SoccerHouse24 - Scarpe da calcio adidas e Nike

Dopo la storica promozione in Serie B ottenuta nella scorsa stagione, la Virtus Entella ha esordito nel campionato cadetto 2014-2015 con le maglie firmate dal nuovo sponsor tecnico Acerbis.

Per il brand lombardo questa è un’ulteriore prospettiva di crescita dopo le sponsorizzazioni di Albinoleffe, Cremonese, Alessandria, Lumezzane e all’estero Cordoba e Lugano.

Maglie Entella 2014-2015 Acerbis

Per la nuova collezione Acerbis ha puntato sui tradizionali colori del club di Chiavari che ha da poco celebrato i 100 anni: il bianco e il celeste. Due colori non casuali, infatti sono stati scelti nel 1914 da Enrico Sannazzari, uno dei fondatori della squadra ligure che aveva vissuto per anni in Argentina.

La maglia casalinga presenta un’alternanza di strisce verticali. Centralmente è inserita una banda celeste (chiusa superiormente dal triangolo del colletto), affiancata da due righe bianche della stessa dimensione. Sempre sulla riga centrale è inserito lo stemma societario insieme al lettering Acerbis. L’equilibrio geometrico viene rotto dalle successive strisce celesti, le quali si restringono all’altezza del fianco per fare spazio ad un inserto bianco.

Maglia Entella 2014-2015 casa

Altro elemento di rottura lo si può trovare nelle maniche, sulle quali troviamo un inserto celeste che termina con una forma a punta verso l’orlo, questo rifinito da un bordo biancoceleste. Su entrambe le maniche è ricamato il logo di Acerbis in giallo. Il retro della maglia segue la stessa geometria con l’apposizione di nomi e numeri in nero e il ricamo “B-2014”, incastonato tra due stanghette di colore verde e rosso.

Il kit casalingo è abbinato ai pantaloncini e ai calzettoni bianchi con il celeste a fare da contrasto. All’occorrenza l’Entella è sceso in campo con i calzoncini neri del completo da trasferta.

Divisa Virtus Entella 2014-15 home

Per il kit away il brand bergamasco ha osato non tanto con i colori, ma con le geometrie. La struttura della maglia riprende quella casalinga con il medesimo colletto chiuso da un triangolo celeste. Sulla base nera spiccano due innesti in bianco e celeste che partono dal fondo, le svariate code di topo e le cuciture a vista. L’insieme, se consideriamo anche lo stemma societario ed i vari sponsor, risulta forse essere troppo confusionario.

Le personalizzazioni sul retro sono stampate in bianco. I pantaloncini sono neri con il bordo posteriore celeste. La scritta “V.Entella” decora il retro dei calzettoni, anch’essi neri con risvolto celeste.

Seconda maglia Entella 2014-15

In conclusione segnaliamo l’iniziativa “Giocala con noi, mettici anche tu la faccia” proposta a marzo insieme a Bmyteam. Nella partita contro il Cittadella sui numeri della maglia sono comparsi i volti dei di 110 tifosi dell’Entella, che hanno acquistato lo spazio al costo di 10 euro. In passato la medesima iniziativa è stata proposta, fra gli altri, anche da Palermo, Sampdoria, Lione e Schalke 04.

Facce tifosi sui numeri dell'Entella

Vi piace la collezione presentata da Acerbis per il primo anno di cadetteria della Virtus Entella?

  • Eugenio

    Ci ha provato Acerbis, ma per me ha sbagliato molte cose.
    Non conoscevo questo parallelo tra Argentina ed Entella, che infatti ha lo stesso difetto dell’ Albiceleste : non rende con i pantaloncini bianchi, soprattutto con un celeste chiarissimo come questo. La struttura della maglia alla fine rende bene. Brutto il ricamo del retro.
    La seconda secondo me è incasinata, vuole troppo strafare. Bastava togliere quelle strisce davanti e dietro e la maglia era già più ordinata. Brutta la scritta sui calzettoni.
    L’iniziativa dei volti dei tifosi è sempre molto simpatica, ma stavolta meglio rispetto allo schalke.

  • Magliomane

    Quel B-2014 sul retro e’ AGGHIACCIANDE.
    Il problema e’ che pure tutto il resto non va. Troppe cuciture, troppi pasticci, soprattutto sulla away.
    Si tratta della solita voglia di strafare dell’Acerbis.

  • Antonio

    Losanghe, righe e strarighe a parte (concordo con chi ha scritto prima), un’altra maglia a strisce verticali rovinata dall’Acerbis dopo quella del Córdoba: inspiegabili striscette verdi su fondo bianco nel caso di quest’ultimo, striscioni troppo larghi (non mi piacciono le due righe celesti che quasi scompaiono ai lati) nel caso dell’Entella. La seconda maglia è un’impresa: riesce ad essere allo stesso tempo, miracolosamente, sovraccarica e anonima.

