SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Tempo di presentazione dei nuovi kit per la stagione 2014-2015 anche per i bianco-neri del St. Mirren, sodalizio di Paisley, città situata nel bel mezzo delle Lowlands e sesta dell’intera Scozia per numero di abitanti.

St. Mirren Carbrini home kit 2014-15

Lo sponsor tecnico Carbrini, che ritorna a fare capolino sulle divise dei Buddies subentrando all’italica Diadora, ed il club, uno dei cinque soci fondatori della Lega calcio scozzese ad oggi ancora presente nella Scottish Premiership, hanno optato per un deciso ritorno alle gloriose origini, richiamando la secolare tradizione che il Saint Mirren vanta nel panorama calcistico scozzese: la nuova divisa casalinga presenta infatti, tanto nella parte frontale quanto sul retro, una sequenza di sottili strisce bianco-nere, elemento caratterizzante le maglie home del club per oltre un decennio, sul finire del 1800, per altro già richiamato plurime volte nel corso della sua secolare storia.

Maglia St. Mirren 2014-2015 home

Sulla divisa casalinga spiccano inoltre il colletto a V “mascherato” e maniche equamente divise fra trama strisciata e banda monocolore bianca, sulle quali sono in bella mostra i loghi Carbrini, con annesso lettering.

Pantaloncini calze St. Mirren home 2014-15

Tanto il colletto quanto la linea di demarcazione tra le distinte texture delle maniche vengono accentuati da dettagli gialli, tonalità presente nello stemma del club e riportata anche a contrasto su pantaloncini total white e sull’ampia banda elasticizzata dei calzettoni, realizzati richiamando il colore nero presente sulla maglia.

Seconda maglia St. Mirren 2014-2015

Quanto al kit away presentato dai Saints, esso è stato realizzato optando per un ampio predominio del giallo, colorazione dominante tanto sulla maglia quanto su pantaloncini e calzettoni, i cui dettagli sono stati messi in risalto dall’utilizzo del nero.

Dettagli St. Mirren away kit 2014-15

La divisa risulta però impreziosita da un sottile colletto a polo nero, culminante con uno scollo a V realizzato a contrasto in bianco e da un evidente ulteriore richiamo all’abbinamento cromatico del kit home, quale la presenza, nella parte superiore del petto di una trama ad ampie fasce bianco-nere, che emerge grazie all’utilizzo di una linea spezzata asimmetrica.

St. Mirren calzoncini calze 2014-2015 away

Campi neri proseguono poi lungo i fianchi e nel settore ascellare, tale tonalità è stata inoltre utilizzata per i loghi ed il lettering di Carbrini e del main sponsor JD Sports, diffusa catena di sportswear con decine e decine di negozi nell’intero Regno Unito, che si occuperà del fabbisogno del club e della commercializzazione del merchandising da lei prodotto per lo stesso.

Che ve ne pare del lavoro di Carbrini per i Buddies 2014-2015?

  • Riccardo

    Prima divisa che non mi fa impazzire…righe mai viste….troppe cose messe sulla divisa…il modello non risulta essere dei migliori…
    Seconda divisa più nelle righe ma il modello è così così…

    Home: 5
    Away: 5,5

  • Alessio

    La seconda mi pare troppo “estrema” e non mi convince.
    La prima è più interessante, anche se non so come faranno a mettere i numeri sulla schiena…

    • checco

      li faranno gialli ocra

  • Amedeo

    LA prima sembra quella dei dipendenti di foot locker. La seconda bello l’effetto sfomatura.
    Home 5
    Away 7

  • rudiger

    Non è niente male. Anche se la spartizione delle righine sulle spalle ha motivi esclusivamente pubblicitari, la soluzione trovata è molto valida. Anche lo scudo dello sponsor sembra in stile.
    Bello anche il colletto.
    E se fissate le righe dopo un po’ compare la faccia di Mel Gibson dipinta di blu.

  • marcello

    sta cabrini non mi dispiace (i loghi sulle maniche invece mi dispiacciono eccome e non sarebbe un male eliminarli)

  • squaccio

    Discreti e poco invasivi i loghi carbrini….

