se fossi tifoso del sassuolo mi arrabbierei, per la mia squadra voglio il SUO stemma, non una cosa arrafazzonata copiata dal primo stemma famoso a portata di mano.

      • NelloStileLaForza

        Esatto. Lo stemma è il vero punto dolente del kit. Sbarcasse il classico marziano, inconsapevole della ripetitività della maglia, noterebbe anche lui che il blasone del Sassuolo è la fotocopia malriuscita di quello del Barça.

  • salvopassa

    Matteo, ma la società ha mai dato delle spiegazioni in merito?

    • Matteo Perri

      No, che io sappia no.

      • Tux

        si parlò di scaramanzia l’anno scorso o ricordo male, e se ne era accennato solo come spiegazione “possibile” esclusivamente qui su PM?

  • Alessio

    il guaio è che le maglie sono pure bruttine.

  • Roberto 85

    …E tra l’altro era più bello il font dell’anno scorso!

  • abel97

    ma il font non è quello del milan di quest’anno???

  • giallu9

    Se tutte le squadre facessero così Passionemaglie cesserebbe di esistere, ma ci rendiamo conto 7 anni la stessa divisa per una squadra di serie a? roba da matti!! voto 0-

  • Code

    Visto che remate tutti dalla stessa parte e visto che io sono appassionato di un calcio che non ho mai potuto ammirare, dico “Viva Sassuolo e viva Sportika”.
    Negli anni sessanta e settanta le maglie erano sempre le stesse e nessuno si lamentava. Poi hanno incominciato con il marketing…

  • http://fmita.m4d.it Simone

    Maglie ingiudicabili, ma stavolta impreziosite da un font bello da vedere.

    Curiosando su Wikipedia, ho trovato una interessante away bianca, molto simile al ghiacciolo Pouchain ( http://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/0/04/Unione_Sportiva_Sassuolo_Calcio_1988-1989.jpg ) che potrebbe essere un ottimo spunto per gli anni a venire.

    Quanto alla third, prenderei ispirazione dal passato ciclistico della Mapei, ci sono un paio di maglie interessanti, una è a base blu ( http://goo.gl/S7w4Qk ) e l’altra azzurra ( http://img2.fotoalbum.virgilio.it/v/www1-3/181/181597/421633/MagliaMapeiParentiniav-vi.jpg ).

  • giorgio

    Io sono fuori dal coro, le maglie erano ottime l’anno scorso e non vedo perchè cambiare. Ci può stare qualche anno che siano uguali anche perchè, ripeto, son molto belle con sponsor ben integrato.. Preferisco di gran lunga una maglia che resta (bella) uguale che una che modifca qualcosa e mette qualche orrenda patacca di sponsor!

    • aldo

      Non sei fuori dal coro parecchi commenti sono simili al tuo

  • Delphic

    Posso capire la scaramanzia nel caso del Livorno: stessa maglia gialla away gialla ma cambiata nel corso degli anni…ma qui c’è del ridicolo! Tralasciando il fatto che la Home resta verdenero attraverso vari modelli, ma vuoi la away blu? Ok ma cambiala, vuoi la third bianca? Ok ma cambiala! Assurdo…l’unico vantaggio va chi ha acquistato la maglia 5 anni fa!

    • Mr74

      Lungi da me il voler polemizzare, ci mancherebbe altro, stiamo parlando semplicemente di maglie di calcio, però personalmente visto che hai usato il termine ridicolo, io di ridicolo trovo il pigiama dell’Inter, la tenuta da wrestling della Fiorentina…e potrei andare avanti a lungo.

  • Gaizka

    Rispetto la scelta del Sassuolo. Sicuramente poco spettacolare, ma quanta coerenza.

    Non pensate che il verde sarebbe più gradevole se fosse di una tonalità più chiara e brillante?

  • FERT

    Sarò una voce fuori dal coro, tuttavia personalmente questa iniziativa la approvo. Magari 7 anni saranno troppi, e qualche minima modifica si poteva fare, ma insomma la divisa rispetta colori e tradizione del club,polemiche zero. Non vado matto per la maglia in se è per se, colletto e maniche potevano essere molto molto migliori, ma l’iniziativa mi piace. La maglia blu è povera, quella bianca strapromossa.

    Il logo si, quello va cambiato.

    Infine il cerchio intorno al numero nel pantaloncino. Quello si che era una particolarità ! Che peccato averlo abbandonato !

