SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo un solo anno di Lega Pro e un ripescaggio particolarmente complesso e controverso, avvenuto con il campionato di Serie B già iniziato, il Vicenza e Macron hanno presentato le maglie per la stagione 2014-2015.

Presentazione maglie Vicenza 2014-2015

Vicenza font Nome numeri 2014-2015

La prima maglia non prevede grandi stravolgimenti cromatici e stilistici e rimane fedele alla tradizione del Vicenza Calcio: essa si presenta con le classiche righe verticali di cui quattro bianche e tre rosse. A livello del petto però le righe si interrompono, lasciando intravedere un pannello bianco dentro il quale è inserito lo sponsor Banca Popolare di Vicenza. Un pannello simile è ripresentato poi sul retro, questa volta di colore rosso, sul quale vengono applicati in bianco i numeri ed i nomi dei giocatori.

Prima maglia Vicenza 2014-2015 Macron

Per quanto riguarda le maniche, il brand bolognese ha optato per una separazione dei colori sempre verticale, con la parte inferiore di color rosso e quella superiore, che parte direttamente dalla spalla, di colore bianco con i loghi Macron stampati. Il colletto è a polo con una lieve chiusura a V. Nota identificativa su tutte e tre le maglie dei vicentini è la famosa R, omaggio alla vecchia proprietà LaneRossi che rimase in carica per quasi 50 anni.

Divisa casalinga Vicenza 2014-2015

I pantaloncini del kit casalingo risultano total white con solo il numero e due inserti rossi, i calzettoni invece presentano hoops verticali bianche e rosse.

Per quanto riguarda la maglia da trasferta, Macron e Vicenza hanno optato per un qualcosa di innovativo e mondano: l’away kit è infatti bianco con fantasia camouflage, resa famosa lo scorso anno con il Napoli. Elemento di colore sulla divisa militare è il rosso, presente nel colletto a girocollo con chiusura a V,  sul bordo delle maniche, sui numeri e per l’onnipresente R. I pantaloncini sono bianchi e i calzettoni rimangono identici a quella dell’home kit a strisce orizzontali biancorosse.

Seconda maglia Vicenza 2014-2015 mimetica

Vicenza divisa trasferta camouflage 2014-15

Da segnalare una curiosità dell’away kit: nelle partite di campionato contro Trapani e Crotone, il Vicenza è stato costretto ad usare il terzo kit della stagione passata, molto probabilmente perchè la camouflage non era ancora disponibile. Le divise erano totalmente bianche con i numeri blu al posto che rossi.

Vicenza terza maglia bianca

La terza divisa risulta essere invece totalmente blu. L’unico altro colore che va a infrangere la monotonalità è il bianco degli sponsor e delle personalizzazioni più la famosa R. Il colletto in questo caso è a girocollo. Sui pantaloncini e sui calzettoni il binomio si ripete, con il bianco che rappresenta il numero sugli shorts e il risvolto dei calzettoni medesimi.

Vicenza seconda maglia

Infine la maglia del portiere è completamente verde con inserti bianchi sulle spalle e sul risvolto dei calzettoni.

Ora la palla passa a voi tifosi e appassionati: vi piacciono le divise fatte da Macron per la stagione in B del Vicenza?

  • Mr.74

    La prima mi piace molto, è abbastanza migliore di quella della scorsa stagione(utilizzata anche all’inizio di questa stagione) che pur male non era, voto 7. La seconda è una variante del filone camouflage di macron, che ha suscitato opinioni del tutto contrapposte. Considerando che va un pò a vivacizzare il total white(utilizzato sovente per uno dei kit del Vicenza), pur senza essere troppo pacchiano ed invasivo,l’effetto è apprezzabile. Voto 6,5. La third è ok sia per il colore, questo blu navy oltre che elegante, è quasi inevitabile considerati i colori delle prime due casacche, e anche per il template, che non vorrei sbagliare mi sembra lo stesso del Trapani, semplice, asciutto e senza fronzoli. Voto 7

    • Luigi

      Quella blu è dell’anno scorso…l’hanno usata una volta solo perché dovevano ancora presentare quelle nuove!