  • Perrac

    Mi sembrano,ognuna a suo modo, due divise da arbitro…
    Alcune idee sono buone ma non mi convincono i dettagli: ad esempio il tanto giallo nella home e la banda bianconera nella away, sopratutto perché le righe extralarge sono completamente diverse dalle sottilissime della prima.
    Sponsor brutto brutto specie nella home.

  • ste2479

    forse l’hanno fatta per stordire i giocatori avversari…
    se la guardi più di 5 secondi ti viene il mal di testa..

  • nickfoto

    A me piacciono moltissimo. Originali ed innovative. Chissà se un giorno i nostri marchi “minori” avranno il coraggio di osare e di proporre qualcosa di nuovo ed accattivante.
    Vero signori della Sportika?

    • alex 85

      anche a me piacciono parecchio. originali e in linea con la squadra. la seconda starebbe bene all’udinese

  • Mr74

    Template non malaccio, carbrini molto interessante, certo che il disegno della home è davvero particolare, ricorda la divisa di un arbitro di Hockey su ghiaccio. Comunque al netto di una fantasia un pò troppo particolare, e del solito sponsor rovina tutto….direi entrambe promosse home 6 away 7

  • Eugenio

    Belle, le preferisco a quelle prodotte per il Birmingham ..

    1) Mi sono sempre piaciute le righe molto strette, e vedo che su una maglia vadano veramente bene. Bella anche la costruzione generale della maglia, con lo sponsor ben integrato. Evitabile la striscia bianca nelle maniche. 8

    2) Bella .. Le fasce bianconere le avrei continuate anche nel retro, ma comunque molto bella anche questa. 8

  • adb95

    odio, odio, DETESTO le righe strette…
    la seconda toglimi gli inserti neri sotto le spalle e mi diventa un capolavoro

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Maglia home: righe di spessore improponibile, un mix tra pin-stripes e righe sottili stile Milan centenario. Sono quasi fastidiose e “mandano insieme” gli occhi. Sponsor molto invasivo, sembra quasi un secondo stemma del club. Le maniche con l’abbondante porzione bianca tra le due linee gialle non mi piacciono. Potrebbero essere divise perfette per la famiglia Addams, per Gomez in particolare (http://i.imgur.com/pp7OU.jpg).
    Divisa away: la preferisco di certo alla home, avrei evitato gli inserti laterali neri lasciando tutta la scena alle “spennellate” bianco-nere sul petto.

  • Franz

    Il tifo per la propria squadra del cuore e’ qualcosa di difficilmente spiegabile. Come si fa a dire il perche’ si tifi proprio quella particolare squadra? Nessuno lo sa. Non sono un tifoso del St. Mirren, ma quando vedo bianconero il cuore tende a battere piu’ velocemente…
    Comunque, tendenzialmente preferisco le strisce sottili a quelle grosse, ma qui forse si sta esagerando un po’ troppo, si rischia una labirintite acuta.
    La seconda ricorda per certi versi la away dei Columbus Crew della MLS di qualche tempo fa
    http://www.soccerstyle24.it/2011/11/kit-adidas-per-i-columbus-crew-2012/

  • TITO

    prima maglia:
    se facevano le spalle e le maniche uniformi al resto (cioè tutto quanto a righine) sarebbe stata più bella. anche carbrini, come lotto e compagnia bella, dovrebbe abbandonare i logoni. il colletto sembra molto “buona la prima”. potevano proporre qualcosa di più impegnato. anche un semplicissimo girocollo rotondo nero o bianco avrebbe reso tutto più gradevole. gli inserti gialli, sono capibili per la presenza di quel colore nello stemma, ma non sono accettabili messi così.
    seconda:
    idea abbastanza geniale. senza i logoni e il nero sui fianchi sarebbe stata molto bella.

