SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Accettereste una maglia dell’Italia nera con l’azzurro relegato allo stemma sul petto?

È esattamente ciò che ha fatto adidas con le nuove maglie del Messico per la Coppa America 2015. Anni di storia e tradizione accantonati al grido di “El verde se lleva en el corazón”, lo slogan che affianca il lancio della camiseta.

Kit Messico adidas 2015 Haters

L’abbinamento alla recente campagna #ThereWillBeHaters amplifica quella che per alcuni può essere una provocazione vera e propria.

La nuova prima maglia è dunque nera con una particolare grafica grigia a righe orizzontali. Il verde, in una tonalità vicina al fluo, colora lo stemma della federazione sul cuore, il logo adidas e le tre strisce sulle spalle. Da evidenziare il bordo inferiore con il tricolore messicano, adidas utilizzerà quello spazio per decorare diverse maglie della stagione 2015-2016. Juventus compresa.

Maglia Messico 2015-2016 nera adidas

Altri dettagli sono il semplice colletto a girocollo e la scritta ‘Mexico” sul retro con un carattere azteco.

La seconda maglia passa dal vivace rosso dei mondiali brasiliani ad un bianco ben più sobrio. Il colletto è alla coreana con un fine bordino verde, da qui partono le three stripes stavolta colorate di nero. Il verde è ancora protagonista sullo stemma della Federación Mexicana de Futbol e anche sul bordo che chiude la maglia insieme al rosso.

Seconda maglia Messico 2015-2016 bianca

Nel video la voce narrante tenta di motivare questa scelta affermando che i colori non vincono le partite, che la storia si scrive sul campo, che non si vince con la maglia, si vince con il cuore. Verità inconfutabili, ma giustificano l’accantonamento dei colori di una nazione intera? A voi la risposta.

  • Rici1998

    No.

    • Niccolò Mailli

      Mai commento più appropriato !

      • gargaroz

        Ma nooo…Non avete capito signori….
        Queste sono le maglie di allenamento U.U
        hihihi sempre i soliti impulsivi…

    • adb95

      VCAKLDJVNAKJFHRAKSFKACHSUIAHWRLKNSFLCASJDOIWAUEOIANSDKJASGHIUGASVD e ripeto NO!!!!!!!!!!

  • Matteo23

    “there will be haters” nel senso che Adidas sta facendo di tutto per farsi odiare..

    • Franz

      mamma mia, mi viene paura per la Juve…!

      • gargaroz

        >.<

    • nasty

      Ieri mi è parso di vedere la scritta “there will be haters” sui cartelloni di san siro. poiché mi sembra difficile che adidas volesse pubblicizzare la maglia del messico durante milan-parma, ho come l’impressione che contraddistinguerà tutta la prossima collezione…

      • Matteo Perri

        @nasty
        Assolutamente sì, è una campagna mondiale: http://www.soccerstyle24.it/2015/01/campagna-therewillbehaters-scarpe-adidas/

        • rudiger

          Quindi ci saranno motivi di “odio” in tutto il mondo… Adidas?

        • Matteo Perri

          Per quello che so, almeno in Italia, direi di no. La campagna per me rispecchia uno spaccato di vita reale, gli haters esistono davvero e non c’è bisogno di essere famosi quanto un calciatore per vederli.

          Al momento il Messico è l’unica squadra a cui hanno rivoluzionato le maglie, ma non per “colpa” di questa campagna.

  • mosca

    mi ci vuole un caffè triplo, quadruplo…

  • http://www.portierecalcio.it/ Gaspare Ressa

    Uno schifo. Vero e proprio schifo.

    I colori sociali sia delle nazionali, che dei club dovrebbero essere intoccabili.

  • Lucam95

    Il tricolore alla fine della maglia nera è inutile. Se un giocatore indossa la maglia dentro i pantaloncini non si vede… bah.

