SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dal capolinea della metropolitana ferroviaria di Hannover alla clamorosa vittoria per 2-0 contro gli ingombranti vicini di casa il cammino è assai in salita, ma non se ti chiami SC Paderborn 07.
In una Bundesliga che storicamente non concede alcuna possibilità alle matricole che al susseguirsi delle stagioni vi si affacciano, pare finalmente affermarsi una piazza con tutte le carte in regola per conquistarsi la permanenza nella massima serie.

Maglie Paderborn 2014-2015

Nonostante la caratura ridotta della realtà cittadina di cui il club rappresenta la più genuina e vincente espressione sportiva, magistralmente testimoniata dai limiti acustici invalicabili a tutela della quiete che impediscono l’utilizzo dell’impianto sportivo oltre le 22, il sodalizio della Renania Settentrionale-Vestfalia nella passata stagione si è conquistato a colpi di scintillanti vittorie la massima vetrina nazionale, raggiunta per la prima volta nella sua – seppur breve – storia.

Paderborn kit 2014-2015 Saller

Come nelle migliori favole, squadra e sponsor che vincono non si cambiano: prosegue così, ulteriormente rinsaldata dalla storica promozione, la partnership tra il club e la teutonica Saller.

Ecco le proposte che l’azienda di Weikersheim ha riservato all’SC Paderborn per la stagione 2014-2015.

Maglia Paderborn 07 2014-2015 home

La divisa casalinga, nera come da tradizione, presenta dettagli grafici e cromatici che arricchiscono la sua precedente versione, quali un maggior utilizzo del blu royal nella sua parte frontale e l’inserimento sul petto di un’ampia banda orizzontale, al cui interno campeggia lo scudetto societario.

La divisa presenta inoltre, nella sua porzione inferiore, un pattern a coppie di sottili hoops blu ampiamente distanziate, un elemento che ricorda quanto già proposto da Nike nella stagione 2011-2012 per le divise casalinghe dell’Hertha Berlino.

All’insegna della tradizione, il kit è stato completato con la scelta di proporre pantaloncini neri con sottile bordatura inferiore royal e calzettoni anch’essi neri, sui quali risaltano tanto la sigla SCP07 bianca quanto le hoops che richiamano il pattern della maglia.

Seconda maglia Paderborn 2014-15

La divisa da trasferta, sviluppata sul medesimo template della divisa casalinga della passata stagione, si caratterizza invece per il deciso inserimento del colore giallo su campo rosso, utilizzato per ornare le porzioni conclusive delle maniche e del busto, nonché per gli elementi grafici presenti sulle spalle, il lettering Saller ed il colletto, realizzato a V.

Elemento caratterizzante la parte frontale della divisa è la presenza di ampie bande orizzontali realizzate tono su tono in rosso.

Pantaloncini gialli con sottili bordature laterali rosse e calzettoni speculari, con sigla SCP07 a contrasto, completano il kit.

Paderborn third kit 2014-2015

Quanto alla terza divisa, i creativi di Saller hanno letteralmente optato per il riciclo di quella utilizzata nella scorsa stagione, spazio dunque ad una sostanziale dominanza del bianco da capo a piedi, interrotta da un elemento nero ricorrente,  che domina il petto per poi scorrere lungo i fianchi, riproponendosi su pantaloncini e calzettoni.

In campionato è stata anche utilizzata con pantaloncini e calzettoni neri.

Paderborn 07 maglia portiere 2014-15

Per i portieri, quantomeno nei match casalinghi, è stata prodotta una divisa anch’essa articolata sulla base del template utilizzato nella scorsa stagione, ma nella sua versione a manica lunga, per la quale si è optato per il colore giallo, sul quale si intrecciano elementi neri, tinta con la quale sono stati realizzati dettagli quali il colletto, la fascia delle maniche, quella conclusiva del busto ed i pantaloncini.

Cosa ne pensate di quanto prodotto dalla Saller per l’SC Paderborn 07?

  • squaccio

    Discreti anche se non conosco la storia delle maglie delle annate precedenti..

  • mosca

    “…i limiti acustici invalicabili a tutela delle quiete…” unitamente all’idea di una micro realtà che nonostante le premesse ha le possibilità d’affacciarsi, ed ambire a rimanere in massima seria, rende perfettamente, quella che è la mia personalissima visione della realtà tedesca, dove, evidentemente, le cose possono accadere.
    Ovviamente non per vincere il campionato ma per esistere e sussistere come novità.
    E non per caso.

    Delle divise non conosco assolutamente nulla, così a prima impressione non mi piaciono, tranne forse l’away rossa.
    Ma a fronte delle premesse sopra, come primo anno le passo, dal secondo anno chiaramente no.

    Devo dire che alla fine, la cosa davvero brutta, per me, è lo stemma societario. Tremendo

    • iac88

      Beh diciamo che molti degli stemmi delle squadre tedesche lasciano a desiderare, e questo non fa eccezione 😀

  • Swan

    La maglia home ha qualche inserto di troppo, ad esempio quelli sui fianchi che la appesantiscono un po’, ma tutto sommato mi sembra accettabile.
    Nulla di eclatante per la away amaranto che però abbinata a panta e calze gialle forma un kit cromaticamente interessante.
    Ben poco da dire riguardo al third kit bianco, se non altro l’inserto nero ne spezza un minimo la monotonia.