      • Mr.74

        Non vorrei sbagliarmi(le foto non aiutano molto), ma a me sembra lo stesso template del Trapani di quest’anno, che ipotizzo essere nuovo, può darsi anche che il Vicenza già l’avesse la scorsa stagione. Indipendentemente confermo il mio giudizio, a me piace.

      • franco

        Quella blu dell’anno scorso aveva il colletto bianco, questa è leggermente diversa.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Home mica male. Non capisco l’utilizzo dei riquadri per lo sponsor e per i numeri, bastava scriverli in blu così che erano comunque ben visibili anche a cavallo delle strisce bianco-rosse. Ad ogni se il riquadro anteriore è bianco così dovrebbe essere anche quello posteriore, per mantenere una cera “simmetria”.
    La divisa mimetica sui toni del bianco e grigio (tipo CSKA Mosca) è comunque tamarra, ma essendo una tonalità tenue l’effetto non risulta così sfacciato.
    La divisa blu è molto molto aninima, la peggiore tra le tre.

  • Jak Carate Brianza

    bel lavoro macron

  • squaccio

    La prima è molto bella anche se con quel ritaglio bianco per far vedere lo sponsor centrale perde un bel po’.
    Il comouflage non mi dispiace, ma così l’effetto mucca è dietro l’angolo.

    Compitini le altre 2.

    Ps: se le ragazze devono indossare le maglie evitiamo l’xxxl della maglia da portiere in foto.
    Orribile.

    • dr. divago

      l’effetto mucca… hai ragione!

      • Matteo1896

        ah non è Higuita?

  • mosca

    L’inserto del quadrato bianco non sarebbe di per sé una soluzione né nuova né sbagliata, di fatto però, l’interruzione del palo centrale rosso aumenta il bianco, che da riquadro diventa qualcosa di complicato e, personalmente, confonde ancor di più l’insieme.
    Insomma..

    L’away, già è più leggibile ovviamente, purtroppo la maglia con quella fantasia non mi piace, e non mi piace ne dà un punto cromatico e ancor meno (personalmente) per la proposizione di una fantasia militare.

    La continuo a trovare di pessimo gusto.

    La terza è davvero anonimato

  • Renzo

    Bella la prima. Apprezzo che il quadrato sul retro non è enorme. La seconda è una tamarrata e in più inutile. Buona la blu.

  • Eugenio

    Alla fine la peggiore è proprio la prima : troppa roba al livello del petto, e quadratino inutile sulla schiena. Tutto stretto, piccolo e incasinato .. Naah.
    La seconda interessante con il camouflage, in campo non si vede molto però .. Comunque alla fine molto semplice e più ordinata.
    Anche la terza, stesso commento ..

    Voti 6,5 – 7,5 – 7,5

    • Franz

      Concordo sul commento della prima maglia: troppa roba e tanta confusione. In particolare, il logo del Vicenza non e’ dei piu’ felici e messo li’ a cavallo tra una riga rossa e una bianca, sembra sia stato cucito all’ultimo momento, quasi per sbaglio. Visto che la R e’ sempre qualcosa di fantastico e che la V l’hanno messa sul collo, il logo davanti si potrebbe anche evitare.
      La seconda per me non va neanche commentata: inutile sprecare parole.
      La terza e’ assolutamente insignificante seppur ordinata: vale lo stesso discorso dei loghi fatto per la prima. In piu’ aggiungo: quanto migliore e piu’ personale sarebbe stata con la R rossa?

      • Nyk

        Io ricorderei che il logo societario è la V mentre la R è una gentile concessione a titolo gratuito del Gruppo Marzotto che detiene il marchio Lanerossi.
        Quindi secondo me è giusto che la V sia sul fronte della maglia. Sul collo, personalmente avrei messo la R per alleggerire il layout (anche se con il logo e logotipo di Banca Popolare è difficile vista l’invasività degli stessi, se si vuole metterli entrambi).