  • Roberto 85

    La Home non mi piace per niente, confonde la vista… la Away invece è carina! Voti:
    Home 5
    Away 6,5

  • birra

    a me piacciono, ma piu’ che altro apprezzo il coraggio di carbrini (marca a me sconosciuta, fino poco tempo fa) di proporre sempre qualcosa di nuovo, meglio una carbrini qualsiasi che presenta un lavoro così innovativo,che una nike o puma monotone.

    altro che kappa, io do un 7 pieno a queste maglie.

  • Magliomane

    Orrenda la tonalita di giallo usata per l’away e gli inserti della home.
    Quest’ultima sarebbe anche carina senza i suddetti
    Home: 6–
    Away: 5

  • KingLC

    Psichedeliche.

  • fabbregas

    centra nulla con la federazione arbitri del NFL??

    La seconda mi affascina nell’idea, sulla realizzazione però dovrebbe essere un poco poco più mmmm e un poco poco meno mmmmm….

    http://www.youtube.com/watch?v=LkI7XbY58_8

  • Renzo

    La prima è particolare, originale, coraggiosa, psichedelica. Bene che le righine ci siano anche sul retro. Insomma, potrebbe causare problemi permanenti alla vista però non mi dispiace. Avrei eliminato le righe gialle sulle maniche.
    La seconda, con le strisce bianconere spezzate e sfumate non mi piace per niente.

  • Lord Balod

    Il risultato è gradevole, tutto sommato…la prima maglia però è davvero da mal di testa, se osservata a lungo

  • FERT

    Non mi piace il troppo giallo della prima divisa, e le righe dimenticate nelle maniche.
    Della seconda non approvo l’inserto nero sotto le ascelle.

    Peccato poteva essere un ottimo lavoro, poi per le righe fine vado matto !

    Perché leggo sempre “Cabrini” ? perché ?????

  • Swan

    Apprezzo il fatto che Carbrini e St.Mirren abbiano riproposto una maglia d’epoca Vittoriana, cosa poco praticabile in tempi moderni visti i particolari templates di quel tempo.
    C’è da dire che i Saints hanno spesso usato maglie con righe strette, così strette solo a fine anni 80.
    La maglia non mi dispiace anche se l’ampia fascia bianca e gli inserti gialli contrastano troppo con lo stile supervintage che dovrebbe avere la stessa,
    La away, al contrario, la trovo davvero pessima.

  • Junglefever

    le prime maglie lisergiche della storia

  • Vittorio

    La prima ha un effetto optical quindi volutamente disturbante. La seconda utilizza elementi per certi versi già molto sfruttati negli anni ’90. A pensarci bene entrambe si rifanno molto a quei tempi di grande esplosione di colori e fantasie sfumate e optical come umbro e adidas tanto fecero in quell’epoca. Non sono di mio gusto e starebbero bene in quella folta collezione di maglie che l’udinese annovera nella sua storia spesso criticabile ma non certo manchevole di front altezza o coraggio. In un momento in cui le grandi aziende si tengono molto caute con stile spesso minimale o con l’assenza di qualsiasi ardore queste maglie, pur con discutibili, risultano ardite. Viva il coraggio di carbrini…..

  • ferrocarriloeste

    la prima non è male come idea… il problema è quell’orribile sponsor

    la seconda mi piace molto, sarebbe perfetta senza gli inserti neri sotto le spalle

  • NelloStileLaForza

    Carbrini è una marca di abbigliamento da tempo libero che imperversa nei grandi magazzini UK. Mi sono sempre domandato se l’assonanza col cognome del Bell’Antonio sia casuale, ma sinceramente è la prima volta che la vedo fornitrice di una squadra di calcio pro.
    Detto questo: le righine strette-che-più-strette-non-si-può fanno parte del patrimonio storico del club quanto il bellissimo “crest”; mi piace che vengano riproposte in questa versione coraggiosa al limite dell’oltraggio, compromessa solo da maniche orrende.
    Per lo stesso motivo, disapprovo che la seconda maglia non riproponga le caratteristiche righine nemmeno sul petto, a favore delle più ovvie strisce larghe.
    I loghi degli sponsor – commerciale e tecnico – per quanto brutti, almeno riprendono due colori già presenti sulla maglia.