SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Nella prestigiosa sfida del Trofeo Gamper contro il Barcellona ha esordito la terza maglia della Sampdoria 2016-2017. I ragazzi di Giampaolo sono usciti sconfitti per 3-2 dal Camp Nou, ma hanno sfoderato un’ottima prestazione al cospetto dei “marziani” guidati in campo da Leo Messi.

Rispetto al passato Joma ha portato una ventata di novità fra le collezioni dei doriani, non più costituite da un singolo template declinato in vari colori, ma da più modelli con il motivo blucerchiato a fare da filo conduttore.

Terza divisa Sampdoria 2016-17 pervinca

Terza maglia Sampdoria 2016-2017

Il colore è ufficialmente il pervinca, una sorta di celeste che vira verso il violetto, accompagnato dal blu navy usato sul colletto e sull’orlo delle maniche. Sul petto campeggia lo stemma storico della Sampdoria, un omaggio per i 70 anni del club che saranno celebrati il 12 agosto insieme ai tifosi.

All’interno del collo è stampata la frase “Solo la Sampdoria 1946”, già apparsa sulle due maglie presentate a luglio ad eccezione dell’anno di fondazione.

Terza maglia Sampdoria 2016-2017

L’iconico motivo blucerchiato caratterizza i fianchi per tre quarti e si abbina splendidamente al risvolto dei calzettoni, anch’essi color pervinca come i pantaloncini. Sul retro i nomi e i numeri sono blu con un bordino bianco e il font “spennellato” già visto sulle precedenti casacche.

I primi commenti sui social sono stati molti positivi, ma non mancano i dubbi relativi al colore che non si discosta dal blu della prima maglia. Voi da che parte state?

  • Geeno Lateeno

    Maglia veramente stupenda, direi assolutamente da collezione. Molto curati i dettagli.
    I calzettoni invece mi lasciano un po’ perplesso…. ma è proprio il classico cercare il pelo nell’uovo.

  • nabo78

    Veramente una bella maglia!
    Complimenti davvero al brand spagnolo per gli ottimi lavori!

  • Renzo

    Da tifoso Doriano secondo me per celebrare i settant’anni la mossa migliore era riprodurre fedelmente la prima maglia del 1946. Senza sponsor. Questa maglia in sé non è neanche male, ma non mi piace che le righe blucerchiate sui fianchi siano interrotte. Per il resto il colore non è nemmeno malvagio. Comunque rimarrà una maglia più che altro utile a livello commerciale…forse

  • Angelo Di Bello

    Gran bella maglia celebrativa, a parte il font di cui già si è parlato.

  • Giò HaGi

    Per me la Samp ha le maglie più belle della serie A quest’anno

  • LucaM

    la più bella terza divisa della serie a di quest’anno: 10

  • Romeo

    Veramente spettacolare, iconica direi…già la Samp ha maglie stupende…ma questa è meravigliosa..il colore è meraviglioso..vince per distacco come 3° maglia più bella della ns. serie A quest’anno.

  • alibi

    Bella maglia, fatta davvero bene, a completare un set veramente ottimo (numeri e nomi a parte). Dimenticatevi il ‘dovevano farla come…’, impariamo a giudicare solo la maglia. E questa come 3maglia è cromaticamente inutile ma esteticamente molto bella e ben curata.
    Messi biondo invece è veramente inguardabile.

  • Mario I/O

    Bellissima. La più bella terza maglia per ora e una delle più belle in assoluto insieme alla seconda della Roma.

  • Riccardo Specchiarelli

    Lo stemma “vintage” è d’un’eleganza assurda ( senza nulla togliere al fantastico Baciccia ), le fasce blucerchiate verticali sui fianchi sono un tocco di classe ed il colore scelto è molto gradevole agli occhi e fa risaltare ogni dettaglio. Rispetto ai tempi di Kappa Joma è tutta un’altra cosa.

  • Paolo D

    Elegante e Blucerchiata.
    Complimenti alla Joma che ha fatto una gran maglia, se non fosse per la data di presentazione ravvicinata mi verrebbe da dire che ha quasi “copiato” la Lazio con in motivo fedele ai colori sociali sui fianchi

  • Daniele Costantini

    Davvero un’ottima maglia, dal forte impatto. Ammetto che da tempo bramavo una soluzione cromatica del genere in casa doriana… fin da quando vidi una simile proposta da parte di Capitan Tsubasa 😀 (per quanto, il manga si limitò a ricolorare di celeste/pervinca la bianca away 2001/02 dei liguri):

    http://sp5.fotolog.com/photo/21/35/46/capitanetsubasa/1273303453125_f.jpg

    Non nego poi che mi fa un certo effetto, vedere un’uniforme della Samp priva dello Scudo Ardente – quantomeno nel suo canonico formato -, tuttavia il rispolverato stemma vintage conferisce a tutto l’insieme una innegabile eleganza. Azzeccati anche i richiami blucerchiati lungo i fianchi; una soluzione che, personalmente, vorrei veder sperimentata più spesso anche addosso alle tradizionali away bianche.