  • AxxA

    Che brutta roba…
    Se proprio volevano abbandonare la divisa verde, potevano utilizzare la storica maglia rosso scuro-navy

  • LORENZO 70

    non ho parole…

  • Matteo Perri

    Specifico che ho abbinato il nero all’Italia perchè è il colore usato per il Messico. Prima che arrivi qualcuno a parlare di fascismo, siamo nel 2015 e certi abbinamenti si possono iniziare anche a non considerare.

    • http://www.liberopensiero.eu Simone

      Ed anche perché, negli anni Trenta-Quaranta, mi pare che la nostra nazionale disputò davvero qualche incontro in maglia nera…

      • Daniele Costantini

        Più precisamente, nel triennio 1935/38, Gichi olimpici e Mondiali compresi ( http://goo.gl/q1eLrb ).

        Personalmente accoglierei positivamente l’uso del nero per una nuova maglia da trasferta degli ‘Azzurri’, una tinta che peraltro ritengo ben si abbini al nostr tricolore (un piccolo esempio preso dal cinema: https://pbs.twimg.com/media/AsDTImVCEAAV40h.jpg ); anche se ammetto che come prima scelta, forse opterei per gli altri colori della nostra bandiera, verde o rosso come le storiche divise delle scomparse Nazionali di Lega.

        Detto questo, credo che dovrà passare ancora una generazione prima che qualche designer possa arrischiarsi una divisa italiana nera…

        • Eugenio

          Si, sarebbe interessante un verde.. Vedo più il verde che il rosso.. Si può sperimentare.

        • Daniele Costantini

          Io invece propenderei più per il rosso, tinta che storicamente contraddistingue una buona fetta dello sport italiano (a due e quattro ruote), e peraltro nell’ultimo decennio ‘riscoperta’ anche dalle discipline invernali, dopo averla già sperimentata negli anni ’70.

          Senza dimenticare che, se non fosse per qualche migliaio di maglie – pardon, camicie – rosse, oggi non staremmo qui a parlare di Italia… 😀

        • FDV

          D’accordo con Daniele sul rosso, non tanto per Garibaldi, quanto per quello che rappresenta nello sport italiano ed in alcune delle eccellenze italiane. Mentre il verde mi comunicherebbe davvero poco.

          E lo penso sin da questa maglia della Juventus del 2005-06 http://bit.ly/1CIkhxM

        • Daniele Costantini

          @FDV, pensa, quella maglia della Juventus all’epoca non potevo vederla… dieci anni dopo, invece, è forse una delle migliori cose fatte da Nike in quel di Torino 🙂

        • FDV

          Beh in effetti non era una maglia facilissima da digerire. A me piacque sin da subito in quanto era una specie di versione italiana del PSG.

          La sua pecca più grande però era quella di togliere spazio ad un’ottima third gialloblu http://img.playground.ru/images/9/5/jerseys21tz.png

        • Niccolò Mailli

          Pensa che quella rossa della Juve l’anno scorso la svendevano in un negozio sportivo in centro (Verona) a 19 euro!!!! Tutte le taglie….

        • Daniele Costantini

          Per me, la “pecca” di quella maglia rossa risiedeva invece nell’enorme ovale blu della Tamoil, che inficiava negativamente anche sulla bianconera – mentre sulla gialloblù di coppa, paradossalmente, si integrava perfettamente per via del colore.

          Sarei stato curioso di vederla – sia la rossa che la bianconera – col solo lettering dello sponsor, come peraltro la stessa Tamoil fece negli anni ’90 sulla divisa dell’Atalanta ( http://www.ilcatenaccio.es/it/wp-content/uploads/2014/03/caniggia.jpg ).

          @Niccolò: tu non puoi dire queste cose a un collezionista… non puoi… AAARGH! 😀

        • Franz

          Concordo sul bruttissimo effetto della toppa Tamoil sulla maglia rossa della Juve. Davvero un peccato perche’ anche a me la maglia piaceva nella sua originalita’ e nel buon uso del tricolore.
          Sono meno drastico nel giudizio della toppa Tamoil sulla maglia bianconera: per me gli sponsor sono sempre brutti, ma purtroppo alla Juve e’ capitato anche di peggio (SKY, teletu, balocco… mamma mia…). La toppa Tamoil era solo un tantino grossa.
          Inficiare credo sia un verbo transitivo.