  • iac88

    Troppi inserti e righe di diverse dimensioni sulla prima maglia, la seconda al netto di colori che non amo molto 😀 (anche se questa è una gradazione diversa) non mi dispiace, la terza poca roba poi l’inserto ricorda giusto un po’ quello presente sulle maglie Lotto di qualche anno fa
    http://s615.photobucket.com/user/footballer2010/media/UdineseHSS0910.jpg.html

    • dex

      Quella mi ha sempre fatto venire in mente un ghiacciolo

  • NelloStileLaForza

    Lavori modesti presi uno per uno, e set nel suo complesso privo di logica.
    Mi spiego: lo stemma sociale, effettivamente bruttino, è bianco e blu con scritta nera; la prima divisa è nera e blu, senza traccia di bianco; la seconda è amaranto (?) e giallo canarino senza traccia di nero, bianco o blu; la terza, che sembra da allenamento, è bianca e nera senza traccia di blu…
    Alla fine si resta col dubbio: quali sono i colori sociali del Paderborn?

    • Swan

      I colori del Paderborn sono neroblu.
      In generale però non è un discorso corretto, i colori dello stemma spesso non sono strettamente collegati alla maglia.
      Ad esempio in Germania Stoccarda e Leverkusen hanno elementi in giallo nello stemma, eppure i colori sociali sono biancorosso per i primi rossonero per i secondi, del giallo nessuna traccia.
      Idem il rosso nello stemma della Fiorentina o l’oro in quello dell’Inter.
      Anche riguardo alle maglie away e third, non c’è scritto da nessuna parte che debbano avere elementi con i colori sociali del club; il Paderborn ha un kit away amarantogiallo che fa in pieno il suo dovere di distinguersi dal kit neroblu. Che sia il kit away del Paderborn te lo dice lo stemma sulla maglia.

      • NelloStileLaForza

        Grazie Swan per le info.

        In realtà avevo notato anch’io, nel corso degli anni, che negli emblemi della Fiorentina è presente il rosso, e in quello dell’Inter l’oro, ma è altrettanto che vero che vi appaiono con grande evidenza il viola e il binomio nero+azzurro, ovvero i colori della prima maglia dei due club.

        Nello stemma del Paderborn, invece, sono nettamente “in primo piano” blu e bianco… Da qui la mia domanda (retorica, d’accordo) su quali siano i suoi colori.

        In ogni caso, continuo a preferire le divise away che riprendono colori della prima maglia e/o dell’emblema anziché tinte a casaccio. Sono gusti.

        • Swan

          Sui gusti nulla da eccepire, ognuno ha i suoi e vanno accettati.
          Era giusto per dire che non ci sono degli schemi precisi dove i colori dello stemma siano esattamente gli stessi della maglia o che questi ultimi debbano essere presenti nei kit alternativi (away e third).

  • Magliomane

    Oddio, questi li sento nominare per la prima volta in vita mia… bundesliga addirittura? Devo essermi perso qualcosa. 🙂
    Comunque maglie bruttine: son sempre più convinto che il completo nero stia bene solo al casale (a proposito, che belle sono le maglie di quest’anno?), la seconda è accettabile, la terza inguardabile.

  • Daniele Costantini

    Maglia home che non si può definire brutta in assoluto, ma l’idea del template fasciato si poteva – e doveva – sviluppare in maniera nettamente migliore; tantopiù che parliamo di una maglia la quale, comunque vada, resterà nella storia essendo la prima del Paderborn ad aver visto i prati della Bundesliga (in questo senso, vedo una negativa assonanza col nostrano Sassuolo…).

    Divisa away, paradossalmente, più interessante: tra l’altro questo accostamento cromatico – maglia rossa e pantaloncini gialli – sarei curioso di vederlo applicato alla Roma 😉 . Sulla third, invece, sinceramente non capisco il senso di quel ‘boomerang’ piantato in mezzo al petto…

    Sullo stemma societario non mi esprimo, per il semplice fatto che in questo ambito – salvo rare eccezioni – il calcio teutonico è storicamente carente!

    In definitiva, va bene le attenuanti dell’essere una piccola realtà ma, trattandosi di una formazione della Bundesliga, a mio avviso era lecito aspettarsi qualcosa di più. Rimandate.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Buono il lavoro proposto da Saller (che non conoscevo) per il Paderborn.
    La maglia home mi piace, ha una sua personalità e uno stile deciso. Avrei evitato gli inserti laterali blu.
    Davvero bella anche la divisa away, semplice ed essenziale ma ben curata. Un punto in più per la combinazione cromatica: granata e giallo accostati stanno davvero bene.
    La divisa third è il punto debole, bruttina, “dozzinale”. E ricorda anche il template Lotto del 2010.
    Buona anche la divisa del portiere.

  • Eugenio

    Kit in generale abbastanza sufficienti; vedo abbastanza bene la prima, magari sarebbe dovuta essere più curata, e la terza, che nella sua semplicità va bene, ma la seconda no. Ok, interessante stilisticamente, ma non la ritengo adatta al Paderborn.

    Voti 7 – 7 – 6

  • Roberto 85

    Indipendentemente dal fatto che sia adatta al Paderborn, la migliore nell’accostamento di colori è per il mio gusto la seconda, che di certo stacca decisamente con la Home e ricorda un po’ la Away dell’Albinoleffe in molte stagioni. Voti:
    Home 6
    Away 7
    Third 6,5

  • Alessio

    I gusti estetici dei tedeschi sono molto diversi dai nostri.
    Si tratta di tre maglie che non mi convincono molto.