SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

I club di Serie A si uniscono alla campagna per la promozione e la sensibilizzazione sul caso dei due militari italiani, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, trattenuti in India da oltre due anni.

Il fiocco giallo con lo stemma della Marina Militare, simbolo della campagna, è comparso oggi sulle maglie di Atalanta, Genoa, Lazio e Napoli.

Klose con il fiocco giallo sulla manica

Fiocco giallo Atalanta per i Marò

Genoa fiocco giallo maglia marò India

Il Napoli con il fiocco giallo per i due marò

In precedenza anche la Lega Serie B aveva aderito all’iniziativa mostrando il fiocco giallo sui led a bordocampo, sul cavallo di centrocampo, sui pannelli di allineamento e nella grafica del sito ufficiale.

  • WhiteBlue

    Farlo tutti in modo uguale come fanno in Inghilterra sul petto no?…. Così non si capisce nulla… Realizzato malissimo…. Non siamo in grado di fare niente…. 🙁 🙁

    • Swan

      L’hai detto.

    • Lia

      parla per te

      • TITO

        hanno ragione, un po’ di ordine ci vuole.

      • WhiteBlue

        Lo dice uno che ama il suo paese…. Raga non si capisce un cavolo!! E quello che ho scritto lo scritto con la tristezza nel cuore!! E inutile nasconderci se davvero vogliamo cambiare dobbiamo fare un po’ di autocritica… Così non va

        • GIGIO

          Magari sarebbe bene iniziare anche ad apprezzare quello che si ha a disposizione in Italia, senza necessariamente sbavare per qualsiasi cosa che venga proposta oltre-confine

    • GIGIO

      Per la serie “tutto quello che fanno all’estero è bellissimo, mentre tutto quello che viene fatto in Italia fa schifo”.
      Avanti così…

      • WhiteBlue

        Va be lasciamo perdere…. Quando sento certe cose mi viene veramente da piangere

        • WhiteBlue

          Rimaniamo fermi ed aspettiamo di essere nelle sabbie mobili fino al collo per capire che così non va bene…. Non ho detto che tutto quello che fanno all’estero e tutto magnifico e da noi noi ma dire che è una cosa fatta bene non dire… Poi aderiscono solo 4 squadre… Se hai davvero a cuore e ami questo paese forse sarebbe meglio che tu apra gli occhi e veda che è ora di cambiare

  • Niccolò Mailli

    Personalissima opinione:

    iniziativa discutibile nella motivazione quanto goffa e sciatta nella realizzazione.

    • collezionista_34

      Condivido in pieno, avrei scritto le stesse cose.

    • Roberto 85

      Mia personalissima opinione è invece che la motivazione sia tutt’altro che discutibile, ma sacrosanta… Altri Paesi con maggiore amor proprio del nostro non si limiterebbero certo ad un fiocco giallo, ma avrebbero già riportato a casa i loro cittadini in altro modo! Al contrario, concordo sul fatto che le modalità di attuazione dell’iniziativa avrebbero potuto essere più curate ed omogenee.

      • WhiteBlue

        D’accordissimo con te…. Manifestazione giustissima ma realizzazione e adesione di pochissime squadre pessimo… Era meglio non farlo che farlo così ! Brutta figura

  • Heineken

    Un iniziativa così la potevano fare los lo le squadre più fasciste d Italia. MARÒ ASSASSINI

    • Daniele Costantini

      A meno che tu non fossi presente, la notte di due anni fa, su quella spiaggia indiana, non so su quali basi puoi chiamare i due marò “assassini”. Se sono colpevoli, pagheranno il prezzo delle loro azioni; se sono innocenti, non so chi gli restituirà questi ultimi trenta mesi.

      L’iniziativa del fiocco giallo – peraltro già portata avanti, in maniera ufficiale, da Lega Serie B e Lega Pro negli scorsi turni di campionato – non vuole prendere posizione circa il verdetto giuridico, bensì sensibilizzare sul fatto che, da due anni e mezzo (due anni e mezzo!), dei cittadini italiani sono trattenuti in stato d’arresto da un paese straniero, senza che in questo lasso di tempo il relativo governo sia stato capace di formalizzare dei precisi capi d’accusa nei loro confronti. Opinione personale, un iter indegno di un paese che voglia chiamarsi civile.

      Se il fiocco giallo di Atalanta, Genoa, Lazio e Napoli aiuterà la diplomazia a sbloccare anche in minima parte questo paradossale stallo, ben venga l’iniziativa.

      • albeJuve

        la penso come te, Daniele!

    • Matteo Perri

      Per parlare di fascismo non è questo il sito corretto, per il resto ha ben risposto Daniele che ringrazio.

    • Swan

      Bravo, con poche parole sei riuscito a dire un sacco di cazzate.