        • http://www.liberopensiero.eu Simone

          La maglia rossa dell’Under 21 in Sicilia è passata alla storia ed ha anche portato bene 😀
          Il rosso era stato assegnato dalla FIA all’Italia, così come il bianco poi argento per le case tedesche, il famoso British Racing Green alle scuderie di Sua Maestà, il blu ai francesi e il giallo ai belgi. Se pensate alle storiche livree Ferrari-Lancia-Fiat-Alfa-Maserati in rosso, o alle Lotus-Aston Martin in verde, le rivalità anni Trenta tra “frecce d’argento” Mercedes e Auto Union (Nuvolari al Nürburgring, potrebbe essere il 1936), o ancora più di recente Prost-Peugeot in blu… Precisa regola, in barba a tutti gli sponsor. 😛

          Quanto ad un ritorno del nero, io farò solo un nome, un luogo ed una data: Yuri Chechi, Atene 2004.
          http://i142.photobucket.com/albums/r93/gymnastics_album/Chechi/YuriChechibronzemedalontheRingsAthe.jpg

          Da questa si potrebbe tirare fuori un bel modello, così come vedrei bene una maglia rossa con banda bianco-verde-bianco in orizzontale sul petto. Sia il rosso che il nero possono essere buoni colori per away e third della nazionale.

    • Matteo Perri

      Verissimo Simone, è storia, quel colore era ovviamente voluto dal regime. A me non dispiacerebbe rivederlo, ma in Italia non oso immaginare le polemiche che scatenerebbe.

      • Niccolò Mailli

        Io sarei pronto ad accogliere favorevolmente una divisa nera dell’Italia, ma già quella blu navy proposta da Puma nel 2006 scatenò polemiche ed indignazioni…

        • Tux

          il tempo di indossarla in Islanda e giù il putiferio, mai più vista (eppure era bellissima, pure lo scollo a V era favoloso). ed era blu navy, figuriamoci nera. Purtroppo in Italia riusciamo a polemizzare su ogni cosa.

        • Daniele Costantini

          Per farvi un’idea, il completo ‘all black’ lo appiopparono nel 2002 a Buffon e soci ( http://images1.fanpop.com/images/photos/2500000/World-Cup-2002-gianluigi-buffon-2591356-840-1209.jpg )… ma l’esito di quella spedizione mondiale, non ha di certo aiutato questo colore a togliersi di dosso nefasti ricordi! 😀

      • Swan

        Un kit nero per l’Italia sarebbe il top, alla faccia delle polemiche.

        • NelloStileLaForza

          A me invece metterebbe addosso, alla faccia delle polemiche, un’invincibile tristezza.

      • LORENZO 70

        a me l’Italia con i pantaloncini neri piu’ che la politica fa venire in mente la Corea del nord (in senso calcistico).
        forse non sono piu’ stati utilizzati (dal 66 e non dal 43) perché portano sfiga…

        • Franz

          pantalancini e’ un conto. La maglia e’ un altro.

  • Mr.74

    Non capisco certe scelte, adidas si sta allineando alle follie di nike(vedi prossima maglia Barcellona), peccato perché la maglia di per se e’ davvero bella, così come l’away, che in più e’ anche molto pertinente. Sarebbe stata un’ottima third, ma queste storpiature proprio non le capisco!!! Se hanno bisogno di pubblicità…lo facciano in altro modo, rispettando i colori sociali, specie quando si tratta di nazionali!!!

  • kesu

    La maglia non è nemmeno brutta… il punto è che non ha senso proporla come maglia del Messico!

  • http://www.liberopensiero.eu Simone

    Avevano a disposizione la tradizione azteca, le piramidi maya, il serpente Quetzacoatl… E invece fanno una maglia degna del Cartello di Tijuana, che -mi viene spontaneo pensare- evidentemente ha “sponsorizzato” i designer Adidas… E anche la federazione che ha approvato lo scempio, non meno colpevolmente.