  • Piooner

    Bellissime !!! Ma la squadra proprio non decolla…

  • vittorio

    Maglie molto di effetto e ben curate come è nello stile Macron e particolarmente per un club con una storia ma molto sottotono negli ultimi anni. Nessuna novità in fatto di modelli. A parte le strisce il collo è quello che l’azienda bolognese propone da un paio di stagioni. La novità è quella di inserire il marchio aziendale sulle spalle. A parte questo particolare è la maglia del napoli dello scorso anno. Fin qui niente di male. La seconda bianca con il mimetico le varianti di grigio e beige sono sicuramente più piacevoli di quelle di coppa del napoli della stagione passata. Piacevole la scelta di esaltare la R di Lanerossi nel suo classico tono azzurro ma avrei preferito rivedere la seconda in azzurro che con il bianco e rosso ci sta benissimo. I calzettoni a strisce verticali sono belli ma poco ci stanno con la prima maglia. La prima maglia l’avrei abbellita con un filino di azzurro nei bordi delle maniche o nel colletto come terzo colore storico della compagine veneta. Il font numerico è scandaloso. La nera ha rotto!!!!!

    • vittorio

      calzettoni a strisce orizzontali Pardon!

      • Franz

        La nera e’ blu

        • vittorio

          grazie

        • Franz

          prego, Il tuo grazie ti fa onore!

  • Magliomane

    Ottima la home! Di sti tempi va apprezzata l’assenza del retro monocolore.
    Promossa anche l’away: nonostante aborri il camouflage, questo e’ discreto. Belli i bordoni rossi sulle maniche.
    Terza piuttosto anonima invece.
    Omini macron bocciati a prescindere.

    Voto totale: 7+

  • Swan

    Direi che in questo set di maglie del Vicenza la home sia l’unica accettabile nonostante la parte frontale sia un po’ caotica.
    I numeri mi sembrano troppo grossi per il quadrato sulla schiena, fossero stati blu bordati di bianco si sarebbe potuto rinunciare al quadrato stesso ma ormai sembra un peccato mortale farne a meno.
    La parte più bella del kit home sono le calze con hoops.
    Maglia away tamarra ed inutile: home biancorossa, away biancogrigia.
    Third incommentabile, classico kit economico da torneo di calcetto sul quale hanno cucito lo stemma del Vicenza e stampato gli sponsor.

  • mpoku

    1 = 5,5
    2 = 3
    4 = 5

  • mpoku

    sorry

    3 = 5

  • sergius

    Direi che la home è sostanzialmente migliore dell’ultima della passata stagione, e se non fosse per lo spazio bianco dov’è inserito lo sponsor, sarebbe al top. La away è una scopiazzatura di quella specie di mimetica usata dal Napoli che personalmente reputavo orrida, questa almeno per via dei colori meno accesi risultata più digeribile, pur restando sempre fuori luogo. La third è bellissima, nel senso che dovrebbe essere la away naturale del Vicenza, mentre la verde è la tradizionale e apprezzabile maglia da portiere della squadra vicentina. Ottimo lavoro nel complesso.

  • collezionista_34

    Penso che il Vicenza abbia lo stemma più anonimo del mondo.

    Maglie:

    home più che promossa, nonostante qualche difetto evidente (quadrato posteriore troppo piccolo rispetto al font scelto, troppo troppo troppo affollamento sul davanti tra i 2 stemmi, lettering e loghi degli sponsor);

    away, il camo ha ampiamente e decisamente stufato;

    third, bah, una maglia blu, di un bel blu, ma niente di più.

    I pochi capelli della modella che indossa il kit GK la copre appena appena, ingiudicabile (non) vista così.

    Belli i calzettoni con le hoops.

  • Eloy F.

    l’accoppiata calcio/donne è sempre migliore :’)

  • Barbara

    La prima maglia è passabile, le righe biancorosse mi piacerebbero più strette come quelle degli anni ’70/’80.
    I calzettoni con le righe orizzontali sono orribili, non sono in armonia con la maglia biancorossa.
    La versione camouflage non mi piace proprio, sarà anche moda!
    La terza maglia blu è abbastanza carina.
    La maglia del portiere….verde ancora! Cambiare il colore nooo! Tutti i portieri le hanno verdi da un bel po’ di anni!Magari un bel azzurro!

  • rudiger

    A parte tutte le patacche (e dico proprio tutte) la prima è accettabile, con il colpo di coda dei calzettoni.
    Vorrei chiedere a chi ha organizzato la presentazione se l’effetto che si voleva suscitare è il ridicolo. Non mi piace fare l’antipatico ma prendere quattro ragazze e mettergli le maglie di quattro corazzieri, ridicolizza le modelle, ammazza le maglie, svilisce la presentazione e smoscia gli allupati.