    • Roberto 85

      No, il cerchio intorno al numero no! Lo ricordo benissimo, sarà stato particolare finchè vuoi ma era ben brutto! E poi ricordava i numeri Nike sul davanti delle maglie delle nazionali negli anni 2004-2006…

      • FERT

        Giusto ! Anche nike negli anni 2004-2006 lo uso per la parte frontale delle nazionali !
        Nella maglia mi risulta troppo pesante, al contrario nel pantaloncino non mi da alcun fastidio.

    • aldo

      Non sei una voce fuori dal coro leggi tutti i commenti, qualcuno (non io) a pensa come te

  • Swan

    Maglie mediocri in uso da 7 anni, stemma copiato dal Barcellona, stadio preso in prestito da un altro club: inconcepibile.

    • GIGIO

      Veramente lo stadio non l’hanno preso in prestito, perché Squinzi l’ha comprato…

      • Swan

        Peggio ancora, sei il Sassuolo provincia di Modena, e ti compri lo stadio di Reggio Emilia.
        Piuttosto amplia e rinnova quello di Sassuolo, visto che il cash non manca.

        • GIGIO

          E’ un po’ duretta ampliare il Ricci di Sassuolo (portandolo dai 4000 posti alla capienza di norma) visto che si trova in pieno centro abitato…

        • Swan

          Anche il vecchio Highbury dell’Arsenal era tra le case ed aveva 30000 posti in più del Ricci.

  • mosca

    Leggo che sarebbe stato il 7 anno col La stessa divisa.
    Insomma un conto è restare fedeli alle peculiarità della home, procedura sacrosanta e imprescindibile, ma addirittura riproporre lo stesso modello sempre è quantomeno stucchevole.

    E anche se fosse per scaramanzia, che diamine, il Sassuolo è in seria A ormai è adulto e vaccinato, sul palcoscenico più alto del professionismo, ciò che gli ruota attorno( ed merchandising in primis) deve averele stesse caratteristiche.

    Nella fattispecie, le modifiche( anche se mi sembra esagerato definirle vere e proprie modifiche) sono davvero fiacche.
    Impercettibile quella sullo sponsor, ovvia quella del logo sportika, brutta quella del font.

    Noia

    • alex 85

      si nota un pelo di dinamicità in più

      • mosca

        ..ma proprio un pelo solo..

  • http://www.forzatoro.net AlessandroP

    io avrei dato più luce alla prima maglia, trovo l’accostamento di quella tonalità di verde, con il nero molto buio, il verde dello stemma mi sembra più chiaro di qualche punto.
    Se proprio non si volesse cambiare il template, si potrebbero azzardare le cuciture delle maniche bianche, il taglio raglan da un grande vantaggio in questo

  • Luca

    Io invece faccio un plauso al Sassuolo, che almeno mantiene storia e tradizione sulle magliette a dispetto di società come Inter (di cui sono tifoso) e Milan che per portare novità hanno spazzato via quasi totalmente le strisce strette nerazzurre e rossonere.
    Perciò, anche se le maglie non siano granché (non mi piace molto l’accostamento di colori), perlomeno si è mantenuta la storia.

    Voto 10 per la tradizione.

    • marcello

      no ma io direi voto 1 a questa noiosissima retorica della “tradizione sempre e comunque” che sa di passatismo , integralismo e pesantezza da bar di paese stracolmo di anziani nostalgici e rincoglioniti. tra voi ed i “nuovisti” sempre e comunque e senza criterio siamo circondati.argh.

      • marcello

        ah la nuova maglia casalinga dell’inter la trovo favolosa . quella del milan senza quel palo nero centrale sarebbe stata grandiosa . mi scuso per tutto questo giovanilismo, nonno luca. buona briscoletta!

      • Matteo Perri

        @marcello
        Puoi fermarti qui, per parlare di Mussolini e altro esistono ben altri siti.

        Non c’è bisogno di scusarti per il tuo “giovanilismo”, ma al tempo stesso non deve farlo chi è legato alle tradizioni. Nè deve essere paragonato ad “anziani nostalgici e rincoglioniti”. Qui siamo in tanti, ognuno con la sua opinione, ma tutti devono rispettare il pensiero altrui senza ricevere attacchi.

        • marcello

          matteo schermaglie del genere esistono dalla notte dei tempi e sui temi più disparati. rievocavo mussolini a mo di sfottò(e penso proprio tu abbia afferrato il senso della cosa). ma tutto quello che ho detto vuole essere uno sfottò e non un ATTACCO. perché a me gli integralisti(in genere) fanno troppo ridere.(poi vi leggo da un pochino, siete tutti seri e competenti, ci vuole uno che faccia il cretino:P)

        • Matteo Perri

          Capisco Marcello, ma ripeto, siamo in tanti e per questo abbiamo alcune regole. Anche sugli sfottò siamo poco tolleranti, perchè se io sono allergico alle baruffe su internet, c’è chi invece ci sguazza alla grande e inizia una discussione futile che rischia di finire peggio.