  • pegaso

    Una schifezza e uso un eufemismo.

  • Moa

    Ma più che l’Adidas la colpa è di chi accetta questi i modelli. Cioè che caspita gli è passato per la testa a quelli della Federazione Messicana Giuoco Calcio?

    • Dukla

      Anche questo è vero!

    • Mr.74

      Verissimo infatti anche questo, ma temo che come al solito i soldi indirizzano e gestiscono tutto…..Se pensiamo che l’ingaggio di Conte è in parte coperto dalla puma, non mi sorprenderei se tra poco, oltre ad imporre delle convocazioni ad hoc, il colosso tedesco preparasse per l’Italia una maglia rosa a pois……siamo veramente alla fine!

  • Daniele Costantini

    Ehm… ecco… come dire… sono cinque minuti buoni che cerco di pensare a un commento pertinente, a qualcosa di sensato da scrivere… ma niente da fare! 😀

  • zio Pise

    …inizio ad avere paura per la maglia del mio Milan… Babba bia adidas, che cosa combini?

    • mirazef

      Maglia nera, il rosso solo attorno allo stemma. Ah, no, hanno sostituito anche quello.

  • Eugenio

    Povero Messico.. Ma cosa si sono fumati quelli della adidas da un anno a questa parte ?.. Salvo solo il bordino colorato.

  • FDV

    Inizio col dire che la maglia bianca è fortunata ad avere accanto a sé una prima maglia in grado di distogliere del tutto l’attenzione dalla sua pochezza ulteriormente imbruttita da quel fregio verde fluo mixato al rosso che crea un effetto color bile.

    Detto ciò, per quanto riguarda il passaggio da divisa tricolore a completo nero, ovvio che sia qualcosa che non dovrebbe mai succedere, ma devo dire che riesco a mantenere un certo distacco al riguardo, per cui mi godo il risultato estetico e l’audacia di una così aggressiva innovazione.

    Bella la fantasia tono su tono che richiama la partizione della bandiera e ancora più bello l’orlo tricolore, seppur in posizione poco nobile.

    Comunque l’hanno detto “El verde se lleva..” e l’hanno llevato

  • sergius

    Solita minchiata targata Adidas non nuova a ridicolizzare le maglie delle Nazionali di calcio come abbiamo visto ai recenti mondiali. Stavolta ha battuto se stessa.

  • wesley

    Sarebbe bella come maglia del Sassuolo, o al limite away Messico ma non come prima! Oddio quindi vedremmo quel tricolore anche nel basso ventre della maglia bianconera…

    • http://www.liberopensiero.eu Simone

      Ti tranquillizzo: nella prima ci sarà “una grafica ispirata allo Stadium”, quindi mi aspetto qualcosa di questa fantasia http://cdn.tempi.it/wp-content/uploads/2013/11/Juventus_stadium.jpg
      mentre nella seconda, dove saranno presenti anche il bianco e il nero, è lecito aspettarsi un bordo inferiore a strisce bianconere.
      Niente tricolore, basterà eventualmente quello sul petto.

  • out of mind

    Al peggio non c’è mai fine. Un tempo le maglie servivano per distinguersi, adesso servono per confondersi nella massa.

  • Dukla

    Affaristi senz’anima e senza sensibilità: contano solo i soldi per le multinazionali, figuratevi che se possono importare di valori e tradizione…

  • Fely

    un minuto di silenzio

    • adb95

      un’oretta forse

  • squaccio

    Per riprendermi devo vedere la maglia della Lazio…in una settimana ho visto la migliore e la peggiore maglia della mia vita…fermate adidas…

    • adb95

      Sono tifoso di Lazio e Valencia. Mi fanno schifo il 75% delle maglie che vedo ma mi è andata di lusso devo dire…

  • Magliomane

    Questi si son fumati il cervello.
    TheWillBeHaters. A sto giro l’han fatta così fuori dal vaso che lo sanno pure loro.

    Bocciatissima senza se e senza ma.