  • Mr. Simpatia

    La home e la third ok le camouflage proprio le trovo orrende

  • Luca M

    la prima non è male (7/), la seconda è da suicidio (-oo), la terza anonima (4.5).

  • FDV

    La prima mi sembra molto buona, soprattutto il retro, con la tabella rossa di dimensioni da anni ’80-’90, minoritaria rispetto alle strisce. Magari c’è il problema della dimensione di nomi e numeri.

    Davanti è un po’ meno convincente, con la striscia centrale interrotta per il logo della banca ed un certo affollamento per il doppio scudetto, ma sempre meglio del doppio sponsor.

    La R ricamata perde molto a cavallo tra il bianco e rosso, ma comunque buonissima maglia.

    Mi piace la seconda, anche se poco utile rispetto alla prima, ma l’idea che i colori siano comunque quelli sociali la apprezzo.

    Neutra la terza blu, personalmente per il Vicenza ho sempre preferito il nero.

  • http://www.studiotaag.com Angus

    Parto dal dettaglio, ossia dal font con numeri troppo grandi e un po’ “demodè”.
    Per il resto una prima maglia ben organizzata, semplice ed elegante senza cadere nell’infido tranello della banalità. La seconda è un bel modello, non mi esalta il camou, tantomeno quelli colorati, ma questa è un’opinione. Su questa mi limito a dire che avrei preferito vederla come 3^ maglia. La versione blu è elegantissima, avrei gradito una leggera personalizzazione, meno invasiva possibile, ma l’avrei gradita.
    Nel complesso un buon lavoro.

  • franco

    La home è veramente brutta per due grossolane mancanze di attenzione:
    1) la striscia rossa centrale si interrompe prima, dall’alto, rispetto alle due laterali (per il discorso dello sponsor), rendendo l’interruzione confusa e disequilibrata;
    2) è la prima volta nella storia che la R della Lanerossi viene posta a metà tra una striscia rossa e una striscia bianca: così è veramente brutta.

    La camouflage è orrenda e tamarra, nonostante gli inserti rossi di colletto e maniche. Se fosse stata bianca con questi inserti, sarebbe potuta essere una maglia stupenda.

    La blu, senza gli inserti bianchi dell’anno scorso, è veramente banale.

  • Roberto 85

    Incredibile, un camouflage decente!!! Nel complesso, sono lavori apprezzabili. Voti:
    Home 6,5
    Away 6,5
    Third 6

    …con menzione d’onore per il Di Gennaro modello per la Third! Voto 8,5 ;-D

  • giopé

    macron con le maglie a striscie non va proprio d’accordo

    • Roberto 85

      L’importante è che vada d’accordo con quelle a strisce… 😀

  • Nyk

    Da tifoso Lane:
    Bella la prima. Magari, personalmente, avrei messo la R sul retro del collo al posto della V del logo societario per alleggerire un po’ la maglia che viene appesantita da logo e logotipo del main sponsor Banca Popolare di Vicenza (o metti il logo o metti la denominazione ma entrambi sono veramente invasivi). 7,5

    Il camo, lanciato dal Bassano con Lotto 2 anni fa prima che il Napoli portasse la tamarraggine (made by Mr. Diesel Renzo Rosso) a livello nazionale, con questi colori quasi mi piace. Peccato per la R in rosso che personalmente avrei mantenuto azzurro come in originale. 6,5

    A me, poi, i calzettoni con gli hoops rossi in campo bianco piacciono.

    La terza sa di compitino fatto a risparmio. Senza infamia e senza lode. 5,5 per l’anonimato.
    Una proposta per la terza divisa o per la divisa dei portieri: stesso template ma almeno in azzurro riprendendo la tonalità della R presente sulla prima maglia. Richiamando anche la tonalità della terza maglia 1997/1998 di Lotto.
    Oppure una maglia nera con croce rossa, sullo stile di quella del Parma, pantaloncini e calzettoni neri. Sponsor e loghi in “negativo”, numerazioni e nomi in bianco. Una divisa che sarebbe legata al corpo di volontari combattenti chiamati anche “crociati vicentini” che resistettero mesi contro gli austriaci durante i moti rivoluzionari del 1848 e valsero una medaglia d’oro al valor militare alla bandiera del Comune.

  • upuntou

    Basta con ste modelle!