          Non tutti interpretiamo i commenti allo stesso modo.

  • Fabrizio

    Secondo me è dovuto solo al fatto che hanno pochissimi introiti dalle vendite delle magliette.
    Alla fine Sassuolo è un comune di appena 39mila abitanti, e secondo me neanche tutti tifano Sassuolo 😀
    Però in effetti avrebbero potuto fare un pò come il Verona o l’Atalanta che hanno pescato una maglia da catalogo Nike.

    • Luca

      Beh si, ma almeno hanno mantenuto la tradizione. Cosa non fatta da Inter e Milan.

    • GIGIO

      Eh, gia…
      Meglio il catalogo Nike o Adidas di una sponsorizzazione.
      Senz’altro…

  • Gluko

    Ma perchè dal 2009 hanno cambiato il logo societario o stemma che dir si voglia?

  • Lord Balod

    La cosa mi piace…perché stare sempre a cambiare,quando la maglia funziona?Magari,facessero tutti così,o quantomeno utilizzare quei kit per più di una stagione.
    Il font nuovo è pessimo però,molto meglio quello in uso finora.

  • Pippo

    che noia! spero vivamente che, magari con un’altra salvezza, possa passare nella scuderia di macron…

  • Luca

    Ok poco originale, ma non è la stessa dello scorso anno, la scritta Sportika era centrale!

    • Matteo Perri

      Certo, come descritto nel pezzo insieme al bordo dorato e al nuovo font.
      Ciò non toglie che la maglia sia esattamente uguale.

    • aldo

      la maglia è uguale del 2008, non serve spostare logo societario
      e sponsor tecnico da un lato all’altro, la maglia rimane la stessa

  • F093

    STESSUOLO!!! 🙂

    F093
    old style

    • collezionista_34

      :D:D:D

      • rudiger

        Pronunciato come il dialetto locale fa ancor più ridere 🙂

  • Oisselo

    Io dico che in serie A è imbarazzante vedere una squadra col proprio simbolo copiato dal barcellona! Più che una squadra di serie A sembra una squadra di calcetto di paese

    • Yido BFC

      a mio avviso il problema vero di una piazza “minima” come sassuolo piu che la maglia è lo stemma societario..quando nelle sfide tra giovanili regionali giocavamo contro di loro (la 1° squadra era in C1 ai tempi) sulle maglie avevano quello storico diviso a meta nero/verde con lo stemma cittadino (monti e fiori) al centro a dividerli..

      • Yido BFC

        che poi è quello che ce nella foto della partita contro il mantova,se aguzzate l occhio!

  • salvopassa

    Comunque, sarà fuori dal mondo, ma da un certo punto di vista non puoi non encomiarli. Che funzioni o meno, paiono dire: noi ce ne freghiamo, questa è la nostra maglia. Paiono i giapponesi sull’isola deserta nel ’45, ma considerando la bulimia di template e maglie completamente inutili, non puoi che dir loro bravi.

    …il problema è che è brutta!

    • aldo

      io la penso all’esatto contrario, la maglia è bella ma ha stufato

  • Classick

    Le maglie mi piacciono, anche se sono sempre uguali.
    Per rompere la monotonia poteva cambiare la maglia blu, che delle tre è quella più insipida.

    La cosa più importante è che sia una maglia bella e tradizionale, pazienza se è così da anni (anche se fosse cambiata sarebbero sempre pochi ad acquistarla!).
    Meglio così che vedere le maglie home stravolte, come Inter e Milan quest’anno.

    • Ivan

      Ma infatti!!!

  • FDV

    Massimo rispetto per la realtà Sassuolo e per quello che ha conquistato e mantenuto sul campo, ma vedere uno stemma del genere in Serie A é uno dei numerosi motivi per i quali urge un ritorno al formato a 18 squadre con 4 retrocessioni.

