SoccerHouse24 - Scarpe da calcio ACE 16 e Magista Dark Lightning

Sollevare la Coppa del Mondo al cielo è il sogno di qualsiasi giocatore, il sogno di qualsiasi bambino che si avvicina al gioco del calcio fin da piccolo. Germania – Argentina è la finale di Brasile 2014, il gruppo contro i singoli, il gioco di squadra contro le invenzioni, il “robot” Muller contro “la pulce” Messi.

World Cup 2014: atto finale

Anche nella storia, Germania contro Argentina è stata una sfida caratterizzata da genio e sregolatezza contro solidità e capacità di equilibrio, i campioni come Diego Armando Maradona (le analogie con Messi sono evidenti) che con una giocata o un’invenzione possono decidere un match, contro Matthaus, Brehme, Klinsmann e Voeller, giocatori in grado di spostare gli equilibri senza perdere di vista la solidità e la fisicità. La storia ha detto Germania nel 1990 (mondiale disputato proprio in casa nostra), ma questa volta?

Oggi Germania contro Argentina è innanzitutto il trionfo di adidas, che vede i suoi due Top Club (se escludiamo la Spagna) in finale e tanti, tanti protagonisti in campo targati dalle 3 strisce. A partire proprio da Messi e Muller, passando per Ozil, Lahm, Neuer Hummels, Kroos, Schweinsteiger e Schurrle tra le file tedesche, mentre tra gli argentini non dimentichiamo Di Maria, Lavezzi, Biglia ed il “particolare” Romero.

Messi ai Mondiali 2014

È abbastanza paradossale come la Germania arrivi a questa finale da favorita, è vero il 7-1 al Brasile ha fatto stropicciare gli occhi a tutti, ma comunque i tedeschi ad inizio competizione partono sempre in sordina, ma nessuno li ritiene quasi mai i principali favoriti. Questa volta però la musica è cambiata e sarà l’Argentina di Leo Messi a dover dimostrare di poter impensierire una squadra che è parsa una vera e propria corazzata imbattibile.

FORMAZIONI

Germania 4-2-3-1: Loew non si prendrà il rischio di modificare nulla, Schurrle e Gotze sanno far male anche partendo dalla panchina e quindi l’11 sarà quello tipo che tanto ha impressionato in questo mondiale. Neuer in porta, linea a 4 con Lahm-Hummels-Boateng-Howedes, centrocampo formato da Kross, Schweinsteiger e Khedira, Ozila supporto di bomber Klose e l’incontenibile Muller.

Argentina 4-2-3-1: Di Maria è 99% out dal match, giocherà la squadra che ha iniziato con l’Olanda, quindi confermato Romero con Zabaleta-Demichelis-Garay-Rojo in difesa, Biglia farà compagnia a Mascherano in mezzo, i 3 dietro il “pipita” Higuain saranno Messi-Lavezzi-Perez.