  • Tux

    non commento nel merito perché non mi viene nessun insulto abbastanza proporzionato all’offesa.

  • Tux

    che poi non è sparito, “el verde se lleva en el coraçon”… bravi, e intanto dallo stemma avete tolto il bianco e il rosso. ma andate a spalare miniere a mani nude, voi e i dirigenti della federazione messicana che vi hanno consentito questo sfregio. si hanno notizie di cortei di centinaia di migliaia di persone a Città del Messico che marciano verso la sede federale dando fuoco a queste maglie? me lo aspetterei

    • Franz

      D’accordo.
      Secondo me poi, oltre il danno la beffa (o le beffe): il danno e’ una maglia che tutto puo’ essere fuorche’ la maglia del Messico; la beffa e’che il verde non e’ affatto solo sul cuore ma anche (e soprattutto) su striscie e logo adidas, quindi ti pigliano pure per i fondelli. Seconda beffa, il tricolore posto nella zona meno nobile.
      Comunque la guardi, una brutta schifezza. E lo dico da “adidasiano”. Tradito…

  • Vittorio

    She rivoluzione deve essere almeno la maglia dovrebbe essere bellissima. Sembrano, queste, maglie di allenamento senza una logica oltre la perversione di Adidas di stravolgere le tradizioni ma senza rinunciare alle proprie con le tre bande sempre in bella evidenza o in questo é molti altri casi brutta. Il bordo maglià nazionalista se lo poteva risparmiare la multinazionale tedesca.

    • adb95

      Se rivoluzione deve essere? Ma che nazionale è senza i colori nazionali?

      • vittorio

        Era chiaramente una provocazione. Se vuoi stravolgere completamente il senso di appartenenza ai colori nazionali deve valerne ALMENO la pena ma così proprio no. Guarda io sono daccordissimo con te. Ho diverese volte manifestato il desiderio che si fissino a livello di Federazioni uefa compresa i pantoni dei colori ufficiali di club e nazionali. Figurati quanto mi piace l’azzurro dell’Inter che con Nike era diventato blu notte. Con questo mille esempi. L’unica che sembra esigere e rispettare la propria storia fino ad ora è la sola Roma.

        • NelloStileLaForza

          Nella battaglia per i pantoni ufficiali, sono disposto a combattere al tuo fianco.

  • Gianluca

    Leggo tanti commenti che dileggiano Adidas… ma io dico: chi ha più colpa, un’azienda che nel proprio interesse giudica di far profitti con una maglia che non c’entra niente con i colori tradizionali, o la federazione calcistica che l’ha approvata???

    • Luca L

      Hai ragione anche tu ma Adidas pensa che qualcuno la compri? Se io fossi un messicano mi rifiuterei,figuriamoci gli altri che vedono divise anonime e senza stile….

  • stefano11

    1: non mi piacciono entrambe;
    2: non sono le maglie del Mexico MA MAGLIE ALLA x DI CANE;
    3: non rappresentano la Nazione;
    4: tamarre COME SOLO Adidas SA FARE;
    5: prima o poi se non sarà quest’anno, succederà, chissà che altre caxxate si inventeranno per la Juve o il Milan (ma anche Nike con il Barcellona non scherza).

    • adb95

      Ancora convinti che i big brand siano meglio degli altri?

    • Paolo

      Non si scrive “alla x di cane”. Si scrive “alla cinomembro” o AC/DC. 😉

    • Matteo Perri

      @Paolo
      Ti assicuro che l’aveva scritto bene ed era finito in moderazione, l’ho sbloccato con un po’ di zucchero 🙂

  • Rosellino

    Maglie che col Messico c’entrano poco o niente.Come divise alternative ci può stare, ma la prima doveva essere verde

  • Matteo

    Ma quindi Adidas ha abbandonato l’archetto dietro come segno distintivo in favore delle due righe a fondo maglia? o c’è anche il terribile archetto?

    • Matteo Perri

      Niente archetto, almeno in queste maglie. Se aggiorni l’articolo ho aggiunto le foto del retro.