  • MOSCA

    Nome omen direi, Acerbis è acerba di sicuro.

    La prima maglia è un compendio di tutte le possibili variabili in un colpo solo, c’è un infinità di roba mal assemblata.
    L’inserto dietro il colletto era già mostruoso di suo, mettendo lo”0″ barrato hanno dato il colpo di grazia.
    L’insieme è meno brutto però, quando la maglia è usata con i calzoncini bianchi.

    Attimi di disorientamento su quella da trasferta.
    Davvero uno dei template più terrificanti della storia.
    Ho notato che la linea azzurra che corre dalle maniche dell’away riprende lo stesso disegno della home, quasi fosse una versione in negativo.

    No comment sulla deriva ormai inarrestabile delle sponsorizzazioni sui pantaloncini.

  • squaccio

    Io le promuovo entrambe 😉

  • mannis

    l’ultimo anno di C con erreà avevano delle maglie molto belle.. addirittura questa foto risale alla serie D 2008-09.. entella spezia..

    http://www.cittadellaspezia.com/foto/2008/11/10/1422.jpg

    mi vengono i brividi se penso che x il 2015-16 lo spezia potrebbe vestire acerbis.. 🙁

    • William

      Quella a me non pare erreà, ma sportika

    • Roberto 85

      Oddio, è anche vero che per peggiorare la maglietta della salute dello Spezia di questa stagione ci vorrebbe un’impresa… 😉

  • Swan

    Due maglie entrambe oscene, in particolare la away è addirittura fastidiosa alla vista.
    Anche la scelta del celeste pallido contribuisce alla mal riuscita della home.
    Maglie comunque che non sfigurano nella mediocrità quasi totale di quelle dei club di serie B.

  • William

    @Passiomenaglie, segnalo anche la maglia marrone che l’Entella ha indossato una sola volta quest’anno: nella gara a Vercelli contro la Pro, il 22 novembre scorso.

    http://www.ilsecoloxix.it/rf/Image-lowres_Multimedia/IlSecoloXIXWEB/sport/foto/2014/11/22/ProVercelli_VirtusEntella_15.JPG

  • Roberto 85

    La Home a me non piace granchè, la tonalità di celeste è troppo chiara per delle strisce che dovrebbero essere a contrasto con il bianco… Meglio la Away nera, anche se le cuciture sulle spalle e sul petto sono rivedibili! Voti:
    Home 5
    Away 6

  • stefen

    maglie troppo pasticciate

  • Mr.74

    Inutile voglia di strafare, che sortisce esattamento l’effetto opposto di quello presumibilmente desiderato. Maglie totalmente incasinate, da far venire il mal di testa, la ciliegina sulla torta(si fa per dire…) sono i loghi Acerbis, ma quello dei loghi ormai è storia vecchia… E dire, che per quanto mi riguarda, la maglia home dell’Entella della scorsa stagione, griffata erreà, era tra le più belle tra serie A, B e lega pro.

  • Boogie

    Sotto al colletto hanno segnato segnato l’appunto per il progetto dell’idraulico: Nel punto “B” servono 2 tubi diametro 14 pollici.

    Regalategli un block notes.

  • Boogie

    E soprattutto controllate se l’hanno riferito all’idraulico, se no poi andare a guastare tutto una volta fatto é un casino.

  • Francesco

    Acerbis proviene dal settore motociclistico, o meglio, è leader mondiale in quel settore. E si vede molto l’impronta dei suoi “designer”
    Per quanto riguarda il calcio preferisco non commentare.

  • Gregorio

    Ma che razza di schifezza e’? Maglie buone solo per togliere il sudore dai piedi di mio nonno

    • BOOGIE

      un’immagine orrenda.

  • gabriele9

    sapete dirmi quali squadre mancano per concludere la rassegna delle maglie sulla serie b?

  • Gregorio

    Concordo Boogie forse sono stato eccessivo pero’ veramente non si possono chiamare maglie da calcio certe cose

  • Tux

    la home si salva fino allo spallone, lì un fantasista ci ha voluto mettere il suo tocco e ha rovinato tutto. e credo sia lo stesso individuo a cui hanno fatto disegnare per intero il progetto dell’away, che è una cosa che… non ho parole.

  • Alessio

    Ambedue bruttine, specie la seconda.

  • http://chrilore13.wix.com/torto13 Torto #13

    Non belle, per usare un eufemismo. Molto meglio le divise Erreà della passata stagione.