    • Roberto 85

      Ma chi ti dice che una delle 4 retrocesse sarebbe il Sassuolo, con tutti i liquidi che ha Squinzi? Questi tra 2-3 anni potrebbero benissimo ritrovarsi in Europa League, se solo il loro presidente muovesse un dito…

      • FDV

        Nessuno, infatti la mia constatazione era generale e senza livore nei confronti del Sassuolo in quanto Sassuolo.
        Dico solo che tra i numerosi segni di decadendenza di una Serie A sempre meno competitiva , sia al suo interno che in campo internazionale (con la squadra campione con 102 punti che non riesce ad affermarsi nella “Serie B” europea), per me c’è anche il fatto di avere imbarcato una piccola realtà con uno stemma ricolorato di una big internazionale, e che ha la legittima prospettiva di stabilizzarsi per anni come una delle tante squadre “obiettivo 39 punti” che con la vecchia Serie A formato 18-4 sarebbero durate al massimo 2 anni.

        Ribadisco che il problema non è il Sassuolo in sé, ma per me quello stemma è uno dei tanti danni di immagine che affliggono la Serie A. Ovviamente non il più grave. Dunque trovo molto peggiore quello stemma rispetto al non cambiare divise per 7 stagioni, il che da appassionato mi avvilisce, ma che danneggia giusto il proprio merchandising evidentemente nullo.

  • ciguy

    MODALITA’ PROVOCATORIA – ON –

    Beh, i tifosi del Genoa e tutti quelli che, alla stessa maniera, dicono “la maglia a righe/quarti/quellocheè GRIGIA-ROSA (per dire due colori a caso) è così, e così deve essere”, dovrebbero essere contenti e prendere il Sassuolo come esempio da seguire…no!?
    Tutti quei puristi della maglia hanno qui la loro Mecca verso cui rivolgere le proprie preghiere.
    Maglie sempre uguali. Fedeli alla tradizione (suppongo…non conosco il Sassuolo). Quindi impeccabili.

    MODALITA’ PROVOCATORIA – OFF –

    A me piace il rinnovamento, quindi critico aspramente questa scelta.
    Sul logo vi siete già espressi in molti: imbarazzante.
    Ottimo per il dilettantismo, ridicolo in una società professionista, inaccettabile in Serie A!

    • Gianluca

      Per me lo stemma sarebbe pietoso anche in 3a categoria: dico, inventare uno stemma è una cosa che puó fare un quindicenne del liceo artistico, non ci vuole Giugiaro…

  • Eugenio

    Basta.. Cioè, il Sassuolo, ora che si sta mantenendo ( si spera per loro ) stabilmente nel massimo campionato italiano, deve darsi un tono.. Più serio ! Sembra veramente una squadra dilettantistica.. E mi dispiace dirlo, dato che rispetto una squadra comunque dalle origini umili e rispetto il presidente..
    Sarò andato un po’ OT, ma non c’è molto da commentare ! La mia preferita è la seconda, ma ..

    Voti 6 – 6,5 – 6

  • frenz

    Beh il Toro ha da tre anni le stesse divise…. O quasi…. Per una realtà come Sassuolo va più che bene

  • Ivan

    Ottima decisione, quella di non cambiare ogni anno le maglie ma di mantenerle sempre eguali.
    Complimenti al Sassuolo per questa scelta controcorrente.

  • yeah

    ok..è una maglia di 7 anni fa..ma che risulta ancora attuale e ben disegnata (anche a giudicare dai commenti sopra)
    quindi..perchè no?

  • tk90

    Il Sassuolo già indossava questa maglia mentre ancora giocava Luis Figo. 😀

    • marcello

      anche ai tempi della quinta del buitre probabilmente :DDD

  • Niger

    Mi ero già incazzato l’anno scorso…quest’anno quindi ancora di piu’…tanto che sto diventando “razzista” e intollerante su chi ancora difende questa scelta!
    Qui non è discorso di tradizione (la maglia pur con un bel -all’epoca- template presenta pur sempre un proprio stile di design, introdotto SETTE anni fa, non è un’imitazione di casacche storiche tipo Genoa, dove potrebbe essere piu’ tollerata la ripetitività). Ripeto, il provincialismo con cui si sta comportando il Sassuolo è indirettamente uno dei motivi per cui la Serie A è scesa cosi’ in basso. E dire che Squinzi è un signor imprenditore, mistero.
    Io ho 30 anni e ricordo bene i fasti delle italiane anni 90. Quindi come tutti gli appassionati della mia generazione patisco terribilmente quando vedo le italiane fuori al primo turno delle coppe sconfitte in casa da Levski Sofia e similari. E sto male quando vedo squadre estere non finanziate da emiri spendere e spandere, con le nostre che si menano per un parametro zero scarso, con le motivazioni “e ma la squadra inglese/spagnola XXX fattura il triplo di noi”. Il futuro si costruisce piano piano dal basso e dalle piccole cose, come la cura dei dettagli. Squadre inglesi di terza serie terranno (oramai sempre meno comunque) le divise per 2 anni di seguito, ma quando le cambiano fanno presentazioni di tutto rispetto, eventi, siti e canali di vendita ben fatti anche se han solo 10mila tifosi. Qui una squadra di quello che ERA uno dei campionati piu’ belli del mondo si presenta in A con la stessa maglia di anni, non si sforza di proporre cambiamenti di template seppur minimi, ristilizza un logo con Paint copiando quello piu’ famoso come farebbe una squadra di calcetto del torneo del CUS…ricordo che quel logo si vede su PES e FIFA 14, non ci sono esempi coi’ squallidi nemmeno nel campionato slovacco!!
    Come ho detto l’anno scorso, io una maglia del Sassuolo l’avrei voluta comprare dal momento che è salito in A…ma ora mi rifiuto per una questione di principio. Meno male che esistono i Campedelli, su queste cose prendete esempio da lui.

