SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Con l’avventura in Premier League ormai prossima al termine, a meno di una salvezza clamorosa, l’Aston Villa pensa già alla stagione 2016-2017 con la presentazione del nuovo stemma ufficiale.

Nessuna rivoluzione per l’ottava versione del crest dei Villans in 142 anni di storia, nei quali il leone rampante è sempre stato l’assoluto protagonista.

Storia stemma Aston Villa

L’Aston Villa, fondato nel 1874, è uno dei club più famosi d’Inghilterra, uno dei cinque ad aver avuto l’onore di alzare al cielo la Coppa dei Campioni. Il suo simbolo, portatore di valori quali la forza e il coraggio, è stato oggetto di discussione insieme ai tifosi, i cui feedback hanno evidenziato come il suo disegno non rappresentasse in pieno il patrimonio del club.

I fan hanno criticato in particolare l’assenza degli artigli nello stemma attuale, da qui è partito dunque il restyling che ha coinvolto Christopher Wormell.

Il leone disegnato da Christopher Wormell

L’illustratore inglese ha disegnato un nuovo leone araldico con un’espressione più feroce e ovviamente con gli artigli in bella mostra pronti a graffiare gli avversari, proprio come richiesto a gran voce dai tifosi.

La forma dello scudetto e la stella in onore della vittoria della Coppa dei Campioni del 1982 sono stati mantenuti, così come i colori, mentre è sparita la parola “Prepared”, “Pronti”. Tale sacrificio ha permesso di ingrandire sia il leone, sia l’acronimo AVFC, in modo da essere maggiormente visibili anche quando lo stemma verrà usato in piccole dimensioni.

Nuovo stemma Aston Villa 2016

Gli ultimi due stemmi dell’Aston Villa a confronto

Il motto “Prepared” non sarà comunque abbandonato, ma comparirà sotto altre forme com’è già successo in passato.

Come giudicate il nuovo stemma dell’Aston Villa creato insieme ai suoi tifosi?

  • Torto #13

    Sicuramente migliore lo stemma con l’ultimo piccolo restyling rispetto a quello in uso ora. Molto bello in “nuovo” leone. Il giallo su celeste per come la vedo io però è un po’ un pugno nell’occhio.
    Se confronto tutti gli stemmi dei Villans i due migliori sono quello circolare e quello a scudo con le righe simmetriche senza pergamena.

  • Angus

    A mio parere è un rinnovamento un po’ debole. Tutto sensato, ma debole. Apprezzo la centralità del simbolo, ma forse avrei cercato una soluzione più grafica e minimale, diciamo moderna. Detto questo ribadisco: sensato.

  • Magliomane

    Insomma, non è che sia proprio tutta sta rivoluzione, personalmente continuo a preferire la versione antecedente a strisce.

  • squaccio

    Diciamo che, come nel caso per esempio, del nostro satanello foggiano, i cambiamenti sono piccoli ed impercettibili.
    Condivido invece la cancellazione del motto “prepared”, non per altro perchè permette al leone di espandersi.
    Se potessi scegliere tra tutti gli stemmi, preferirei il leone di oggi incastonato nel penultimo scudo e senza appunto la scritta prepared.

    • Antonio Greggio

      Ho appena letto 2 articoli e relativi commenti,e in entrambi ci sono tuoi commenti con riferimenti al foggia.
      Una curiosità,è cosi in ogni articolo???

      • http://www.soccerstyle24.it Matteo Perri

        Antonio, ti rispondo io in quanto squaccio è un utente storico di queste pagine. Non fa riferimenti al Foggia in ogni articolo, ma è un tifoso foggiano e può capitare. In tutta sincerità non comprendo quale possa essere il problema 🙂

        • Antonio Greggio

          Matteo buongiorno,era una semplice curiosità,come detto ieri,ho visto riferimenti in 2 articoli su 2 letti ieri. 😉

  • Stavrogin

    Beh il cambiamento è piccolo ma gli appassionati di araldica saranno contenti: il nuovo leone è molto più in linea con gli usi araldici.
    “D’azzurro a un leone d’oro accantonato da una stella d’argento” (ci provo… :D)

  • Swan

    I dettagli fanno la differenza: questo leone è decisamente migliore del suo predecessore, mi spiace però per il sacrificio del motto in latino.
    Quello dell’Aston Villa non sarà uno degli stemmi più maestosi del panorama inglese, ma tra un qualsiasi stemma araldico ed uno stilizzato non c’è gara.

  • rudiger

    La versione in tessuto è molto bella, quella disegnata perde dettagli, contrasto tra giallo e celeste, e dunque fascino.

  • LucaM

    modifiche minime, lo stemma di partenza era già buono ma il nuovo leone è molto più bello. peccato per il motto. 8/