    Forse un po’ troppo “sempliciotti” i calzettoni… ma, in generale, divisa ampiamente promossa. E direi che quest’anno, il Doria mette sul piatto un set di casacche che si candida seriamente a essere tra i migliori della Serie A 2016/17. Ottimo lavoro da parte di Joma. Anche se…

    …cioè, magari è solamente una incredibile coincidenza, ma questo template, quel colletto, quei colori, a me ricordano tantissimo la away 2001/02 del Chievo, anch’essa firmata dal brand spagnolo, e indossata dai clivensi a Firenze il giorno del loro storico esordio in massima serie:

    http://www.oldfootballshirts.com/img/shirts/358/thumbs/football_shirt_21797_1_500x458x1.jpg

  • Prez

    Spettacolo. Elegante,pulita, veramente un ottimo lavoro. Non mi convincono due cose: la fascia blucerchiata che non corre per intero sui fianchi, (scelta comunque meravigliosa), e quelle cuciture che trovo superflue, dettagli. 9.
    Fino ad ora la terza maglia migliore della serie A, certo tra quelle della Samp, la seconda ha un tocco di originalità pazzesco ed ha la mia preferenza. Complimenti a Joma.

  • The Italian Job

    Veramente ben riuscita, mi piace in particolare il tocco di classe dell’emblema storico.
    L’unico elemento debole a mio avviso sono i calzettoni.

  • Swan

    Clamoroso: il ritorno dello stemma del Doria, quello in uso fino al 1980. Già per questo la maglia assume un aspetto assolutamente positivo.
    Maglia che comunque è gradevole a prescindere, peccato che le fasce sui fianchi non siano continue, spezzate come sono rendono meno.
    Buono anche il colore di base, peccato per le calze anonime, come già osservato da altri.
    Tornando allo stemma, fossi nel club tornerei subito ad adottare il vecchio scudo blucerchiato al posto di quello attuale, senza se e senza ma.

  • Nevio Pizza

    e lo sponsor!?

  • Eugenio

    Al contrario di molti non sono così tanto convinto. Bellissima, per carità, ma secondo me se vuoi celebrare i 70 anni del club fallo in toto, non mettere lo stemma di 70 anni fa su una maglia moderna che scomoda anche la fascia blucerchiata dalla sua posizione classica. Promossa ma non del tutto. Questa ambiguità mi lascia un po’ perplesso.

    • Daniele Costantini

      Non per difendere Joma (che non ne ha assolutamente bisogno), ma io ricordo ad es. la maglia realizzata vent’anni fa da Asics per il ben più importante cinquantesimo compleanno blucerchiato… ovvero, Andrea Doria sul petto e Sampierdarenese sulla schiena:

      http://www.soccerstyle24.it/wp-content/uploads/2014/11/sampdoria-1997-98.jpg

      Una divisa celebrativa all’ennesima potenza, ma francamente (a mio
      avviso) anche un patchwork di template abbastanza improponibile. E allora, viva questa third 16/17 😀

  • Andrea Delmoro

    Maglia scialba a mio parere. Lo stemma storico, per quanto bello, stona con questo kit.

  • Magliomane

    Non mi convince solo il colore azzurro – pardon – “pervinca” (e dici poco!), per il resto il potenziale era alto, a partire dallo stemma anni 70.
    Peccato.

  • Renzo

    Per la cronaca stasera la Samp, contro il Bassano in coppa Italia, ha giocato con una maglia blucerchiata (molto bella) che dovrebbe essere la riproduzione della prima del 1946. È una mezza verità, in quanto nel ’46 le maglie non avevano i lacci al colletto e le righe della fascia biancorossonera erano tutte dello stesso spessore. Nella maglia di stasera correttamente non è presente lo stemma col Baciccia, apparso nei primi anni ottanta, e il numero non è stilizzato. Già che c’erano potevano fare 31 e eliminare anche il nome sulle spalle e il marchio Joma. Calzoncini e calzettoni stasera erano quelli attuali. Insomma un effetto vintage un po’ incompleto ma la maglia della mia Sampdoria è sempre fantastica!

  • Vittorio

    Il colore di base è splendido. Un grigio tendente al lilla che da lontano brilla e si esalta. La maglia non è perfetta ( i fianchi blucerchiati tagliati di traverso non mi convincono totalmente) però Joma riesce a suggestionare e la cura di certi dettagli come il colletto e il gioco dei toni sullo scollo, slanciano e rendono molto elegante la divisa. Bravissima Joma

  • Alberto

    Bellissima. Personalmente la trovo una delle maglie più belle della prossima stagione.

  • superspook

    ma la bastardata di presentarsi con la maglia celeste contro la roma quando sarebbe bastata quella bianca? lol!