    • Magliomane

      Quoto anche le virgole.
      La storia del logo poi e’ infinitamente piu grave dell’avere la stessa maglia da 7 anni!
      Veramente imbarazzante!

  • Mattia

    Il sassuolo è imbarazzante sotto tutti i punti di vista: zero tradizione, zero seguito, stemma copiato, stadio comprato da una società di un’altra provincia, un budget da europa league e si salva a malapena, maglie brutte e uguali da 8 anni…serve aggiungere altro? Speriamo che a breve torni dove le compete, un bel derby con il brescello.

    • WhiteBlue

      PM capisco che ognuno debba scrivere le proprie opinioni… Giustissimo…. Ma certi commenti andrebbero evitati…. Questo è un sito di maglie e non di altro…. Imbarazzante mi sembra un titolo alquanto gratuito e di cattivo gusto… Dal parere mio certe opinioni personalissime lasciamole fuori da questo sito…. Veramente evitiamo certe uscite e limitiamoci a parlare di maglie….

    • Matteo Perri

      @Mattia
      Non conosco a fondo la storia del Sassuolo, ma è comunque un club con più di 90 anni. Nel suo piccolo possiede eccome tradizioni e seguito.
      Teniamo per noi gli auguri sui risultati sportivi, come d’abitudine qui su PM.

      @WhiteBlue
      Imbarazzante sarà un termine duro, ma è pur sempre il giudizio di un singolo che non offende nessuno.

      • WhiteBlue

        Matteo imbarazzante ci sta per la maglia ma dato che qui ci si riferisce al sassuolo in generale offensivo lo è …. Fossi un tifoso del sassuolo sarei offeso…. Già un po’ lo sono

  • Nicolò

    Questo è il mio primo commento in assoluto su questo bellissimo sito che, tuttavia, seguo ormai da 3 anni. Quello che mi ha spinto a scrivere è questo: tante polemiche scaturite da un NON cambio di maglia? Sul serio? Leggendo molti commenti alcuni giudicano una società sulla base della maglia, senza tener conto che il Sassuolo è una delle più sane della serie A; con una politica sui giovani importante e con una dirigenza che sa fare calcio (certo, con un sacco di soldi). Sarà che io gioco e seguo il rugby dove una società non cambia spesso la maglia e dove 2 delle nazionali più blasonate (Sudafrica ed Australia) hanno mantenuto le stesse mute per 4 anni senza sollevare nessuna polemica.
    Perché il Sassuolo, che rappresenta un comune di 40000 abitanti ed ha 8000 abbonati (a Reggio emilia) dovrebbe avere una politica di marketing così “intensa”? Le mie sono solo domande da ignorante in materia, non è mia intenzione fare della polemica

    • WhiteBlue

      Bravo… Qui si valutano le maglie certi commenti sportivi lasciamoli perdere….

    • Daniele Costantini

      Non sono d’accordo. Soprattutto negli ultimi quindici anni, la maglia calcistica ha rigettato il suo vecchio e unico ruolo di mero capo di gioco, divenendo invece una sorta di cartina al tornasole per analizzare e giudicare *anche* l’operato di un club in settori come marketing e merchandising, cui ormai nessuna squadra professionistica (dalla massima serie all’ultima lega) può permettersi di soprassedere.

      La cura posta nella realizzazione di una divisa, nonché nella sua successiva pubblicizzazione e vendita, sono lì a mostrarci quanta attenzione un determinato club pone su aspetti commerciali ormai imprescindibili per la crescita, lo sviluppo e il consolidamento di una società e del suo marchio. Per come la vedo io, una buona maglia vale quanto un buon lavoro di pubbliche relazioni: è l’abito con cui la squadra si presenta agli altri, tifosi o semplici appassionati, e per questo motivo *deve* essere adatto all’occasione (o almeno, il più consono possibile).