    • albeJuve

      Heineken dovresti usare il cervello prima di parlare…Non chiamare assassini, in assenza di prove, due soldati Italiani. E non usare la parola fascista come offesa.

    • Tux

      Non ho bene il concetto di “squadra fascista”, ho invece presente quello di “tifoseria fascista”, al limite, e credo di poter escludere almeno Genoa e Atalanta dal novero, non esprimendomi sulla tifoseria napoletana in quanto troppo vasta per essere ricompresa in un’unica ideologia (peraltro comunque non mi sembra politicizzata). Al dunque, per sostanziare le tue affermazioni hai avuto bisogno di far “attrarre” ben tre tifoserie nell’orbita dell’unica politicamente schierata, quella laziale, e credo che ciò invalidi il tuo ragionamento.
      Poi vorrei ricordare che il nostro vituperatissimo ordinamento giudiziario (in cui anch’io ho una parte), da tutti esecrato con le solite motivazioni (i tempi della giustizia, l’incertezza della pena, i ricchi non pagano mai, ecc.) ricomprende un istituto la cui altissima civiltà giuridica è fuori discussione, e parlo dei termini per la custodia cautelare, che impediscono alla nostra magistratura di tenere in carcere o ai domiciliari un indagato / imputato sine die: se entro tot mesi non c’è un’imputazione, l’accusato viene liberato in attesa di processo.
      Questo senza voler entrare nel merito della vicenda indiana, i cui punti oscuri impedirebbero a mio modo di vedere di avere tutte queste certezze colpevoliste, ma ognuno ha la sua opinione.

    • WhiteBlue

      Vergognati!!!

  • hernam

    Secondo me questo tema non dovrebbe essere presente su un campo di calcio, ci sono altre sedi e luoghi più opportuni

  • albeJuve

    i Marò sono prigionieri da quasi 3 anni in un paese, l’India, che NON riesce ad iniziare un processo e perciò si nasconde dietro la burocrazia, mi ricorda un po’ l’Italia… Fatevi la domanda: PERCHE’???? Secondo me, NON ci sono le prove della colpevolezza dei nostri soldati. Chi li definisce assassini dovrebbe vergognarsi. Come i governi italiani degli ultimi 3 anni.

    • Tux

      se ti ricorda l’Italia ricordi male. è vero che anche da noi la giustizia ha tempi lunghi, ma la legge impedisce di tenere in custodia cautelare indagati e imputati sine die: trascorsi i termini previsti, se la Procura non ha cavato ancora un ragno dal buco, gli accusati vengono liberati. Poi si tiene lo stesso il processo e possono anche essere condannati, ma se lo fanno tutto a piede libero, perché non può essere l’accusato a pagare per la lentezza della magistratura inquirente.

      • Roberto 85

        Aggiungiamo che l’India non aveva e non ha alcun diritto di giudicare i due Marò, essendo l’incidente avvenuto in acque internazionali, e capiremo ancora meglio come sia semplicemente sconcertante che l’Italia stia assistendo passivamente agli eventi da più di due anni e mezzo, avendo addirittura commesso l’errore di restituirli una volta fatti rientrare in patria… Assolutamente inconcepibile!

        • collezionista_34

          Il fatto che il tutto sia avvenuto in acque internazionali o meno, da quanto ne so (posso sbagliarmi) è uno dei punti oscuri della vicenda, tant’è vero che l’India sta trattenendo i due soldati proprio perchè si ipotizza che i fatti si siano svolti in acque indiane.

          Quindi, non so quanto l’India non ne abbia diritto.

          Quando, nel 1998, avvenne la strage del Cermis per mano di militari statunitensi, al momento del rimpatrio dei militari americani si levarono cori di sdegno – giustamente, direi – proprio perchè, benchè previsto dalla Convenzione Nato di Londra, in tutta Europa si parlava della provvidenzialità del rimpatrio prima del processo. E in quel caso, ripeto, c’era una convenzione Nato a validare il rientro in USA dei militari!

          So di essere andato OT, volevo solo mettere in luce alcuni aspetti fin’ora non considerati. Non voglio generare nessuna polemica eh…

  • rudiger

    A parte il merito della vicenda, è interessante che solo quattro squadre di Serie A si sono accordate per una manifestazione “politica” di tale importanza. Visto anche come sono andate le cose per l’elezione del presidente Figc, mi chiedo se esiste ancora una Lega di A, e quanto potere reale ancora detiene.

  • Matteo Perri

    Ho scritto l’articolo solo per cronaca, consapevole che poteva finire male. Prima che le cose peggiorino chiudo i commenti.

    Non è questo il posto dove discutere di una vicenda oggettivamente gestita male da ambo le parti.