SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Un calciatore leggendario come Francesco Totti merita una scarpa all’altezza di questo ruolo.

Nike ha omaggiato il capitano giallorosso con un modello di Tiempo creato appositamente per lui, caratterizzato da un nuovo logo celebrativo e dall’immancabile linguetta che copre i lacci.

Francesco Totti con le scarpe Tiempo Legend V

Totti è tornato a indossare ufficialmente le scarpe di Nike in concomitanza con la sponsorizzazione della Roma, dopo la rottura post Euro 2004, il passaggio a Diadora e in seguito gli svariati modelli interamente neri.

La nuova Tiempo Legend V Premium è stata concepita secondo i gusti del campione che ha sempre richiesto la linguetta esterna, un elemento che Nike introdusse nel 1994 con l’intento di fornire una superficie uniforme per migliorare il tocco di palla. Con il tempo gli scarpini ed i lacci si sono evoluti e questa soluzione tecnica è stata eliminata nel 2011.

Non per Totti: “Ho sempre giocato con questo modello che ha la linguetta esterna e per me questo dettaglio è molto importante. Uso le Tiempo perché sono comode con la pelle morbida della tomaia che si adatta bene al piede e mi garantisce un ottimo tocco di palla. È una scarpa classica che mi aiuta a giocare al meglio”.

Scarpe Tiempo Legend V special Totti

Logo gladiatore soletta scarpe Totti Nike Linguetta copri lacci scarpini Totti Tiempo Edizione limitata numerata in oro Tiempo Totti

La forte personalità del “guerriero” giallorosso, la sua carriera nella Roma condita da record di presenze e gol, l’amore per il calcio sono stati d’ispirazione per i designer di Nike nella creazione di un logo speciale che incorpora il suo numero 10. Lo troviamo nella soletta interna.

Il colore principale non poteva che essere il nero, abbinato ai dettagli cromati quali lo swoosh e la linguetta che richiamano il materiale dell’armatura. La tomaia è in pelle Alegria lavorata e cucita a mano.

Scarpini neri Tiempo per Francesco Totti

“Questa versione della Tiempo ha un colore bellissimo che rappresenta l’incontro tra elementi classici come la tomaia nera e più innovativi come i dettagli cromati sullo Swoosh e sulla linguetta. La linguetta stessa rende la scarpa davvero unica ed è la caratteristica chiave che per me deve avere una scarpa da calcio”, ha aggiunto Francesco Totti.

Un prodotto così esclusivo non poteva che essere in edizione limitata, al mondo saranno disponibili solo 3000 paia ognuna numerata sulla tomaia. Collezionisti e fan di Totti le troveranno presso rivenditori selezionati a partire dal 5 marzo.

  • Luca_M

    non male, però mi sarei aspettato/mi sarebbero piaciuti dei dettagli giallorossi.

  • Daniele Costantini

    Comprendo che esiste una non trascurabile fetta di mercato per cui, gli scarpini, dovranno essere sempre neri… ma non ringrazierò mai abbastanza Roberto Filippi e la sua scelta, nell’ormai lontano 1980, di scendere in campo al San Paolo con un paio di scarpe completamente bianche ( http://www.sporteconomy.it/Marketing+-+Come+si+%C3%A8+evoluto+lo+scarpino+da+calcio_20879_25_1.html ) 🙂

    • Djibril

      Ci sono un bel pò di inesattezze in quell’articolo:
      le scarpe della diadora azzurre che menziona sono state create per Usa 94 per R Baggio, Signori e D. Baggio.
      Rosse per il belga Scifo.
      Arancione a Francia 98 per Seedorf ok ma erano lotto.

      • Djibril

        Scusami Daniele,
        faccio ammenda sulle scarpe di Seedorf(dopo una breve ricerca)sono in effetti della Diadora.

      • Daniele Costantini

        @Djibril, mi riferivo unicamente agli scarpini di Filippi, di cui (ormai una decina d’anni fa) lessi anche un articolo dedicato su ‘Sportweek’ – con foto annessa, che però al momento non ho trovato 🙁

    • Matteo Perri

      Ma ben vengano le scarpe colorate, ognuno poi sceglie quelle che vuole. Se per le maglie casalinghe comprendo l’obbligatorietà di rimanere tradizionali, per le scarpe proprio non lo concepisco.

  • MOSCA

    Sarà una scarpa da Autobot o Decepticon?

    • kyoto

      ahahahah grande! xD

  • rudiger

    Credo che il logo sia ispirato alla maschera de Il Gladiatore di Russel Crowe. Non il massimo dell’eleganza, soprattutto con lo swoosh in fronte, ma per me Totti si può anche tatuare il Colosseo sul naso che avrà sempre ragione 🙂

  • Franz

    Ce lo vedo proprio Totti dire che questa scarpa “rappresenta l’incontro tra elementi classici come la tomaia nera e più innovativi come i dettagli cromati”…
    Cio’ detto, Totti e’ un grandissimo campione, ma queste scarpe sono un’occasione sprecata: le “cromature” proprio non c’azzeccano.

  • vittorio

    La personalizzazione all’interno della scarpa rappresenta l’elmo del Gladiatore Russell Crowe dove nike ha inserito il numero 10. Bellissima scarpa. Gira e rigira quando si vuol fare qualcosa di davvero buono bisogna usare la pelle.

  • Marcomanno

    perfette, se Totti fosse un Transformer! quel logo dovrebbe essere un elmo da gladiatore? belle comunque, sono contento che le scarpe da calcio stiano tornando nere.

  • pegaso22

    Le scarpe da calcio “devono” essere nere.

    • pongolein

      E i palloni di cuoio e le maglie di lana?
      Suvvia, va bene apprezzare la tradizione ma sulle scarpe, arlecchinate a parte, si può osare.

      • pegaso22

        Io preferisco le scarpe nere, poi ognuno ha il suo di gusto.

        • kyoto

          allora se TU le preferisci nere, perchè scrivere “devono” ???

  • adb95

    mamma mia che brutto il transformer. Meno male che è dentro e non si vede…

  • Eugenio

    Non il massimo della finezza… E infatti le hanno fatte apposta per omaggiare Totti 😉

    • kyoto

      non ci stava…