      Quasi un anno fa, curammo un’analisi circa il calcio londinese, soprattutto per quanto concerneva le formazioni delle serie inferiori ( http://www.soccerstyle24.it/2013/09/maglie-calcio-londra-premier-non-league-guida/); si evinceva un’attenzione encomiabile in questo ambito, che farebbe invidia a molti club di livello superiore. Non parliamo di alcuna operazione di marketing “intenso”, né chissà quale studio di settore o esborso di denaro… c’è solo la voglia di fare il meglio possibile, promuovere adeguatamente la squadra, e portare la ‘fama’ della propria maglia il più lontano possibile.

      Trovo molto deludente che la stessa meticolosità sia assente in gran parte della massima serie nostrana. Nel caso specifico del Sassuolo, ritengo quasi assurdo che un club di Serie A vesta delle maglie disegnate, presentate e vendute con un’attenzione e dei risultati di molto inferiori alla maggior parte della Football League One ( = Lega Pro); tantopiù, alla luce del fatto che i neroverdi sono sotto l’egida Mapei, nel suo campo uno dei maggiori gruppi al mondo, che quindi ben conosce l’importanza di tali aspetti di comunicazione.

      Nulla impedisce di fare marketing, nel suo piccolo, anche in una cittadina come Sassuolo… 🙂 …anzi, vista la piccola realtà, proprio la maglia dovrebbe essere il ‘mezzo’ sopra cui concentrare le maggiori attenzioni, per favorire sempre più la notorietà della piccola provinciale neroverde.

      • Niger

        Sono d’accordo…stavo per rispondere e mi hai anticipato in pieno.
        Il rugby senza offesa non puo’ essere paragonabile come seguito, almeno in italia. Il discorso che il Sassuolo conta poco seguito è un errore, perchè il calcio di un paese va valutato ormai in modo globale, come già detto come esempio il logo e la maglia del Sassuolo vengono viste anche dal tifoso coreano che si compra FIFA per playstation; senza contare che esistono le “operazioni simpatia”, dove il Chievo rappresenta un buon esempio (si è guadagnato un piccolo seguito, comunque molto maggiore dei 4 gatti di tifosi nativi del quartiere).

    • Swan

      Dico anche la mia a riguardo. Innanzitutto concordo al 100% con quanto detto da Daniele C., un’ottima e giusta analisi, anche troppo ottimistica quando si paragona dedizione, cura e marketing in generale del Sassuolo a quelli dei club di League One inglese: io direi che è inferiore a molti club di Conference, il quinto livello della piramide.
      È anche una questione di mentalità, in Italia non c’è l’attaccamento al club che c’è in Inghilterra dove i tifosi sono parte integrante dello stesso e vestono la maglia allo stadio o anche per andare a far la spesa perché sono fieri di far parte di qualcosa di unico a prescindere che sia un club di EPL o di Conference. Ed anche il club stesso è molto vicino ai tifosi che sono considerati un patrimonio e non solo dei polli da spennare come succede in Italia.
      Qui c’è lo Squinzi di turno, ottimo imprenditore, che acquista il Sassuolo, magari per comodità visto che ha la sua principale attività in zona, investe soldi in dirigenti capaci che gestiscono il tutto ed uno stadio a norma fuori provincia: job done, tutto il resto non conta.
      Simboli, maglie, legame con i tifosi sono cose trascurabili, da quello che dimostrano anche inutili per loro. Ciò che percepisco nel caso del Sassuolo (ed altri club italiani) è che si pensi solo ad interessi personali nel modo più freddo ed asettico possibile. Le maglie spesso sono l’espressione di questo tipo di mentalità, risultando sciatte e prive di cura.
      Riguardo al rugby ti posso dire che ultimamente l’Australia è passata da KooGa a BLK ed ora da tre mesi è con Asics che si è presa anche il Sudafrica. Le squadre del Super Rugby cambiano le divise quasi tutti gli anni e le stesse Zebre in tre anni hanno cambiato tre diversi sponsor tecnici.