  • Tux

    in compenso la away per bruttezza riesce a superare anche la home nera. insensate le stripes nere, a questo punto fuoriposto il bianco, ingiustifibaile lo stemma verde-nero e ributtante il bordo basso color vomito acido quasi fluo e rosso. era veramente difficile fare peggio.

  • Geeno Lateeno

    orende (con una “r”)

    • adb95

      oribbili

  • adb95

    Guardando il titolo dell’ultimo articolo sul Messico mi viene da piangere

  • Ivan

    Orrore…

  • rudiger

    Questo succede quando lo sponsor (tecnico) conta più dello sponsorizzato.

    • vittorio

      questo succede quando al timone c’è uno come Blatter che con Adidas ci va a cena un giorno si e l’altro pure.

  • Daniele Kanchelskis

    Non solo sono oscene perché costituiscono uno schiaffo in faccia alla tradizione, ma sono proprio brutte! La nera sembra una terza maglia di un club di media fascia, la bianca veramente anonima.
    L’Adidas sta veramente andando oltre, tra Real e Celta coi dettagli rosa, il Milan psichedelico, nazionali stravolte nei colori.. BASTA.

  • Djibril

    Sono felice possessore delle maglie del Messico 94 e udite udite quella del 98!
    Quest’ultima mi è costata levatacce e appostamenti sull’ ebay americano…
    Follia assurda ho messo alle 5 di mattina la sveglia mentre ero ricoverato all’ospedale….Roba da ricovero appunto….e poi non me la sono aggiudicata… in un’ altra asta finalmente ce l’ho fatta.
    Quando la sorella della mia ragazza me l’ha portata a Natale (vive in USA),ero fuori di testa per la felicità ma mi sono trattenuto….
    Per chi non avesse presente la maglia è quella col faccione linguacciuto(piedra del sol,il calendario azteca) che è stata votata una tra le più brutte maglie di sempre.
    http://la-redo.net/wp-content/uploads/2014/05/mexico-1998.jpg
    Bene de gustibus, ma se quella del 98 è brutta (ma MESSICANISSIMA) questa mi dite cos’è? a chi appartiene?quali simboli del paese ci sono?
    La 1a divisa del Messico da moltissimi anni compone assieme ai panta bianchi e i calzettoni rossi la bandiera del paese.
    Mi sembra strano che i Messicani(patriottici) si siano fatti convincere a lasciare il tricolor….molto molto strano

  • marc0

    Vi invito a leggere i commenti dei tifosi messicani sotto il video di presentazione per chi mastica un po di spagnolo. https://www.youtube.com/watch?x-yt-ts=1422579428&v=1JVHeBI1p28&x-yt-cl=85114404
    “There will be haters”… ce ne sono già tanti!

  • cisky

    Mi sembra ormai chiaro che per la realizzazione delle maglie non si ha più alcun criterio di razionalità, è l’anarchia completa: anche negli anni 90 facevano stramberie, ma almeno allora in genere le prime maglie e i colori tradizionali ricevevano un minimo di rispetto.

  • Matteo

    Le maglie sono bellissime ma non hanno nulla a che fare col Messico come giustamente riporta l’articolo. Ho molta paura che le maglie della Juventus non siano come ci aspettiamo…

    • Matteo

      nerazzurre…. “There will be haters”

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Assurdo.

  • Vito76

    Qualcuno può darmi un pizzicotto? No perché non riesco a credere che sia vero.Questo e’ il massimo proprio e non aggiungo altro,le foto già dicono tutto.

  • Maurizio

    Va bè, io di pubblicità non capirò niente, ma sinceramente le ultime campagne (accompagnate da pessime maglie) lanciate dall’Adidas non le capisco proprio. Evidentemente è tutta una provocazione lanciata sul concetto di farsi odiare… ma si rasenta veramente il ridicolo. L’odio genererà passione verso il brand? Un brand che produce maglie e che dice “Non importa quale maglia usi, conta il risultato…” Non ci sto dentro… non seguo più nessuna logica. Nemmeno loro però!