      • fabio

        Avvalorando le tue tesi swan,ti viene in soccorso uno che ha giocato per più di 8 anni a rugby,dovendo poi smettere per via di infortuni ma che segue sempre e comunque lo sport che ha praticato,come anche altri sport (e se posso permettermi, appassionato di maglie anche grazie a questo sito).
        I cambiamenti nelle maglie di club ci sono sempre,persino nel nostro campionato italiano (parlo del campionato eccellenza),il cui livello è quello che è, ci sono quasi sempre (o per lo meno almeno ogni due anni) cambiamenti nelle maglie,che siano sponsor,o che siano diversi template.
        Per quanto riguarda le maglie delle nazionali,che proprio tu hai preso come esempio,hai toppato in pieno, perchè avresti almeno potuto citare la maglia degli all blacks (sempre nera con una felce d’argento,che ci puoi mettere di diverso?),che comunque,è bene ricordarlo,ha da qualche anno aggiunto lo sponsor. Possedendone 3 o 4 di anni diversi,posso comunque garantirti che c’è differenza:che sia il materiale usato,o un inserto come la felce sui fianchi del tessuto traspirante,differenze ce ne sono sempre. Inoltre australia e sudafrica hanno cambiato gli sponsor di recente: il sudafrica da canterbury a asics,l’australia addirittura kooga,asics e BLK.
        Concludendo il discorso e dando la mia opinione su questa specifica maglia, non posso che essere un po’ sconcertato da questa politica socetaria,ben ricordando l’articolo citato sulle maglie delle squadre “minori” londinesi.

    • rudiger

      Non avendo un’opinione precisa su questa vicenda dei sette anni spezzo una lancia per Nicolò. Tutto si può dire del Sassuolo tranne che agisca per fini affaristici in danno ai tifosi. Da quando in qua cambiare tre maglie all’anno è fatto per venire incontro ai propri tifosi? Da sette anni i sassolesi che vogliono andare allo stadio con la maglia della squadra, possono farlo senza tirar fuori altri euro: un bel risparmio. La maglia è anche ben fatta, quindi che danno fa? Del resto non ho avuto sentore di proteste o polemiche dei tifosi, quindi se sta bene a loro a noi che importa?
      Anche l’accusa di disinteresse all’identificazione squadra-tifoso mi,sembra contraria alla realtà: quale maggior simbolo di continuità e tradizione può, teoricamente, superare una maglia immutabile per diversi anni? E se la maglia restasse tale e quale per i prossimi 30 anni, chi di noi non vedrebbe come un tradimento storico il cambiarla al 31mo anno?
      Diverso il discorso dello stemma, che in effetti fa sorridere. Però faccio notare che molte delle nostre squadre storiche, anche le maggiori, hanno nomi inglesi, divise di un certo colore, o la dicitura “Football Club” nel nome proprio per “sudditanza”, o meglio “deferenza”, con i maestri dell’epoca; probabilmente anche il Sassuolo ha reso omaggio a un club che ha segnato l’epoca che stiamo vivendo. Io cambierei stemma, ma non la definisco una vergogna o uno scandalo.

  • cisky

    Capisco che dopo tanti anni almeno qualche dettaglio si poteva cambiare, comunque
    le maglie non sono male e secondo me non è un dramma che qualche club ogni tanto mostri di resistere alle frenesie da cambiamento forzato ogni anno( o nello stesso anno con maglia da coppa e maglia da campionato) col risultato che poi esce l’Inter gessata e altre stramberie di cui si potrebbe fare tranquillamente a
    meno 🙂

  • rudiger

    Comunque 117 commenti per una maglia che non ha cambiato una virgola danno ragione al “marketing” del Sassuolo 🙂

    • Matteo Perri

      Oppure alla “forza” di PM 😛

      Dubito che uno solo dei 117 avrà la maglia neroverde a casa. Me compreso 🙂

      • rudiger

        Beh, in 7 anni qualcuno l’avrà comprata 🙂

  • mb–
    • mb–

      Ps. Il costo delle maglie del sassuolo dovrebbe essere lo stesso da 7 anni immagino. Non è molto leale per il consumatore, nonostante la tradizione direi…

      • Gluko

        Però un remake della seconda che hai postato non sarebbe male…quella verde con fascione nero trasversale intendo…

  • Fely

    fantasia portami via

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Commento 2013/14:
    «Io non le disprezzo come magliette, a parte la blu che non mi piace. La nero-verde e la bianca mi paiono buone, come già lo erano lo scorso anno visto che sono le stesse. Ovvio che per il primo campionato in serie A Sassuolo e Sportika potevano, anzi dovevano, creare qualcosa di nuovo e che sarebbe dovuto restare unico.»

    Commento 2014/15:
    «Io non le disprezzo come magliette, a parte la blu che non mi piace. La nero-verde e la bianca mi paiono buone, come già lo erano lo scorso anno e due anni fa, visto che sono le stesse. Ovvio che per il secondo campionato in serie A, dopo un’inaspettata salvezza, Sassuolo e Sportika potevano, anzi dovevano, creare qualcosa di nuovo e che sarebbe dovuto restare unico. Ah no, scusate, la font dei numeri è nuova e bordata d’oro, così come Mapei; e il lettering Sportika è stato spostato a destra. Cambiamenti epocali.»

  • Renzo

    Perché cambiare una bella maglia, tanto per farlo?

  • Zibibbo02

    Diciamo che, oltre la noia per l’ennesimo anno senza variazioni degne di questo nome, la maglia ha veramente una qualità da oratorio anni ’90.
    Ho comprato la maglia lo scorso anno al Mapei e dopo un solo lavaggio – a freddo, ovviamente – lo stemma ha tutti gli angoli che si sono “innalzati” e non c’è verso di farli stare giù..

  • WhiteBlue

    Pensate però come il sassuolo 7 anni fa era avanti nelle divise…. Pensate a 7 anni fa una divisa del genere era daverro una perla in tanti sassolini…

    • marcello

      bah

  • Roberto 85

    Comunque, se ci fate caso nella foto, lo stemma del Sassuolo sulle maglie del primo anno di serie B era diverso, ed “originale”: uno scudo con forma simile a quella del logo della Nazionale Italiana diviso a metà verticalmente, nero e verde. Il “copia e ricolora” dal Barca è venuto dopo!

  • lopes

    insignificanti e anche un pò pezzenti, dato che è dalla serie b che tengono lo stesso kit
    bleah

  • Homeaway

    Evidentemente lo sponsor tecnico o ha i magazzini pieni o non glie ne puo’ frega’ de meno (ma allora perché non lascia perdere?
    Che senso ha?
    Ne riceve solo un’immagine negativa; investire per averne in cambio una cattiva immagine e’ un bell’autogol!
    E se l’imposizione e’ della stessa societa’ lascerei perdere ancora si piu’; fare figure del cavolo per colpa di altri……..
    Mahhhh…………..

  • ferro

    se tutti adottassero questa strategia della maglia unica e immutabile, questo sito non avrebbe piu´ragione di esistere…ma forse no visto il numero di commenti…

  • WhiteBlue

    Se cambiavano la maglia con quella da catalogo sportika 2014 a p.22 facevano un cambio senza troppo sbattimento… Ed era anche carina… Va be magari l’anno prossimo
    http://www.paperator.com/player/index2.php?id=sportika/sportika2014.pdf&gtp=1

    • WhiteBlue

      La seconda usavano quella di p.24 con le due strisce però nero e verde e la terza quella di p.27 però in blu…. Era un modo per cambiare senza troppa fatica e a un discreto risultato… Comunque non inferiore a questo kit proposto da 7 anni

  • SeppPelligra

    Immagino che per i tifosi sassolesi sarà stata dura accettare la rivoluzione del bordino dorato e del marchio sportika spostato a destra…

    • A.D.L

      Commento fantastico hahah

    • pep87

      ahahahaha

  • pep87

    certo un pò di novità nn sarebbe male……ingiudicabili xkè sono sempre le stesse salvo qualche piccolissima variazione
    ….voto 6

  • Gianluca

    Arrivo in ritardo, ma ho dovuto digerire e assimilare i cambi della nuova maglietta degli emiliani… Ho letto molti commenti, e molti mi hanno preceduto nel dire che alla fine se la maglia l’è semper quela non è una cosa cosî negativa. Lo facessero tutti direi che noia, ma in questo modo direi che per assurdo il Sassuolo rappresenta una novità nel calcio attuale, in cui tutti cambiano qualcosa e alcuni addirittura stravolgono colori e stili. E chissà che il signor Mapei non voglia proprio seguire questa logica per differenziarsi dagli altri club.
    Detto questo, non mi stanco di ripetere che il vero scempio è lo stemma scopiazzato in malo modo, non solo è scopiazzato, ma cosî sarebbe brutto anche se fosse originale…
    Dessero 50 euro a un ragazzino del liceo per tirar fuori qualcosa di meglio si troverebbero con qualcosa di meglio.

  • riccardo

    perchè dovrebbe fare un Restyling dello stemma? quello è il gagliardetto del sassuolo calcio da sempre, che lo modifichi il milan lo stemma.

    • Stefano Pede

      perchè è una copia di quello del barcellona con i colori cambiati roba che si vede in prima categoria